Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Team Trentino Robinson ha monopolizzato il podio della 30 chilometri in tecnica classica che ha aperto la quarta edizione della Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon, vinta per la seconda volta in carriera da Mauro Brigadoi.
Grazie a un ottimo gioco di squadra, il ventiseienne fondista fiemmese ha bissato il successo del 2016 e si è imposto per distacco davanti ai compagni di squadra Francesco Ferrari e Bruno Debertolis, che ha tagliato il traguardo a braccetto con il vincitore della passata edizione Loris Frasnelli e ha brindato dal podio all'ultima gara agonistica in Italia della carriera, ora pronto a dedicarsi al ruolo di team manager.
Nella 15 chilometri, valevole anche per l'assegnazione dei titoli di campione italiano Cittadini e Master, lo spunto vincente è stato quello di Simon Bosin del Team Futura, mentre nella parallela gara femminile la vittoria è andata all'atleta di casa tesserata per il Gs Marzola Agata Marchi.
Una splendida giornata di sole ha fatto da ideale cornice alla prova in passo alternato che, come da pronostico, è stata dominata dal Team Trentino Robinson. Brigadoi ha sfruttato il lavoro dei compagni di squadra e ha preso subito il largo, presentandosi a metà gara, ovvero al termine del primo dei giri di un percorso di 15 chilometri con 260 metri di dislivello, con oltre un minuto e mezzo di vantaggio su un gruppetto composto dagli altri atleti del Team Trentino Robinson Bruno Debertolis, Francesco Ferrari, Loris Frasnelli e Nicolas Bormolini e da Simone Bosin del Team Futura. Quest'ultimo, chiamato a rispondere in prima persona agli attacchi dei diretti concorrenti al podio, ha optato per la deviazione sul percorso corto di 15 chilometri, andando a cogliere il successo con il tempo di 40'16”, accompagnato sul podio dai gemelli valtellinesi Nicolas e Thomas Bormolini, che hanno fatto la medesima scelta classificandosi secondo e terzo a 33” e 1'17”. Quarto l'ex azzurro Bruno Carrara (a 3'59”), seguito in quinta piazza da Stefano Detassis del Marzola.
Brigadoi e gli altri, invece, hanno proseguito la loro fatica verso il traguardo della 30 chilometri. Brigadoi ha portato a termine la propria corsa solitaria e ha chiuso a braccia alzate con il tempo finale di 1h21'20”, con l'attenzione che si è poi spostata sullo sprint per la piazza d'onore. L'emiliano Francesco Ferrari, plurivittorioso in stagione, si è avvantaggiato quel tanto che è bastato per garantirsi l'argento, staccato di 3'38” dal vincitore, mentre Debertolis e Frasnelli hanno deciso di tagliare il traguardo assieme, con un ritardo di 3'48”: ai fini della classifica, il terzo posto è andato a Bruno Debertolis, che proprio sulle nevi delle Viote del Monte Bondone ha preso parte alla sua ultima gara della carriera in Italia, come annunciato a fine gara.
Frasnelli si è classificato quarto e ha completato il poker del Team Trentino Robinson, mentre a chiudere la “top  five” di giornata è stato il portacolori del Team Futura Riccardo Mich, a 6'58”.
Nelle due prove femminili, invece, si sono imposte la trentina Agata Marchi e Michela Tessaro del Sottozero Nordic Team. Agata Marchi ha sfruttato al meglio il fattore campo e ha primeggiato nella 15 chilometri in 54'16”, tempo di oltre 8 minuti più basso rispetto a quello della seconda e terza classificata, rispettivamente Elisabetta Amici (Sc Comunità Montana Valsassina) e Vania Zanatta (Sci Fondo Treviso) a 8'13” e 8'20”.
Michela Tessaro, invece, si è imposta nella 30 chilometri, precedendo Paola Leonardi della Polisportiva Lizzanella.
La prima giornata della Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon ha assegnato anche i titoli tricolori Cittadini e Master in tecnica classica. Medaglie d’oro per Vania Zanatta dello Sci Fondo Treviso nella F1, Elisabetta Amici della Ss Valsassina nella F2, Bruno Debertolis del Robinson Ski Team nella M1, Marco Crestani del Team Futura nella M2, Silvano Berlanda del Team Futura nella M3, Giuliano Secco del Primiero nella M4, Roberto Martini del Gsa Asiago nella M5, Agata Marchi del Marzola e Bruno Debertolis del Robinson Ski Team nella senior, Silvia Pedretti del Marzola e Matteo Tomasi del Fiavè nella under 20.
Per quanto riguarda le vittorie di categoria nella 15 km successo di Agata Marchi e Simone Bosin 19-40, di Vania Zanatta e Bruno Carrara nella 41-50, Elisabetta Amici e Umberto De Martin Pinter nella  51-60, Maria Rita Chini e Paolo Lamastra nella over 70. Infine nella 30 km Michela Tessaro e Mauro Brigadoi primi nella 19-40, Susanna Natale e Toni Barp vincitori nella 41-50, Paola Leonardi e Marco Crestani nella 51-60, Silvano Berlanda trionfatore nella over 60, Giuliano Secco nella over 70.
Domani si replica con la gara in tecnica libera, sempre sulla doppia distanza di 15 e 30 chilometri, quest'ultima valevole anche come tappa del circuito Gran Fondo Master Tour. Il via verrà dato alle ore 10, alla presenza anche dell'ex azzurra Antonella Confortola.

