Davide Bragagna

Davide Bragagna

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Incredibile vittoria di Kerttu Niskanen nella 10km in tecnica classica di Cogne. La fortissima finlandese finora non aveva ottenuto grandi risultati in stagione e oggi, complici anche le numerose assenze, si è presa 2^ vittoria della carriera. Il fratello minore, decisamente più quotato, potrebbe imitarla più tardi nella 15km.

La prestazione, tuttavia, è di assoluto livello perché le russe in gara sono fra le migliori atlete in classico della Coppa del Mondo. Forse ancora un po' imballate dai carichi, Natalia Nepryaeva e Yulia Belorukova hanno concluso 3^ e 4^ rispettivamente a 12"6 e 14"4. Nepryaeva va però a insidiare con questo risultato Ingvild Flugstad Østberg in classifica generale. 5^ un'altra russa, Alisa Zhambalova.

Primo podio in carriera all'elvetica Nadine Fähndrich, 2^ a soli 3"0 da Niskanen. In condizioni scintillanti, la sprinter 23enne ha dimostrato di essere atleta eccellente anche sulla distanza. Dopo il podio di Sandra Ringwald, la Germania risponde positivamente anche nelle distance con il 6° posto di Victoria Carl. 7° posto all'esordio per la stellina 19enne svedese Frida Karlsson, la quale ha osato troppo nella prima parte di gara trovandosi addirittura in testa dopo 5km. 8^ l'austriaca Teresa Stadlober, attesissima protagonista in casa a Seefeld ma non ancora brillantissima, 9^ la specialista nipponica Masako Ishida, 10^ la veterana finlandese Anne Kyllönen.

Quattro le azzurre in zona punti. Sfruttando le molte assenze, Lucia Scardoni ottiene un buon 14° posto a 1'09"5 dalla testa. La veronese può guardare con fiducia ai Campionati del Mondo dopo gli ottimi riscontri di questi due giorni. Meno brillante Caterina Ganz, attesa ad un piazzamento vicino alle primissime, che termina subito dietro in 15^ posizione. La trentina vanta però già delle sicurezze, culminate nel pregevole 11° posto di Otepää al cospetto di tutte le migliori fondiste al mondo. Primi punti in carriera per la 21enne Anna Comarella, 22^, entra fra le prime 30 anche la valdostana Elisa Brocard, 29^. 31^ Sara Pellegrini, 35^ Francesca Franchi, 42^ Cristina Pittin.

Alle 12.30 la 15km maschile con Francesco De Fabiani che punta a un altro ottimo risultato davanti al suo pubblico. Gli altri azzurri devono dimostrare di essere in forma per il Mondiale.

Classifica 10km TC donne

Pronostici delle gare di Cogne di domenica 17 febbraio - Donne ore 9.45 / Uomini ore 12.30

10km TC donne

1. Natalia Nepryaeva   

2. Yulia Belorukova

3. Teresa Stadlober

Italiane: Caterina Ganz fra la 5^ e la 10^

               Lucia Scardoni - fra la 15^ e la 20^

               Elisa Brocard - fra la 15^ e la 20^

               Sara Pellegrini fra la 20^ e la 25^

               Anna Comarella - fra la 25^ e la 30^

               Francesca Franchi - fuori dai punti

               Cristina Pittin - fuori dai punti

Liste di partenza

15km TC uomini

1. Iivo Niskanen

2. Alexander Bolshunov

3. Alexey Poltoranin

Italiani: Francesco De Fabiani - 6°

             Maicol Rastelli - fra la 10^ e la 15^

             Giandomenico Salvadori - fra la 10^ e la 15^

             Stefano Gardener - fra la 20^ e la 25^

             Dietmar Nöckler - fra la 25^ e la 30^

             Paolo Ventura - fra la 25^ e la 30^

             Mikael Abram - fuori dai punti

             Martin Coradazzi - fuori dai punti

             Paolo Fanton - fuori dai punti

             Gilberto Panisi - fuori da punti

             Lorenzo Romano - fuori dai punti

             Daniele Serra - fuori dai punti

             Stefan Zelger - fuori dai punti

Liste di partenza

Non ci poteva essere viatico migliore agli imminenti Campionati del Mondo di Seefeld 2019 per l'Italia. Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani conquistano una storica doppietta nella sprint in skating di Cogne. Davanti alle diverse migliaia di tifosi accorsi per l'appuntamento di Coppa del Mondo, i due valdostani hanno dato spettacolo mostrando una condizione fisica straordinaria in un finale thrilling.

