Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marcialonga di Fiemme e Fassa il 26 gennaio 2020 in Trentino

47.a edizione e 6.a tappa del challenge Visma Ski Classics che celebra il decennale

Il 250.000esimo partecipante verrà acclamato in maniera del tutto speciale

 

La 47.a edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa raggiungerà un traguardo leggendario ed è pronta, il 10 giugno, ad aprire le iscrizioni al “resto del mondo”, fra cui i numerosi appassionati scandinavi di sci di fondo che da sempre l’affollano. Con la prossima edizione del 26 gennaio 2020 verranno toccati i 250.000 iscritti dall’anno di nascita, quando nell’estate 1970 quattro amici trentini (Mario Cristofolini, Giulio Giovannini, Roberto Moggio e Nele Zorzi) decisero di organizzare una maratona sciistica che ripercorresse le orme della leggendaria Vasaloppet, a cui i quattro avevano partecipato rimanendone favorevolmente colpiti.

Il 7 febbraio 1971 si tenne così la prima edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa e i concorrenti furono oltre 1.000, contrariamente alle poche centinaia previste. Vinse Ulrico Kostner in 3.12’51’’ davanti all’oro delle Olimpiadi di Grenoble 1968 Franco Nones, primo campione olimpico italiano della storia dello sci di fondo. Da quel 7 febbraio ne è passata di… neve sotto ai ponti, ed è lecito affermare come la Marcialonga trentina abbia raggiunto in affezione la storica ski-marathon svedese, venendo recentemente premiata anche a livello organizzativo dai vertici del circuito Visma Ski Classics, raggiungendo l’ambito traguardo di miglior gara del challenge che racchiude i più prestigiosi eventi di sci di fondo a livello mondiale per la seconda stagione consecutiva. D’altronde, il vincitore della Marcialonga dello scorso inverno, Petter Eliassen, disse che vincerla fu uno dei più grandi traguardi della sua carriera di sportivo. Ed anche Visma Ski Classics si sta preparando a festeggiare un ambito traguardo, quello dell’edizione del decennale: “Ogni anno cerchiamo di migliorare – afferma il CEO Ski Classics, David Nilsson – in particolar modo in vista della prossima stagione quando festeggeremo il decennale, proponendo i consueti punti forti e qualche novità”. Marcialonga fa parte dei capi saldi e sarà l’evento numero sei della decima stagione Visma Ski Classics, sfilando lungo l’itinerario di gara di 70 km da Moena in Val di Fassa a Cavalese in Val di Fiemme. La ski-marathon ha raggiunto uno status d’eccellenza difficilmente eguagliabile, l’atmosfera è unica e i caratteristici borghi trentini attraggono numerosi turisti facendo salire alle stelle l’indotto delle Valli di Fiemme e Fassa, oltre alle pulsazioni degli abili fondisti che se la dovranno vedere ancora una volta con la temutissima erta di Cascata. Le iscrizioni saranno dunque aperte online e a disposizione dei fondisti nel mondo a partire dal 10 giugno alle ore 9, mentre il partecipante numero 250.000 verrà celebrato in maniera del tutto speciale…

 

leggi il comunicato

website

 

download foto1

download comunicati

facebook

press

 

download foto2

download immagini

 

21 maggio 2019 | Dobbiaco – Cortina 7° tappa di Visma Skiclassics Tour 2019/2020.

 

La comunicazione ufficiale Visma porta la data del 21 maggio 2019: la 43° Granfondo Dobbiaco/Toblach – Cortina sarà la tappa numero 7 della 10° stagione del Visma Skiclassics Tour, circuito internazionale che include le più prestigiose Granfondo d’Europa e non solo.

