Riccardo Dallio

Riccardo Dallio

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nevi italiane ancora in prima fila per quel che riguarda i massimi circuiti di Coppa del Mondo degli sport invernali. Dopo due weekend consecutivi con la Val di Fiemme che si è resa protagonista ospitando prima il gran finale del Tour de Ski di sci fondo e poi gli eventi di salto e combinata nordica, gli occhi degli appassionati si sposteranno sulla località altoatesina di Anterselva, dove andrà in scena la consueta tappa del calendario IBU World Cup (Biathlon). Le discipline nordiche faranno, invece, ritorno a Nord: la svedese Ulricehamn è pronta ad accogliere i fondisti con le prove distance in skating seguite il giorno successivo dalle staffette, mentre a Trondheim ci sarà un doppio appuntamento individuale per i combinatisti che si cimenteranno sul trampolino grande HS 140 prima di affrontare i consueti 10 chilometri sugli sci stretti. Il salto farà visita a casa del fuoriclasse Kobayashi, pronto ad incrementare la leadership della classifica generale nell'amata Sapporo. 

Infine, va segnalata nel programma la presenza della mitica Marcialonga, la Granfondo più importante delle Alpi inserita nel calendario Visma Ski Classic. Anche quest'anno le valli di Fiemme e Fassa vedranno l'invasione di circa 7600 "bisonti" provenienti da tutto il mondo.

SALTO 
Gio. 24/01 - Mondiali juniores - HS100 femminile e maschile Lahti (Fin) - ore 14.00 e 17.30
Ven. 25/01 - Cdm - Qualificazioni HS137 maschile Sapporo (Gia) - ore 10.00 italiane, diretta tv Eurosport
Sab. 26/01 - Cdm - HS137 maschile Sapporo (Gia) - ore 08.00 italiane, diretta tv Eurosport
Sab. 26/01 - Cdm - HS97 femminile Rasnov (Rom) - ore 12.30, diretta tv Eurosport
Sab. 26/01 - CoC - HS139 maschile Planica (Slo) 
Sab. 26/01 - Mondiali juniores - Team HS100 femminile e maschile Lahti (Fin) - ore 14.00 e 17.30
Dom. 27/01 - Cdm - HS137 maschile Sapporo (Gia) - ore 02.00 italiane
Dom. 27/01 - Cdm - HS97 femminile Rasnov (Rom) - ore 12.30, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - Mondiali juniores - Team HS100 mista Lahti (Fin) - ore 15.00
Dom. 27/01 - CoC - HS139 maschile Planica (Slo) 
Dom. 27/01 - Coppa Italia - HS36 Tarvisio (Ita) under 12 e under 14

COMBINATA NORDICA
Mer. 23/01 - Mondiali juniores - Gundersen HS100/5 km femminile e Gundersen HS100/10 km maschile Lahti (Fin) - ore 10.00 e 13.00
Ven. 25/01 - Mondiali juniores - Team HS100/5 km maschile Lahti (Fin) - ore 09.00
Sab. 26/01 - CoC - Gundersen HS139/10 km maschile Planica (Slo)
Sab. 26/01 - Cdm - Gundersen HS140/10 km Trondheim (Nor) - ore 10.30 e 14.00, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - Cdm - Gundersen HS140/10 km Trondheim (Nor) - ore 09.00 e 12.15, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - CoC - Gundersen HS139/10 km maschile Planica (Slo)
Dom. 27/01 - Mondiali juniores - Team HS100/10 km maschile Lahti (Fin) - ore 10.00

BIATHLON
Gio. 24/01 - Cdm - Sprint femminile Anterselva (Ita) - ore 14.30, diretta tv Eurosport
Gio. 24/01 - Ibu Cup - Sprint femminile e maschile Lenzerheide (Svi) - ore 10.00 e 13.00
Ven. 25/01 - Cdm - Sprint maschile Anterselva (Ita) - ore 14.30, diretta tv Eurosport
Sab. 26/01 - Cdm - Pursuit femminile e maschile Anterselva (Ita) - ore 13.30 e 15.30, diretta tv Eurosport
Sab. 26/01 - Ibu Cup - Pursuit femminile e maschile Lenzerheide (Svi) - ore 10.00 e 12.30, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - Cdm - Mass start femminile e maschile Anterselva (Ita) - ore 12.45 e 15.30, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - Ibu Cup - Staffetta singola e staffetta mista Lenzerheide (Svi) - ore 10.00 e 12.30
Dom. 27/01 - Mondiali giovani - Individuale maschile e femminiel Osrblie (Svk) - ore 11.00 e 14.00