Federico Pellegrino ha perso il bastoncino nella prima parte del percorso, mentre De Fabiani teneva altissima l'andatura per mettere in crisi gli eventuali contendenti al podio. Si è inserito nella lotta fra i due il più forte dei francesi Lucas Chanavat, candidato alle medaglie fra qualche giorno, che è andato a prendere la scia di Defa. Recuperato un bastoncino di fortuna, Chicco si è lanciato all'inseguimento della vittoria recuperando prima terreno, poi saltandoli entrambi prima del rettilineo finale. Defa ha bruciato Chanavat sul traguardo per tre centesimi e ha regalato alla Valle D'Aosta il miglior spettacolo che oggi si potesse vedere.

Ecco le statistiche. Pellegrino conquista il 13° successo in Coppa del Mondo, 14° contando anche il titolo mondiale di Lahti che dovrà difenderà fra meno di una settimana a Seefeld. De Fabiani marca il 3° podio stagionale dopo quelli conquistati al Tour de Ski, l'8° della carriera. E' la prima doppietta nelle sprint per l'Italia. Si ricorda il precedente di Cristian Zorzi e Silvio Fauner a Lahti nel 2000, ma con il sappadino al 3° posto. Anche l'ultimo doppio podio azzurro è particolarmente datato perché fu ottenuto a Canmore da Giorgio Di Centa 1° e Pietro Piller Cottrer 3° nella 15km in tecnica libera nel 2010, una settimana prima dei Giochi Olimpici di Vancouver. De Fabiani, inoltre, ottiene il primo podio nelle sprint nell'occasione della sua prima finale e sale al 7° posto in classifica generale.

Gli azzurri non potevano trovare miglior spinta in vista del Mondiale di Seefeld. De Fabiani avrà domani un'altra occasione per far felice il suo pubblico nella 15km in tecnica classica. Pellegrino ora può concentrarsi sull'obiettivo stagionale con il massimo della fiducia, ma intanto accorcia in classifica sprint il divario da Johannes Høsflot Klæbo a 60 punti, 504 a 444. 

Per completezza, Simeon Hamilton ha chiuso 4°, Sondre Turvoll Fossli 5° e il sorprendente svedese Marcus Grate 6°. Sono caduti in batteria i russi Sergey Ustiugov e Alexander Bolshunov, quest'ultimo che non è riuscito a recuperare granché in classifica generale. 29° il bolzanino Stefan Zelger, particolarmente combattivo nel suo quarto di finale.

Classifica Sprint TL uomini

 

Jessica Diggins ha rischiato per ben due volte di rimanere fuori fra quarti di finale e semifinale, ma nell'ultimo atto ha fatto valere le sue qualità di resistente, vincendo la sprint in tecnica libera di Cogne. E' il 6° successo in carriera per l'americana campionessa olimpica della team sprint, il primo nella gara più breve dello sci di fondo.

2° posto e primo podio in carriera per la tedesca Sandra Ringwald, già vicina all'obiettivo una settimana fa a Lahti, e oggi capace di tenere un ritmo altissimo in finale che le ha permesso di allungare su tutte le avversarie, prima di venire risucchiata da Diggins a pochi metri dal traguardo. 

3^, primo podio a sua volta, la 20enne svedese Johanna Hagström, a dimostrazione della qualità e quantità del vivaio del Paese scandinavo. 4^ la norvegese Ane Appelkvist Stenseth, 5^ Sadie Bjornsen, 6^ Eva Urevc, arrivata alla prima finale in carriera ma deludente rispetto allo strapotere mostrato nei precedenti turni.