La gara in tecnica classica che si svolgerà sabato 1° febbraio vedrà perciò pronti al via ai cancelli di partenza di Dobbiaco numerosi atleti ed appassionati e i forti atleti partecipanti al circuito, considerato a tutti gli effetti  il Campionato Mondiale delle gare di fondo a lunga distanza; la gara di 42 km a tecnica classica lungo il tradizionale tracciato immerso nel patrimonio delle Dolomiti UNESCO sarà luogo di sfida contro il tempo e di confronto per sciatori di tutti i livelli, e per tutti l’arrivo in centro a Cortina d’Ampezzo sarà una vittoria personale.

Per chi preferisce la tecnica libera si replica domenica 2 febbraio, partenza dall’Aeroporto Militare a Dobbiaco e arrivo in zona autostazione a Cortina d’Ampezzo; il percorso di circa 30 km attraversa lo stesso paesaggio incantato e propone una prova su misura per i pattinatori degli sci stretti.

Le iscrizioni on-line sono iniziate sabato 20 aprile e proseguiranno fino al 29 gennaio 2020, o fino al raggiungimento dei 3000 iscritti totali per le due gare, queste le tariffe, che includono Il trasporto con l’autobus prima e dopo la gara (servizio shuttle tra Cortina e Dobbiaco), il servizio di assistenza tecnica e medica, un gadget e il pettorale, il trasporto dei sacchi indumenti dalla zona di partenza alla zona di arrivo ed i ristori lungo il percorso e all’arrivo:

  • dal 6 maggio al 30 settembre 2019 € 90,00 classico e € 60,00 skating;
  • dal 1° ottobre al 30 novembre 2019 € 95,00 classico e € 65,00 skating;
  • dal 1° dicembre 2019 al 29 gennaio 2020 € 100,00 classico e € 75,00 skating.

Iscrizioni, regolamento, informazioni e gli aggiornamenti sulle novità che verranno proposte dal C. O. per la 43° edizione sono pubblicate e aggiornate di giorno in giorno sul sito www.dobbiacocortina.org e vengono condivisi sulla pagina FB toblach.cortina

 

Tanta neve sta aspettando gli azzurri che a fine mese saranno al Passo dello stalvio per il secondo raduno della stagione. Squadra A dal 31 e 3 giorni dopo anche l'U23. Al passo saranno presenti anche i tecnici che stanno completando il corso di formazione per allenatori di 3° livello.

 

Dopo Anastasija Kuzmina, anche Laura Dahlmeier decide di abbandonare (precocemente) il biathlon. 

Un altro ritiro eccellente nel mondo del biathlon femminile; a soli 25 anni (esattamente la stessa età dell'illustre connazionale Magdalena Neuner che nel 2012 sparì dalle scene agonistiche) ha deciso di appendere carabona e sci stretti al chiodo. "Al termine di una stagione difficile e piena di alti e bassi, ho pensato di terminare la mia carriera - ha dichiarato al campionessa di Garmisch-Partenkirchen -. Ho dedicato la mia vita al biathlon, vivendo momenti intensi e questi anni mi hanno reso quella che sono. Mi aspettano nuove avventure, è giunto il momento di chiudere questo capitolo" Nel corso della carriera, Laura ha vinto due ori olimpici, quindici medaglie mondiali (di cui sette individuali) e una Coppa del Mondo generale, per un totale di sedici successi.

Si tratta di effettuare la final climb con partenza in massa e non ad inseguimento come è stato per le prime 10 stagioni e soluzioni per permettere agli sprinter di avere una propria classifica e portarli almeno fino al weekend conclusivo. 

Di sicuro ci saranno ben 5 tappe in Italia fra Dobbiaco e la Val di Fiemme e di sicuro quest'anno, assieme al toru de ski "alpino" ci saranno altri 2 tour: quello scandinavo fra Svezia e Norvegia e quello noed americano fra Canada e USA.

Tutte queste cose saranno discusse la prossima settimana a Dubrovnick durante il Fis Council.