SCI FONDO
Lun. 21/01 - Mondiali under 23 - Sprint TC maschile e femminile Lahti (Fin) 
Mar. 22/01 - Mondiali juniores - 5 km TL femminile e 10 km TL maschile Lahti (Fin) - ore 11.00 e 13.00
Mer. 23/01 - Mondiali under 23 - 10 km TL femminile e 15 km TL maschile Lahti (Fin) - ore 08.30 e 11.00
Gio. 24/01 - Mondiali juniores - 15 km TC femminile e 30 km TC maschile Lahti (Fin) - ore 09.00 e 11.30
Ven. 25/01 - Mondiali under 23 - 15 km TC femminile e 30 km TC maschile Lahti (Fin) - ore 09.00 e 11.30
Sab. 26/01 - Mondiali juniores - Staffetta femminile e maschile Lahti (Fin) - ore 09.30 e 11.15
Sab. 26/01 - Cdm - 10 km TL femminile e 15 km TL maschile Ulricehamn (Sve) - ore 14.15 e 12.00, diretta tv Eurosport
Dom. 27/01 - Cdm - Staffetta femminile e maschile Ulricehamn (Sve) - ore 11.15 e 14.15, diretta tv Eurosport 

Dom. 27/01 - Visma Ski Classic - Grandondo 70 km TC Marcialonga - ore 08.00, diretta TV RaiSport

Pietro Dutto protagonista di giornata nell'inseguimento di Arber, prova valida per il circuito di IBU Cup. Il campione italiano sprint guadagna ben diciannove posizioni e, dopo esser partito 33mo in seguito al risultato conseguito nella sprint di ieri, termina la propria performance con un bel 14mo posto. Molto positiva la sfida con il poligono, dove il piemontese commette solamente 2 errori nelle quattro serie di tiro previste.

"Oggi sono molto contento per come ho sparato" - afferma Dutto - "quando si riesce ad affrontare e superare il poligono in questo modo è un piacere gareggiare e finalmente posso dire di essermi divertito. Dopo l'opaca sprint di ieri, dove ho sofferto molto sugli sci causa una giornata no, ci voleva un riscatto immediato. Sono soddisfatto anche di come è andata l'individuale di giovedi che mi ha visto terminare all'11mo posto. La forma non è delle migliori, ma sto sparando decisamente meglio rispetto all'inizio di stagione e questo mi dà fiducia per i prossimi appuntamenti."

In casa Italia si comporta molto bene anche il friulano Daniele Cappellari, che passa dalla 25ma alla 18ma posizione, dopo essere stato in lizza per un ingresso nella top10. Un ultimo poligono più falloso del solito (due errori) nega questa gioia al giovane biathleta, che conferma comunque di essere molto competitivo al primo anno nel circuito cadetto.

Nessuna ragazza al via per i nostri colori. La vittoria al femminile va alla russa Slivko davanti alla tedesca Nadine Horchler ed alla svedese Andersson, mentre tra gli uomini si è imposto Babikov sul francese Begue ed il nuovo leader della classifica generale Povarnitsyn.

CLASSIFICA INSEGUIMENTO MASCHILE ARBER (GERMANIA)

Grande prova dello svizzero Toni Livers sulle nevi di Obertilliach (Austria), dove questa mattina è andata in scena la classica Dolomitenlauf, Granfondo di 42 chilometri in tecnica libera inserita nel circuito FIS Worldloppet Cup. 

L'elvetico trionfa con ben 1'09" di vantaggio sul francese Gerard Agnellet, bravo a precedere dopo un lungo testa a testa il compatriota Loic Guigonnet. La nazione transalpina piazza altri 3 atleti nella top 10: le posizioni dalla quarta alla sesta vengono conquistate rispettivamente da Adrien Mougel, Thomas Chambellant e Damien Tarantola. Migliore "azzurro" al traguardo il sempreverde Sergio Bonaldi, che termina 21mo.

In campo femminile successo della svedese Maria Gräfnings, che domina la prova scrollandosi di dosso tutte le avversarie sin dalle prime battute. Seconda, con un ritardo di ben 2'11", la rappresentante dell'Estonia Tatjana Mannima. Completa il podio la padrona di casa Anna Seebacher. Italia presente nelle prime posizioni con un'ottima Costance Vuillet giunta 6a. 

