Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gran Fondo Val Casies il 16 e 17 febbraio 2019

Tappa Euroloppet di scena con la 36.a edizione

La non competitiva “Just for Fun” riscuote consensi

30 o 42 km in classico il sabato e in TL la domenica

 

 

Le bandiere Euroloppet sventoleranno ancora una volta in occasione della Gran Fondo Val Casies, il 16 e 17 febbraio di scena con la 36.a edizione nella vallata altoatesina.

La “buona nuova” del comitato presieduto da Walter Felderer è il raggiungimento di quasi 1.000 pettorali assegnati sui 2.500 disponibili, con la partecipazione femminile attestabile attualmente al 25%, una delle più alte di sempre, soddisfazione anche per i numerosi iscritti alla “Just for Fun”.

L’inverno è ancora lontano ma gli appassionati non vedono l’ora di partecipare all’evento della Val Casies, come testimoniano anche le parole di una concorrente della passata edizione: “È una delle granfondo più belle e ben organizzate. Dopo tanti anni siete davvero ancora al top come pista, come organizzazione e come pranzo offerto ai partecipanti. In nessuna granfondo si mangia così bene come in Val di Casies”, afferma Daniela Ramon. E la vicentina ha centrato il punto, poiché la Gran Fondo altoatesina è ben più di una manifestazione fondistica, bensì un vortice d’iniziative che fanno sentire il concorrente come un ospite di riguardo.

D’altronde la Val Casies è un po’ una terra senza tempo, e tra gli antichi l’ospitalità era considerata come una delle virtù più sacre, nonché un legame durevole, lo stesso che gli appassionati hanno nei confronti della loro ski-marathon preferita. I fortunati potranno percorrere i tracciati di 30 o 42 km della Gran Fondo anche in autunno, di corsa o in bicicletta, agli altri non resta invece che fissare la propria presenza il prossimo inverno tra gli agonisti o nella categoria “Just for Fun”, fuori classifica in totale serenità.

Appuntamento dunque al 16 e 17 febbraio, in tecnica classica il sabato e in tecnica libera la domenica, per un’altra edizione con i fiocchi della Gran Fondo Val Casies, la quale da trentacinque annate non salta mai un’edizione.

Per info ed iscrizioni a 58 euro per la TC, 59 euro per la TL, 95 euro per entrambe, 47 euro per Just for Fun e 76 euro per entrambe le prove Just for Fun (entro il 31 gennaio): www.valcasies.com