L'Italia festeggia l'eccellente 8° posto di Lucia Scardoni, rimasta fuori dalla finale per un soffio. La veronese non si era mai espressa con questa qualità in tecnica libera e oggi si è battuta come una leonessa superando avversarie di altissimo livello quali Sophie Caldwell, rimasta fuori nei quarti, Nadine Fähndrich e Natalia Nepryaeva, battute in semifinale. Incoraggiante la prestazione di tutta la squadra azzurra che ha classificato 19^ Ilaria Debertolis, 21^ Greta Laurent e 23^ Elisa Brocard. Domani ci sarà modo di verificare anche la condizione sulla distanza nella 10km in classico.

Classifica Sprint TL donne

 

 

Federico Pellegrino strappa l'applauso davanti al suo pubblico ottenendo il miglior tempo nelle qualificazioni della sprint di Cogne. Dietro al valdostano si presentano subito competitivi i francesi Lucas Chanavat e Richard Jouve. Evgeny Ustiugov rientra alle competizioni realizzando il 4° parziale davanti all'americano Simeon Hamilton.

La Norvegia senza i titolari di Seefeld piazza Eirik Brandsdal al 6° posto e Håvard Solås Taugbøl all'8°. Lo sprinter russo di punta Gleb Retivykh è 9° davanti all'emergente Artem Maltsev, entrambi più veloci di Alexander Bolshunov 14°, alla caccia dei punti per contendere la Coppa del Mondo al rivale Johannes Høsflot Klæbo, oggi assente.

Francesco De Fabiani ha strappato un eccellente 7° tempo per le sue caratteristiche, anche lui galvanizzato dal gareggiare in casa. Passa anche l'altoatesino Stefan Zelger al 26° posto.

Una menzione d'onore la merita sicuramente il sappadino Davide Graz. Lo junior azzurro, classe 2000, all'esordio manca la qualificazione di un soffio chiudendo 31°. Non ci arrivano lontani neanche Claudio Muller 33° e Mirco Bertolina 35°. 40° Michael Hellweger, 43° Giacomo Gabrielli, 44° Stefano Dellagiacoma, 51° Enrico Nizzi, 53° Daniele Serra, 56° Mikael Abram, 58° Florian Cappello, 65° Francois Vierin, 67° Mattia Armellini.

Alle 12.30 cominceranno i quarti di finale. Migliore qualificazione degli azzurri in stagione che fra uomini e donne saranno ben 7 in zona punti.

Classifica Q Sprint TL uomini

La svizzera Nadine Fähndrich domina nelle qualificazioni della sprint in tecnica libera di Cogne davanti alle slovene Eva Urevc e Alenka Cebasek. 4° posto alla tedesca Sandra Ringwald davanti al terzetto di americane guidato dalla favorita Sophie Caldwell 5^ con in scia Sadie Bjornsen e Jessica Diggins.

Un po' sottotono la prestazione delle punte russe Yulia Belorukova e Natalia Nepryaeva, fuori dalle prime 20 posizioni ma potrebbe esserci stato da parte loro qualche calcolo viste le assenze.

Ottima prova delle azzurre che si qualificano in 4 ai quarti di finale. Greta Laurent è 8^ davanti al suo pubblico, primi punti stagionali assicurati per Ilaria Debertolis 16^, dentro anche Lucia Scardoni, 19^ nella tecnica che meno le si addice, qualificata anche l'altra valdostana Elisa Brocard 23^.

Primi punti in carriera sfiorati per Francesca Franchi 32^, Francesca Baudin conclude in 43^ posizione, Chiara De Zolt Ponte è 50^ all'esordio, mistero riguardo Alice Canclini, prima data come non partita e poi messa in classifica al 55° posto.

Classifica Q sprint TL donne

Pronostici delle gare di Cogne di sabato 16 febbraio - Qualificazioni ore 10.00 / Quarti di finale ore 12.30

Sprint TL donne

1. Sophie Caldwell    

2. Sandra Ringwald

3. Nadine Fähndrich

Italiane: Greta Laurent - semifinale

               Lucia Scardoni - quarti di finale

               Alice Canclini - quarti di finale

              Francesca Baudin - fuori dai punti

              Francesca Franchi - fuori dai punti

              Chiara De Zolt Ponte - fuori dai punti

*per una distrazione ho cancellato i nomi di Elisa Brocard e Ilaria Debertolis. Le avevo pronosticate ai quarti.