 

Materiale da scaricare:

FOTO Viote Bondone Nordic Ski Marathon TC

VIDEOPRESS - Viote Bondone Nordic Ski Marathon TC

LE VOCI dei protagonisti della Viote Ski Marathon in tecnica classica

CLASSIFICA - Categorie TC

CLASSIFICA - Generale TC

CLASSIFICHE Cittadini e Master CI

CLASSIFICA Società

 

Si è disputata a Falcade un sprint in tecnica classica valevole per la Coppa Italia Sportful. Ottima l'organizzazione dello sci club Val Biois già abituata ad accogliere eventi di livello nazionale.

Nella categoria senior femminile la vittoria è andata ad Alice Canclini (Cs Esercito) che ha preceduto sul traguardo Greta Laurent (Fiamme Gialle) e Francesca Baudin (Fiamme Gialle).

Greta Laurent ha realizzato il miglior tempo in qualifica precedendo Caterina Ganz.

Nella categoria maschile Giacomo Gabrielli (Cs Esercito)  ha vinto davanti a Tommaso Dellagiacoma (Cs Carabinieri) e a Mattia Armellini (Fiamme Oro).

In qualifica era stato il trentino Tommaso Dellagiacoma a realizzare il miglior tempo.

Fabio Pasini e Alice Canclini si confermano leader della classifica di Coppa Italia Sportful. Tra gli Under 23 Francesca Franchi e Mikael Abram continuano a guidare la Coppa Italia Under 23, mentre tra i Civili sono leader Lea Demez e Florian Cappello.

 

DOWNLOAD ALLEGATI:

Falcade BL 24 febbraio 2018

I campionati italiani giovani ritornano a Falcade in Veneto, lo scorso anno Gares aveva ospitato gli italiani assoluti e quest’anno è la volta dello sci club Val Biois ad ospitare i Campionati italiani giovani e la Coppa Italia Sportful dedicata ai senior.

Ottima l’organizzazione dello sci club Val Biois e splendido il paesaggio con le dolomiti che circondano la valle.

Nella prova Sprint i successi sono andati a Nicole Monsorno (Trentino) (Under 18), a Davide Graz (Friuli) (Under 18), Cristina Pittin (Friuli) (Under 20) e a Luca Del Fabbro (Friuli) (Under 20).

Under 18 Femmine

1 Nicole Monsorno (Trentino)

2 Manila Tribbia (Alpi Centrali)

3 Emilie Jeantet (Asiva)

 

Under 18 Maschile

1 Davide Graz (Friuli)

2 Michele Gasperi (Alpi Centrali)

3 Luca Compagnoni (Alpi Centrali)

 

Under 20 Femmine

1 Cristina Pittin (Friuli)

2 Chiara De Zolt (Veneto)

3 Martina Bellini (Alpi Centrali)

 

Under 20 Maschile

1 Luca Del Fabbro (Friuli)

2 Stefano Dellagiacoma (Trentino)

3 Simone Mocellini (Trentino)

 

DOWNLOAD ALLEGATI:

A Pordenone presentati i campionati italiani “Ragazzi” di sci di fondo

Dal 9 all'11 marzo 2018 a Piancavallo, con l'organizzazione dello sci club Panorama.

 

Per la prima volta nella storia, Piancavallo e la regione Friuli Venezia Giulia, ospiteranno i campionati italiani “Ragazzi” di sci di fondo, grazie all'organizzazione dello sci club Panorama di Pordenone. Dal 9 all'11 marzo 2018 sull'altipiano che sovrasta Aviano e la pianura pordenonese arriveranno, da tutta Italia, i migliori atleti ed atlete di categoria, futuri protagonisti della coppa del mondo, dei mondiali e delle olimpiadi.