Il Monte Bondone e la città di Trento sono pronti a vivere una due giorni all’insegna del grande skiroll e, per il quarto anno consecutivo, ospiteranno una doppia gara di Coppa del Mondo, giunta alle battute finali.
L’apertura, domani, spetterà a una gara up hill con arrivo a Vason, in vetta al Monte Bondone, mentre venerdì si replicherà con una spettacolare prova sprint nel cuore della città di Trento. In cabina di regia siederà il comitato organizzatore coordinato dall’Asd Charly Gaul Internazionale e dall’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, che ha visto premiati i propri sforzi con una partecipazione massiccia da parte delle migliori rappresentative nazionali europee, su tutte quelle di Svezia, Norvegia, Russia, Germania, Slovacchia, Lettonia, Ucraina, Repubblica Ceca e Romania, alle quali si è aggiunto pure il Brasile.
Domani, giovedì 13 settembre, i riflettori saranno puntati sulla mitica salita del Monte Bondone, che durante l’estate ha ospitato anche il raduno della nazionale russa di sci nordico. Gli atleti russi sono tra gli attesi protagonisti della gara in salita, con particolare attenzione per l’olimpionico Eugenji Dementiev, determinato a recitare un ruolo di primo piano. Tra gli altri big non può che esserci il leader del circuito, lo svedese Robin Norum, ma per la vittoria di giornata sono alte le quotazioni anche del rumeno Paul Pepene, già capace di vincere due volte sul Monte Bondone nel 2015 e nel 2016, poi secondo dodici mesi fa.
Le prime partenze, quelle degli atleti della categoria senior maschile, sono previste alle ore 10 da Vaneze: i chilometri da coprire saranno 5, con arrivo a Vason. Lo start delle prove riservate a senior donne e a junior maschili e femminili, invece, verrà data a seguire da località Norge: i chilometri da percorrere, in questo caso, saranno 2,5.
Venerdì 14 settembre si replicherà con una gara sprint a Trento, in programma sull’ormai collaudato rettilineo di via Santa Croce (165 metri la lunghezza del tracciato). In questo caso, l’attenzione sarà posta in primis sugli azzurri, che nelle passate edizioni hanno spesso menato le danze, con gli occhi puntati su Emanuele Becchis e sul beniamino del pubblico trentino Alessio Berlanda, due volte secondo e una volta terzo nella gara di casa. Il programma prevede la disputa delle prove di qualificazione alle ore 16, necessarie per determinare la composizione delle batterie a eliminazione diretta, che scatteranno alle 17.
Classifiche di Coppa alla mano, nel clan azzurro c’è attesa per Lisa Bolzan, che ha nel mirino il podio nella categoria senior femminile, attualmente quarta a 40 punti dalla terza piazza della ceca Sandra Schuetzova, mentre tra le junior Alba Mortagna è in piena lotta per la conquista della sfera di cristallo, seconda nella graduatoria generale ad appena 12 punti dalla leader Moa Hansson. Al maschile, invece, Angelo Buttironi cercherà di difendere il proprio terzo posto e magari di avvicinare la seconda piazza dello svedese Johan Ekberg, mentre tra i senior Francesco ed Emanuele Becchis si trovano in quarta e quinta posizione, con la zona podio distante però oltre 100 punti.

La situazione in Coppa del Mondo prima della tappa di Trento e del Monte Bondone

Classifica generale Coppa del Mondo senior femminile: 1. Alena Prochazkova (Svk) punti 687; 2. Jackline Lockner (Sve) 469; 3. Sandra Schuetzova (Cze) 460; 4. Lisa Bolzan (Ita) 420; 5. Julia Angelsioeoe (Sve) 378; 6. Linn Soemskar (Sve) 350; 7. Olga Letucheva (Rus) 314; 8. Sandra Olsson (Sve) 289; 9. Ksenia Konohova (Rus) 258; 10. Varvara Prokhorova (Rus) 241; 11. Anna Bolzan (Ita) 233.

Classifica generale Coppa del Mondo senior maschile: 1. Robin Norum (Sve) punti 622; 2. Victor Gustafsson (Sve) 553; 3. Erik Silfver (Sve) 409; 4. Francesco Becchis (Ita) 294; 5. Emanuele Becchis (Ita) 291; 6. Matteo Tanel (Ita) 286; 7. Pontus Hermansson (Sve) 284; 8. Ilia Bezgin (Rus) 252; 9. Alfred Buskqvist (Sve) 251; 10. Eugeniy Dementiev (Rus) 231; 14. Alessio Berlanda (Ita) 161; 64. Jacopo Giardina (Ita) 2.

Classifica generale Coppa del Mondo junior femminile: 1. Moa Hansson (Sve) punti 606; 2. Alba Mortagna (Ita) 594; 3. Julie Henriette Arnesen (Nor) 571; 4. Hanna Abrahamsson (ve) 473; 5. Chiara Becchis (Ita) 420; 11. Elisa Sordello (Ita) 135.

Classifica generale Coppa del Mondo junior maschile: 1. Alexander Grigoriev (Rus) punti 682; 2. Johan Ekberg (Sve) 603; 3. Angelo Buttironi (Ita) 520; 4. Raimo Vigants (Lat) 466; 5. Aadne Gigernes (Nor) 431; 6. Riccardo Lorenzo Masiero (Ita) 346; 10. Alberto Tognetti (Ita) 178.