 

In pieno svolgimento il raduno degli under 23 ad Auronzo. Piller Cottrer: "Coltiviamo fatica e voglia di emergere"

E' in pieno svolgimento il primo raduno della squadra under 23 maschile e femminile di sci di fondo, impegnata fino a venerdì 17 maggio presso il Centro Addestramento Alpino di Auronzo, in provincia di Belluno. per l'occasione l'allenatore responsabile Pietro Piller Cottrer ha convocato Lorenzo Romano, Stefano Dellagiacoma, Simone Daprà, Luca Del Fabbro, Davide Graz, Paolo Ventura, Martin Coradazzi, Cristina Pittin, Martina Bellini, Rebecca Bergagnin e Francesca Franchi, insieme all'allenatore Renato Pasini, al tecnico dei materiali Matteo Betta e al fisioterapista Claudio Saba. 

"Rispetto alla passata stagione lo staff tecnico ha deciso di anticipare il primo periodo di lavoro - spiega il campione olimpico -, però è importante per conoscere nel modo migliore i ragazzi e programmare nella maniera più adatta il prossimo futuro. Abbiamo preferito puntare su un numero di atleti magari più ristretto, ma promettente, con cinque ragazzi under 23 a cui si sono aggiunti Davide Graz e Paolo Ventura. Anche in campo femminile non abbiamo una rosa ampia, ma chi merita di entrare a far parte del gruppo avrà la sua chance, l'importante sarà che ognuno si impegni, impari a faticare e coltivi una grande voglia di emergere". Il prossimo raduno del team è previsto all'inizio di giugno sullla neve, probabilmente allo Stelvio con il gruppo di Coppa del mondo.

 

consueta abbondanza di gruppi ed atleti nelle squadre russe che non hanno problemi ne di talenti ne di budget.

 

Gruppo Perevozchikov

Uomini
Sergey Ardashev 
Alexander Bessmertnykh 
Kirill Kilivnyuk 
Andrei Larkov 
Andrey Melnichenko 
Yaroslav Rybochkin 
Ilya Semikov 
Anton Timashov 
Ivan Yakimushkin

Nessuna donna in questo gruppo.

Gruppo Cramer

Donne
Yulia Belorukova 
Alisa Zhambalova 
Yana Kirpichenko 
Anna Nechaevskaya 
Anastasia Sedova 
Elena Soboleva

Uomini
Evgeny Belov 
Andrey Krasnov 
Artem Maltsev 
Gleb Retivykh 
Ustyugov Sergey 
Ivan Kirillov

Gruppo Borodavko

Donne
Lydia Durkina 
Anna Zherebyatieva 
Maria Istomina 
Natalia Nepryaeva

Uomini
Alexander Bolshunov 
Andrey Sobakarev 
Denis Spitsov 
Alexander Terentev 
Alexey Chervotkin

Gruppo Sorin

Donne
Tatiana Aleshina 
Aida Bayazitova 
Diana Golovan 
Anna Grukhvina 
Nina Dubotolkina 
Olga Kucheruk Olga 
Khristina Matsokina 
Ekaterina Smirnova

Uomini
Vladislav Vechkanov 
Ivan Gorbounov 
Ilya Poroshkin 
Denis Filimonov

La squadra under 23 di Piller Cottrer ad Auronzo per il primo raduno della nuova stagione

Il Centro Addestramento Alpino di Auronzo (Bl) ospita da martedì 14 a venerdì 17 maggio il raduno della squadra under 23 maschile e femminile. L'allenatore responsabile Pietro Piller Cottrer ha convocato Lorenzo Romano, Stefano Dellagiacoma, Simone Da Prà, Luca Del Fabbro, Davide Graz, Paolo Ventura, Martin Coradazzi, Cristina Pittin, Martina Bellini, Rebecca Bergagnin, Francesca Franchi, sarà presente anche l'allenatore Renato Pasini, il tecnico dei materiali Matteo Betta e il fisioterapista Claudio Saba.  

Pagina 1 di 525
Top