Venerdì 23 febbraio, presso la sala Ellera di Palazzo Badini a Pordenone, il presidente del Comitato organizzatore, Michele Scaramuzza, ha presentato l'evento insieme allo staff dello sci club Panorama ed alle numerose autorità civili e sportive intervenute. I campionati italiani di sci di fondo Under14, ha sottolineato il Consigliere nazionale FISI, Enzo Sima, sono stati inseriti nel calendario degli appuntamenti più importanti della stagione invernale in Friuli Venezia Giulia ed hanno, come Madrina, non a caso, la campionessa olimpica Gabriella Paruzzi che rappresenta la grande tradizione vincente degli atleti regionali nelle discipline dello sci di fondo e nordico.

I campionati italiani saranno anche l’occasione per inaugurare il nuovo stadio del fondo, come ribadito dal Direttore Generale di Promoturismofvg, il dott. Marco Tullio Petrangelo che, grazie agli ultimi interventi finanziati dalla regione e l'importante supporto promozionale da parte del comitato regionale FISI Friuli Venezia Giulia, proietta Piancavallo nell'elite dei centri fondo più belli e performanti d’Italia con il suo anello di 3 chilometri e settecentocinquanta metri.

Per l'intera area pordenonese sarà un ulteriore occasione di promozione del territorio, come ha sottolineato l'assessore allo sport del Comune di Pordenone, Walter De Bortoli, in considerazione del fatto che sono previste oltre 1000 persone tra atleti, tecnici, allenatori, dirigenti e famiglie. Tale concetto é stato ripreso pure dal vicesindaco di Aviano, Danilo Signore il quale ha ricordato che Piancavallo per la settimana tricolore del fondo, ha fatto, sin d'ora, registrare il tutto esaurito. Per Mauro Chiarot (fiduciario CONI Pordenone) eventi di questo genere contribuiscono anche ad esaltare le capacità organizzative delle società sportive locali e regionali che si prendono l'onere e l'onore di poter gestire iniziative di tale caratura.

Parlando del programma, si inizierà giovedì 8 marzo con la cerimonia di apertura e la sfilata delle delegazioni e partecipanti alle ore 17 mentre venerdì 9, alle ore 9.30, prenderà il via la gimkana sprint femminile e maschile, com illustrato dal Direttore di pista Mariano Malfitana.Sabato 10, alle 10.30 sarà il turno della gara a tecnica libera (f/m) che sarà anticipata, alle 9.30, dalla prova individuale a tecnica classica valida per la coppa Italia (10km femminile e 15km maschile). Le competizioni, previste per domenica 11, inizieranno alle 9.30 con la prova ad inseguimento a tecnica libera, valevole per la coppa Italia – Trofeo Piancavallo (handicap start 10km femminile e 15km maschile) e proseguiranno per i titoli tricolore, con la staffetta il cui start é calendarizzato alle 10.30. Al termine si terranno le premiazioni e l'evento di chiusura dei campionati.

L'evento sarà un banco di prova, dal punto di visto organizzativo, per lo sci club Panorama che ha accettato di buon grado la sfida, grazie alla passione, serietà ed entusiasmo dei vertici societari, dei tecnici e dei soci volontari che, in questi ultimi anni, hanno dimostrato le loro capacità sia per ciò che concerne la crescita dello sci di fondo, soprattutto in campo giovanile, sia per ciò che riguarda l'organizzazione di gare a carattere nazionale e regionale. A tal proposito va menzionata l'ottima collaborazione con il Comune di Pordenone che, come accennato dall'Assessore all'istruzione, Alessandro Basso, organizzerà alcuni pulman per portare gli studenti ad assistere alle competizioni.

È doveroso ringraziare, in primis, la Regione Friuli Venezia Giulia e Promoturismofvg ma anche la FISI regionale, i Comuni di Pordenone ed Aviano che hanno accolto con entusiamo l'invito a collaborare e sostenere questo evento che, oltre alla valenza sportiva, é un'altra opportunità per far conoscere le bellezze naturalistiche, artistiche e culturali del territorio. Accanto alle istituzioni vanno doverosamente ringraziati gli sponsors che, con molta disponibiltà, hanno contribuito a sostenere economicamente questa iniziativa.