E' cominciato a San Vincenzo (Li) l'allenamento atletico delle squadre di Coppa del mondo e A2 maschile e femminile. Il direttore tecnico Marco Selle ha convocato fino a domenica 16 settembre nella località toscana Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli,Giandomenico Salvadori, Mirco Bertolina, Elisa Brocard, Greta Laurent, Lucia Scardoni, Anna Comarella, Ilaria Debertolis e Caterina Ganz. Presenti anche i tecnici Paolo Riva, Stefano Saracco e Simone Paredi, è proprio Selle a fare il punto della situazione dopo le gare dei Campionati Estivi di skiroll disputati a Forni Avoltri.

"Sono giornate molto calde qui in Toscana - spiega -, la località è ideale per il lavoro impostato dai tecnici delle squadre. Le pendenze si prestano perfettamente per i lavori sugli skiroll, faremo prove in salita per i ragazzi, mentre le ragazze si cmenteranno sui 3000 metri in pista. Le condizioni generali sono buone, il solo Bertolina sta cercando di recuperare dai problemi alla schiena di questo periodo, sta sfruttando la vicinanza del mare per sistemarsi. Il clima in squadra è molto buono, ne approfittiamo anche per le programmazioni autunnali e invernali, cercando di impostare al meglio l'avvicinamento alle gare di Coppa del mondo. Cià che fa piacere è la voglia di faticare mostrata da tutti i ragazzi".

Dopo il successo della prima edizione, l’associazione Vasabroke Poiana ripropone per Domenica 28 Ottobre 2018 il Vasa-Tre, un triathlon skiroll-MTB-corsa, che si svolgerà nella località di Pian Longhi in Nevegal (Belluno).

Come lo scorso anno la manifestazione è distinta in due competizioni, una per gli atleti assoluti con la formula completa skiroll-MTB-corsa sulle distanze di 5 - 7,5 – 5 km, ed una per gli atleti under 15 articolata nelle due frazioni di skiroll e corsa sulle distanze ridotte di 2,5 – 2,5 km.

La particolarità della gara è quella di essere aperta ai soli concorrenti individuali, senza contemplare le staffette. La scelta degli organizzatori viene dalla precisa volontà di portare atleti versatili a provare una disciplina nuova, che sia lo skiroll o la MTB o la corsa e per questo quindi i percorsi sono stati disegnati in modo da essere accessibili anche ai non specialisti.

Naturalmente l’obiettivo dichiarato è quello di portare nuovi appassionati allo skiroll e poi subito dopo … al fondo.
Appuntamento quindi al Nevegal per l’ultima domenica di Ottobre.

Fiemme Rollerski Cup sabato 15 e domenica 16 settembre

Domenica percorsi long distance di 50K e short distance di 20K

Intervista al trentino Mauro Brigadoi

Iscrizioni aperte anche per amatori ed appassionati

 

 

Val di Fiemme (TN) pronta ad ospitare – oltre agli specialisti di Coppa del Mondo per il gran finale – amatori e fuoriclasse del Guide World Classic Tour, completando così la seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup prevista per sabato 15 e domenica 16 settembre tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis di Cavalese.

Un bel tracciato quello che impegnerà gli atleti nella giornata di domenica, analizzato dal maggior candidato italiano ad ottenere una posizione di prestigio, Mauro Brigadoi “Il percorso di gara è molto particolare, perché si arriva con quasi 47 km praticamente piatti in double poling, per poi giungere al Cermis dove ci sono 3 km in cui il double poling è impensabile con gli skiroll, e sull’erta sarà una gara a sé. Il mio obiettivo è quello di arrivare in salita con i primi e poi raccogliere i frutti del lavoro proprio sulla salita”.