Liste di partenza

Sprint TL uomini

1. Federico Pellegrino

2. Sergey Ustiugov

3. Alex Harvey

Italiani: Francesco De Fabiani - semifinale

             Stefan Zelger - quarti di finale

             Enrico Nizzi - fuori dai punti

             Mirco Bertolina - fuori dai punti

             Michael Hellweger - fuori dai punti

             Claudio Muller - fuori dai punti

             Giacomo Gabrielli - fuori dai punti

             Francois Vierin - fuori dai punti

             Florian Cappello - fuori dai punti

             Daniele Serra - fuori dai punti

             Mikael Abram - fuori dai punti

             Mattia Armellini - fuori dai punti

             Davide Graz - fuori dai punti

             Stefano Dellagiacoma - fuori dai punti

Liste di partenza

Si apre anche per gli uomini il fine settimana di gare sulle nevi olimpiche di Salt Lake City. Ai 1700 metri di Soldier Hollow, la sorpresa è la non vittoria nella sprint di Johannes Thingnes Bø. Tuttavia, la Norvegia trova un altro atleta in grado di vincere.

Vetle Sjåstad Christiansen, ex rivale proprio di Bø nelle categorie giovanili, ha conquistato il primo successo in carriera con un doppio zero al tiro e un grande finale che gli ha permesso di resistere al portentoso ritorno del francese Simon Desthieux, frenato da un errore, ma più veloce di tutti nell'ultimo giro. Il 26enne di Geilo aveva centrato il primo podio in carriera proprio al settimana scorsa nell'individuale di Canmore. Il transalpino ha ottenuto invece il secondo podio della carriera.

Altra lotta sul filo dei decimi per la 3^ posizione, consumatasi in duello fratricida tutto tedesco. Roman Rees ha raggiunto il miglior risultato in carriera con uno splendido finale di gara, sorpassando a poche centinaia di metri dall'arrivo il più esperto Erik Lesser. Un giro di penalità per Rees, poligoni intonsi per Lesser.

Bø si è quindi fermato al 5° posto con ben 4 tornate nell'anello delle penalità. Il leader di Coppa del Mondo sembrava avere la gara in pugno dopo un primo giro nettamente più rapido di tutti e la serie a terra pulita. I quattro errori in piedi, causati dalla fatica della quota e dal fastidioso vento, lo hanno tenuto incredibilmente fuori dal podio.

Buona prova di squadra della Francia che ha piazzato Quentin Fillon Maillet (1) 6°, Antonin Guigonnat (1) 9° e Fabien Claude (3) 16°. Solida prestazione dell'elvetico Benjamin Weger (1) 7° e miglior risultato in carriera per la seconda linea norvegese Johannes Dale (2) 10°.

Soddisfacente anche il comportamento degli azzurri. Lukas Hofer è stato lentissimo nei due poligoni, ma è stato capace di coprire tutti i bersagli in piedi dopo l'errore a terra, concludendo 7°. Devastante ultimo giro di Dominik Windisch, secondo solo a Desthieux,  che con tre giri di penalità ha terminato all'11° posto. 30° Thomas Bormolini, non rapidissimo sugli sci, ma bravo a contenere gli errori a uno. Eccellente invece la prestazione del valdostano Thierry Chenal che ha innalzato il suo livello sugli sci rispetto ai suoi standard (buon 34° tempo) e ha concluso 31° in scia al livignasco con due errori.

Domani saranno in programma gli inseguimenti. Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi dovranno provare a recuperare sulla testa per limitate i danni in classifica generale.