COMITATO ORGANIZZATORE

A.S.D. SCI CLUB PANORAMA

Piazzetta Ottoboni, 4c 33170 Pordenone


 

Immagine&Comunicazione - telefono 339 4890110

Gare – telefono 333 2362174


 

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.sciclubpanorama.it

La Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon è pronta a vivere la propria quarta edizione, che si terrà sabato 24 e domenica 25 febbraio: nella prima giornata è in programma una gara in tecnica classica valevole anche per l'assegnazione dei titoli di campione italiano Cittadini e Master, mentre domenica sarà la volta di una gara in tecnica libera, inserita nel circuito Gran Fondo Master Tour.
Entrambe le competizioni prenderanno il via alle ore 10 e verrano proposte sulla doppia distanza di 15 e 30 chilometri, con gli atleti chiamati a percorrere rispettivamente uno e due giri del percorso predisposto in settimana dal comitato organizzatore coordinato dall'Asd Charly Gaul Internazionale e dall'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi in collaborazione con il Comune di Trento, il Centro Fondo Viote e la Scuola Italiana Sci Fondo Viote. Lo staff tecnico capeggiato da Nicola Fruner ha provveduto alla tracciatura dei percorsi, che interesseranno tutte e tre le piste del centro del fondo delle Viote del Bondone, ovvero la nera Cercenari, la rossa Val del Merlo e la nera Gervasi: l'anello di gara di 15 chilometri presenterà un dislivello attorno ai 260 metri, che raddoppierà per chi affronterà la prova da 30 chilometri, con una salita inserita nella parte finale, ideale trampolino di lancio per i pretendenti alla vittoria.
La doppia sfida in passo alternato e skating si annuncia avvincente, grazie alla presenza di alcuni dei migliori interpreti delle granfondo. Tra di loro spiccano gli atleti del Team Trentino Robinson che, oltre allo specialista Bruno Debertolis, schiererà ai nastri di partenza l'emiliano Francesco Ferrari, plurivittorioso in stagione, e i due fiemmesi Mauro Brigadoi e Loris Frasnelli, che si sono imposti rispettivamente nell'edizione 2016 e 2017. Ci saranno, poi, anche i loro compagni di squadra Nicolas e Thomas Bormolini, quindi Matteo Tanel.
Sarà presente in forze anche il Team Futura, che sarà guidato da Francesco Mich, con Marco Crestani, Silvano Berlanda, Gianni Zorzi e Andrea Longo in scia assieme ad altri compagni di squadra. Sarà in gara anche l'ex nazionale Luca Orlandi, che ha deciso di partecipare alla manifestazione che si svolge sulle piste che l'hanno visto crescere e maturare come atleta, con un occhio di riguardo anche per l'altro atleta di casa Stefano Detassis, portacolori del Gs Marzola già vittorioso lo scorso anno agli Italiani Cittadini e Master in tecnica classica.
Al femminile, invece, spicca il nome della ex azzurra e medagliata olimpica nella staffetta ai Giochi di Torino 2006 Antonella Confortola, che proverà a bissare il successo dello scorso anno, affiancata anche dal marito Jonathan Wyatt, campione della corsa in montagna.
Per gli iscritti dell'ultima ora ci sarà la possibilità di garantirsi un pettorale anche il giorno stesso della gara, sia sabato che domenica, fino alle ore 9, direttamente presso l'ufficio gare allestito al centro del fondo delle Viote.
La gara in tecnica classica di sabato, come anticipato, assegnerà anche i titoli tricolori Cittadini e Master. Under 20, Senior femminili e Master femminili F1, F2 e F3 e Master 5 maschili si confronteranno sui 15 km, mentre per le altre categorie (senior e Master 1, 2, 3 e 4 maschili) la distanza da coprire sarà di 30 km, la medesima che verrà affrontata dagli atleti delle categorie assolute.

 

Materiale da scaricare

FOTO Edizione 2017 a tecnica libera

FOTO Edizione 2017 a tecnica classica

La 13a edizione della WorldloppetTV è online!

Questa volta la WorldloppetTV si trova al Tartu Maraton, in Estonia, 4a tappa della FIS WORLDLOPPET CUP del 2018, dove le emozioni nel famoso stadio di Otepää saranno alte.

Si sposteranno poi alla 40a edizione della Gatineau Loppet, che si è tenuta lo scorso fine settimana nel bellissimo parco di Gatineau, in Canada;

Per finire in Repubblica Ceca per incontrare i 7300 sciatori riuniti a Jizeska Padesatka!