Il percorso Long Distance misura infatti 50 km con un dislivello di 780 metri, e il partner ufficiale IDT Sports fornirà i medesimi skiroll a tutti i concorrenti élite, rendendo la gara più equilibrata ed avvincente possibile. Dopo la partenza a Ziano ci si dirigerà lungo la statale delle Dolomiti fino a Predazzo, da qui s’imboccherà il tracciato della Marcialonga lungo la ciclabile di Fiemme e Fassa, con lo Stadio del Fondo di Lago di Tesero meta successiva, prima di raggiungere Molina di Fiemme, proseguendo poi fino a Castello di Fiemme e quindi lungo la SS48 delle Dolomiti attraversando i paesi di Cavalese, Tesero e Panchià. E via verso la mitica Final Climb. Il percorso Short Distance di 20 km seguirà il Long Distance, ma una volta raggiunta la zona industriale di Masi di Cavalese gli atleti gireranno a sinistra per proiettarsi direttamente sulla Final Climb dell’Alpe Cermis.

Mauro Brigadoi – fiemmese, spazzacamino di professione, fondista per passione - negli ultimi anni è stato spesso fra i migliori italiani della Marcialonga, prova Visma Ski Classics, dove certamente anche il prossimo inverno sarà protagonista. Come sono le condizioni fisiche del bravo fondista prima dell’appuntamento clou del weekend? Brigadoi ci ha risposto giusto al termine di un allenamento di ben 100 km: “Il mio rapporto con gli skiroll è più per l’allenamento, solitamente partecipo ad una o massimo due gare all’anno, e quest’anno proverò a cimentarmi con la Fiemme Rollerski Cup. Arriverò in buona condizione, magari non ottimale come in inverno dove la stagione è preparata a puntino”. Tra Fiemme Rollerski Cup e Marcialonga il finale in salita è comune anche se non paragonabile: “Sarà un bel test, le salite sono diverse perché alla Marcialonga si va in double poling, mentre alla Fiemme Rollerski Cup c’è il ‘problema’ degli skiroll dove non c’è sciolina e si andrà tutti in classico, mi alleno anche in questa tecnica ma non saprei proprio cosa aspettarmi”, conclude il fiemmese che dovrà vedersela – tra gli altri - con i vari Gjerdalen, Aukland, Dementiev, ma quantomeno giocherà in casa e potrà contare sul sostegno di tutto il suo pubblico.

La Fiemme Rollerski Cup è rivolta in primis agli amatori della gara popular: anch’essi potranno divertirsi lungo l’itinerario di gara che abbina parte del percorso della Marcialonga al gran finale del Tour de Ski. I giochi verranno aperti ufficialmente dalle Mass Start di Coppa del Mondo della giornata di sabato, con la manifestazione fiemmese a chiudere anche il Mini Tour Rollerski Trentino. Per info ed iscrizioni: www.fiemmerollerskicup.it.

Settimana di raduno atletico per il team di Cdm in Toscana, il gruppo under 23 a Dobbiaco

 

Settimana di allenamento atletico per le squadre di Coppa del mondo e A2 maschile e femminile. Il direttore tecnico Marco Selle ha convocato fino a domenica 16 settembre nella località toscana di San Vincenzo (Li) Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli,Giandomenico Salvadori, Mirco Bertolina, Elisa Brocard, Greta Laurent, Lucia Scardoni, Anna Comarella, Ilaria Debertolis e Caterina Ganz. Presenti anche i tecnici Paolo Riva, Stefano Saracco e Simone Paredi.

La squadra under 23 è invece impegnata a Dobbiaco (Bz) da martedì 11 a martedì 18 settembre con Stefan Zelger, Simone Da Prà, Michael Hellweger, Paolo Ventura, Mikael Abram, Lorenzo Moschini, Simone Mocellini, Martin Coradazzi, Cristina Pittin, Chiara Da Zolt Ponte, Monica Tomasini, Ilenia Defrancesco, Francesca Franchi, Martina Bellini e Giacomo Gabrielli con l'allenatore resposnabile Pietro Piller Cottrer e i tecnici Luciano Cardini e Renato Pasini. 