Classifica di Coppa del Mondo 

1 BOE Johannes Thingnes Norway NORWAY 936
2 LOGINOV Alexander Russia RUSSIA 609
3 DESTHIEUX Simon France FRANCE 588
4 FOURCADE Martin France FRANCE 554
5 EDER Simon Austria AUSTRIA 541
10 HOFER Lukas Italy ITALY 471
24 WINDISCH Dominik Italy ITALY 238

Classifica 10km sprint uomini

Rank Bib Name Nationality Shooting Shooting Total Result
1 34 CHRISTIANSEN Vetle Sjaastad NOR NORWAY 0+0 0 23:29.7
2 5 DESTHIEUX Simon FRA FRANCE 1+0 1 +1.3
3 75 REES Roman GER GERMANY 0+1 1 +22.4
4 33 LESSER Erik GER GERMANY 0+0 0 +23.0
5 31 BOE Johannes Thingnes NOR NORWAY 0+4 4 +41.5
6 22 FILLON MAILLET Quentin FRA FRANCE 0+1 1 +42.9
7 26 HOFER Lukas ITA ITALY 1+0 1 +46.3
8 37 WEGER Benjamin SUI SWITZERLAND 0+1 1 +49.3
9 16 GUIGONNAT Antonin FRA FRANCE 0+1 1 +52.7
10 8 DALE Johannes NOR NORWAY 0+2 2 +56.5
11 39 WINDISCH Dominik ITA ITALY 2+1 3 +59.3
12 65 NAWRATH Philipp GER GERMANY 2+0 2 +1:03.0
13 3 DOLL Benedikt GER GERMANY 0+3 3 +1:03.5
14 9 DOHERTY Sean USA USA 1+0 1 +1:03.6
15 2 GARANICHEV Evgeniy RUS RUSSIA 1+0 1 +1:07.3
16 87 CLAUDE Fabien FRA FRANCE 0+3 3 +1:08.5
17 41 GOW Scott CAN CANADA 1+0 1 +1:13.8
18 6 KUEHN Johannes GER GERMANY 1+2 3 +1:15.5
19 44 SLESINGR Michal CZE CZECH REPUBLIC 0+1 1 +1:20.6
20 80 MILLAR Aidan CAN CANADA 0+0 0 +1:20.7
21 56 L'ABEE-LUND Henrik NOR NORWAY 1+2 3 +1:21.3
22 11 LEITNER Felix AUT AUSTRIA 0+2 2 +1:22.2
23 46 FOURCADE Simon FRA FRANCE 0+3 3 +1:23.8
24 24 POVARNITSYN Alexander RUS RUSSIA 0+0 0 +1:27.4
25 45 DOVZAN Miha SLO SLOVENIA 0+1 1 +1:29.9
26 29 KRCMAR Michal CZE CZECH REPUBLIC 0+2 2 +1:31.8
27 30 BJOENTEGAARD Erlend NOR NORWAY 1+3 4 +1:32.4
28 18 LOGINOV Alexander RUS RUSSIA 0+3 3 +1:32.6
29 38 RASTORGUJEVS Andrejs LAT LATVIA 2+1 3 +1:35.0
30 1 BORMOLINI Thomas ITA ITALY 0+1 1 +1:36.5
31 66 CHENAL Thierry ITA ITALY 0+2 2 +1:40.0
32 20 JAEGER Martin SUI SWITZERLAND 1+1 2 +1:40.9
33 10 PIDRUCHNYI Dmytro UKR UKRAINE 2+2 4 +1:41.7
34 36 FINELLO Jeremy SUI SWITZERLAND 0+1 1 +1:42.6
35 28 JACQUELIN Emilien FRA FRANCE 0+3 3 +1:45.8
36 43 WIESTNER Serafin SUI SWITZERLAND 0+2 2 +1:47.2
37 17 EDER Simon AUT AUSTRIA 1+2 3 +1:47.8
38 59 ZAHKNA Rene EST ESTONIA 1+1 2 +1:48.2
39 21 YEREMIN Roman KAZ KAZAKHSTAN 0+3 3 +1:49.6
40 40 SINAPOV Anton BUL BULGARIA 1+2 3 +1:53.1