Lo Sci club Val Biois omaggerà i comitati regionali che saranno protagonisti della rassegna tricolore del 24 e 25 febbraio un’opera dell’artista Dunio Piccolin

Falcade (Dolomiti bellunesi), 21 febbraio 2018 – Anche l’arte sarà protagonista dei Campionati italiani di sci di fondo Giovani (e Coppa Italia Sportful per le categorie Seniores) che lo Sci club Val Biois proporrà a Falcade (Belluno) sabato 24 e domenica 25 febbraio. Il sodalizio presieduto da Matteo Cagnati ha infatti coinvolto nella rassegna tricolore Dunio Piccolin. Un’opera dell’artista falcadino, che già in passato si è cimentato con tematiche sportive e più in particolare legate allo sci, sarà infatti l’omaggio che lo Sci club Val Biois farà ai comitati regionali che saranno protagonisti del fine settimana nella località dolomitica.

«Si tratta di un’incisione ad acquaforte e acquatinta realizzata su lastra di zinco e stampata a tiratura limitatissima  su carta delle dimensioni di 50 x 35 centimetri presso la storica e prestigiosa stamperia d’Arte Busato a Vicenza, che opera e collabora con i più affermati artisti italiani ed internazionali dal 1946» spiega Dunio Piccolin. «Vi è rappresentato un gruppo di sciatrici e sciatori sotto uno scorcio paesaggistico della frazione di Falcade Alto, ex centro comunale, con sullo sfondo le inconfondibili cime del Focobon».

«Questi campionati italiani vogliono essere non solo un evento sportivo di altissimo livello ma anche un’opportunità di valorizzazione del territorio» afferma Matteo Cagnati, presidente dello Sci club Val Biois. «Vogliamo farlo anche attraverso l’arte, in questo caso attraverso l’opera di Dunio Piccolin, artista a sempre vicino al nostro sci club».

Sabato 24 le gare sprint, domenica 25 le prove su distanza per le categorie Aspiranti e Juniores. Di scena anche la Coppa Italia Sportful per le categorie seniores. Organizzazione a cura dello Sci club Val Biois.

 

Falcade (Dolomiti bellunesi), 19 febbraio –  Le promesse dello sci di fondo azzurro si sfideranno a Falcade (Belluno) per i Campionati italiani in tecnica classica Giovani: l’appuntamento è per sabato 24 e domenica 25 febbraio, con una due giorni proposta dallo Sci club Val Biois, società che vanta 71 anni di storia.

Le gare si svolgeranno sulla pista intitolata a una delle glorie dello sci di fondo falcadino, vale e a dire Pietro Scola e saranno dedicate ad Aspiranti (atleti nati negli anni 2000 e 2001) e Juniores (1998 e 1999).  Sabato 24 si svolgeranno le gare sprint, con inizio alle 9.30. Domenica 25 le prove su distanza: le Aspiranti donne si confronteranno sui 5 chilometri mentre i coetanei uomini gareggeranno sui 10 chilometri. In ambito Juniores, invece, le ragazze sono attese da 7.5 chilometri e i ragazzi da 15 chilometri. Le gare, oltre che assegnare i titoli italiani, saranno valide pure per il circuito delle Coppa Italia Rode.

Nella due giorni di Falcade ci sarà spazio anche i Seniores, le cui gare saranno valide per la Coppa Italia Sportful: anche per loro sprint al sabato e prove su distanza alla domenica (10 km per le donne, 15 per gli uomini).

« La pista di Falcade, con la recente nuova omologazione, ha cambiato in parte il suo tracciato» spiega Fulvio Scola, ex sprinter azzurro, ora allenatore delle Fiamme Gialle, che nella sua Falcade si cimenterà per la prima volta con il ruolo di direttore di gara. «Si contraddistingue per una prima parte più facile e veloce ed una seconda parte, sulla destra orografica del torrente Biois, decisamente impegnativa con due salite che si faranno sentire nelle gambe degli atleti. Anche la sprint, con le dovute modifiche, seguirà il medesimo tracciato. Penso che i ragazzi più talentuosi potranno mettersi in mostra».

Le premiazioni delle gare di domenica si svolgeranno al campo gara mentre quelle della gara del sabato andranno in scena alle 20.30 alla Casa della Gioventù della parrocchia di Caviola-Falcade. «Sarà  un momento di festa che vogliamo condividere con il territorio» spiega Matteo Cagnati, presidente dello Sci club Val Biois. «Gli sport invernali e lo sci di fondo in particolare è legato a filo doppio con la storia di Falcade e della Valle del Biois: alla cerimonia di sabato abbiamo invitato gli amministratori locali ma anche gli atleti che hanno scritto pagine importanti per gli sport della neve. Ci saranno pure i tanti volontari che da mesi stanno lavorando a questo evento tricolore».

Pagina 1 di 484
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…