SENIOR DI SUMMER CROSS COUNTRY

De Fabiani ed Elisa Brocard Campioni d’Italia distance di Summer Cross Country

Francesco De Fabiani (Cs Esercito) ed Elisa Brocard (Cs Esercito) sono i nuovi Campioni Italiani di Summer Cross Country 2018. Francesco De Fabiani concede il bis ad un anno di distanza, mentre al femminile Elisa Brocard, che nella scorsa edizione era giunta seconda, oggi si è confermata l’atleta più in forma del momento.

Ottima l’organizzazione affidata all’A.S.D. Coglians in collaborazione con lo sci Cai di Trieste.

Gli atleti si sono confrontati sui 10 km, per quanto riguarda la categoria Senior femminile e 15 km per i Senior maschi.

È iniziata con questa prova la Coppa Italia Sportful invernale che continuerà poi con la tradizionale prova di Santa Caterina Valfurva.

Francesco De Fabiani ha vinto sui 15 km in skating, migliorando di una ventina di secondi il tempo fatto registrare lo scorso anno. Il valdostano ha fermato il cronometro sul di tempo di 32:39.1, 2° Dietmar Noeckler (Fiamme Oro) distanziato di 46.4 e 3° Giandomenico Salvadori (Fiamme Gialle) a 53.7.

Ottima prova di Lorenzo Romano (Cs Esercito), 6° assoluto e Campione d’Italia Under 23, secondo è giunto Florian Cappello (Fiamme Oro) e 3° Daniele Serra (Cs Esercito).

Al femminile Elisa Brocard ha vinto sulla distanza dei 10 km con il tempo di 26:19.8, 2a Ilaria Debertolis (Fiamme Oro) a 10.5 e 3a Caterina Ganz (Fiamme Gialle) a 31.6.

Ha vinto il campionato italiano Under 23 Francesca Franchi (Fiamme Gialle), 2a Ilenia De Francesco (Cs Esercito) e 3a Cristina Pittin.

Appuntamento domani mattina con la prova sprint, inizio delle gare a partire dalle ore 9 con le qualifiche senior, a seguire i giovani Under 20 ed Under 18.

DOWNLOAD ALLEGATI:

Monsorno, Graz, Rossi e Masiero Campioni d’Italia sprint Giovani di Summer Cross Country

Spettacolo alla Carnia Arena di Forni Avoltri

Nicole Monsorno (U20), Davide Graz (U20), Anna Rossi (U18) e Riccardo Masiero (U18) vincono i campionati italiani Summer Cross Country.

Grande spettacolo alla Carnia Arena di Forni Avoltri dove si sono svolti i campionati italiani sprint di Summer Cross Country.

Il tempo ha accompagnato con un splendido sole sulla Carnia Arena di Forni Avoltri, negli Under 20 maschi Davide Graz (Friuli V. G.) ha dato mostra del suo grande stato di forma e ha vinto con un lieve vantaggio sul compagno di squadra e amico Luca Del Fabbro (Friuli v. G.) 3° Angelo Buttironi (Alpi Centrali).

Nelle Under 20 femminile Nicole Monsorno (Trentino) ha confermato l’ottimo stato di forma ed ha vinto davanti a Federica Cassol (Asiva) e 3a Noemi Glarey (Asiva).

Negli Under 18 maschi Riccardo Masiero (Veneto), dopo il successo nella prova distance di ieri, si è confermato anche il più forte nella prova sprint, 2° Pietro Pomari (Veneto) e 3° Daniele Bettinaglio (Alpi Centrali).

Alle Alpi Centrali è andato l'ultimo titolo italiano Under 18 con Anna Rossi che ha preceduto la giovanissima Laura Mortagna (Veneto), 3a Silvia Campione (Trentino).

Pagina 8 di 518
Top