41 25 CLAUDE Florent BEL BELGIUM 1+1 2 +1:53.7
42 83 DOLDER Mario SUI SWITZERLAND 1+2 3 +1:55.5
43 50 DRINOVEC Mitja SLO SLOVENIA 1+0 1 +1:56.2
44 15 GOW Christian CAN CANADA 0+3 3 +1:59.7
45 32 EBERHARD Tobias AUT AUSTRIA 3+1 4 +2:03.5
46 14 EBERHARD Julian AUT AUSTRIA 5+0 5 +2:04.2
47 64 STROLIA Vytautas LTU LITHUANIA 2+2 4 +2:05.5
48 12 LATYPOV Eduard RUS RUSSIA 2+1 3 +2:19.5
49 4 ILIEV Vladimir BUL BULGARIA 2+3 5 +2:21.7
50 27 FEMLING Peppe SWE SWEDEN 0+3 3 +2:23.3
51 69 GERDZHIKOV Dimitar BUL BULGARIA 1+1 2 +2:23.6
52 52 PUCHIANU Cornel ROU ROMANIA 2+1 3 +2:24.7
53 53 VARABEI Maksim BLR BELARUS 2+2 4 +2:31.4
54 23 TYSHCHENKO Artem UKR UKRAINE 0+2 2 +2:33.4
55 77 SHOPIN Yury RUS RUSSIA 1+1 2 +2:34.1
56 70 BUTA George ROU ROMANIA 1+2 3 +2:36.6
57 82 NEDZA-KUBINIEC Andrzej POL POLAND 0+1 1 +2:36.9
58 79 REMMELG Martin EST ESTONIA 2+0 2 +2:37.3
59 84 STEGMAYR Gabriel SWE SWEDEN 0+0 0 +2:41.9
60 86 TRSAN Rok SLO SLOVENIA 0+2 2 +2:42.5
61 7 ERMITS Kalev EST ESTONIA 2+3 5 +2:48.0
62 71 FLORE Raul Antonio ROU ROMANIA 0+2 2 +2:48.8
63 54 LAZOUSKI Dzmitry BLR BELARUS 2+2 4 +2:51.0
64 67 BURNOTTE Jules CAN CANADA 1+3 4 +2:52.6
65 76 KRYUKO Viktar BLR BELARUS 0+1 1 +3:00.1
66 48 SZCZUREK Lukasz POL POLAND 1+3 4 +3:03.8
67 13 KRUPCIK Tomas CZE CZECH REPUBLIC 2+2 4 +3:03.9
68 35 GUZIK Grzegorz POL POLAND 2+3 5 +3:06.3
69 57 KAUKENAS Tomas LTU LITHUANIA 1+1 2 +3:07.7
70 19 TACHIZAKI Mikito JPN JAPAN 1+1 2 +3:08.6
71 51 KUTS Timur KAZ KAZAKHSTAN 1+1 2 +3:10.3
72 60 RASTIC Damir SRB SERBIA 1+3 4 +3:12.6
72 78 SLOTINS Roberts LAT LATVIA 2+2 4 +3:12.6
74 55 LANGER Thierry BEL BELGIUM 0+3 3 +3:20.8
75 61 STENERSEN Torstein SWE SWEDEN 3+1 4 +3:28.7
76 74 BANYS Linas LTU LITHUANIA 0+3 3 +3:32.4
77 42 KORASTYLEV Sergey RUS RUSSIA 3+2 5 +3:34.6
78 58 LESIUK Taras UKR UKRAINE 2+2 4 +3:40.0
79 63 YAN Xingyuan CHN CHINA PR 2+1 3 +3:48.9
80 81 YERMOLENKO Petr KAZ KAZAKHSTAN 1+1 2 +3:49.9
81 85 HOWE Alex USA USA 3+2 5 +3:51.4
82 47 HALLSTROEM Simon SWE SWEDEN 3+2 5 +3:52.3
83 68 INOMATA Kazuya JPN JAPAN 2+1 3 +4:01.4
84 49 PATRIJUKS Aleksandrs LAT LATVIA 1+4 5 +4:09.1
85 62 BROWN Jake USA USA 2+5 7 +4:17.8
86 73 WANG Wenqiang CHN CHINA PR 0+3 3 +4:33.0
  72 KLETCHEROV Michail BUL BULGARIA     DNS

 

 

Pagina 1 di 105
Top