La gara più breve, disputata su un tracciato di 20 chilometri, vede il trionfo dell'austriaco Clemens Blassing con 54" su Max Olex e 1'!6" sull'altoatesino Julian Brunner, specialista di queste prove e bravo ad ottenere per sè e per il Team Futura un bellissimo podio. Nella gara femminile vittoria di Thea Schwingshackl su Greta Seiwald e l’italiana Deborah Rosa del GSA Asiago.

Livo Niskanen non tradisce le attese e ritorna sul gradino più alto del podio dopo essersi assentato dal circuito di Coppa del Mondo non partecipando al Tour de Ski. Nella 15 chilometri in tecnica classica con partenza ad intervalli, il campione olimpico finlandese trionfa con un discreto margine sul secondo classificato, il russo Alexander Bolshunov, unico in grado di contenere il ritardo sotto i 20". Terza piazza per il norvegese Toenseth, staccato addirittura di 46", due in meno rispetto al compagno di squadra Sundby, che deve cosi' accontentarsi di un amaro 4o posto.

Niskanen, vero specialista di questa prova ed uno dei migliori "alternisti" che lo sci di fondo abbia sfornato negli ultimi anni e non solo, si candida come grande protagonista ai prossimi Mondiali di Seefeld, evento per il quale ha programmato l'intera stagione. Uomo dai grandi appuntamenti, il finnico sarà un osso duro per tutti ed assai difficile da battere.

Tre azzurri entrano in zona punti: il migliore è un ottimo Federico Pellegrino, atleta oramai competitivo anche nelle prove distance, che termina 15mo precedendo l'amico Francesco De Fabiani, oggi "solamente" 16mo. L'atleta di Gressoney potrebbe aver pagato i carichi di lavoro e la stanchezza dopo un Tour de Ski corso da vero fuoriclasse. Può sorridere, invece, Maicol Rastelli, 28mo e in crescita rispetto ai primi appuntamenti stagionali. Giornata no per Didi Noeckler, che non conclude la propria prova.

CLASSIFICA 15KM TC Otepae

Bellissima prova di Caterina Ganz sulle nevi di Otepää. Nella distance di 10 chilometri in tecnica classica arriva il miglior risultato in carriera per l'atleta delle fiamme gialle grazie all'11mo posto a soli 7" da una preziosissima top10. In una gara con quasi tutte le big presenti, la migliore delle azzurre conferma l'ottimo momento di forma conducendo una prova perfetta dove è riuscita a rimontare diverse posizioni nella seconda parte del tracciato. 

La vittoria, ancora una volta, è andata ad una dominante Therese Johaug davanti alla giovane Ebba Andresson, staccata di 48", ed alla russa Natalia Nepryaeva, all'ennesimo podio stagionale.

Meno brillante la performance delle altre italiane al via: Lucia Scardoni e Greta Laurent terminano nelle retrovie rispettivamente in 47ma e 52ma posizione.

CLASSIFICA 10KM TC FEMMINILE Otepae

 

La staffetta femminile di Ruhpolding va alla Francia davanti a Norvegia e Germania. 

E' la formazione francese a trionfare nella staffetta femminile di Ruhpolding: una gara tutta d'attacco per Simon, Bescond, Braisaz e Chevalier, tutte molto precise al poligono, dove hanno fatto la differenza nei confronti delle altre nazioni. Non riesce la rimonta della squadra norvegese, che schierava nella seconda parte le quotate Eckhoff e Olsbu Roeiseland. Le scandinave giugnono sul traguardo con un ritardo di 11.5". Terze le padrone di casa della Germania, brave a limitare i danni con il "rischio" Herrmann in ultima frazione. Più lontane tutte le altre nazioni.

Orfana della sua atleta più in forma, la squadra azzurra imita la prova della scorsa settimana sulle nevi di Oberhof. Dopo un bel lancio di Dorothea Wierer, precisa al poligono e veloce sugli sci, l'Italia vede Federica Sanfilippo in azione in un testa a testa con la francese Anais Bescond. Al secondo cambio sono venti i secondi di ritardo dalle transalpine causa un secondo poligono dove l'atleta della Val Ridanna è costretta all'utilizzo di due ricariche. Nonostante l'inconveniente, un buon passo sugli sci permette alle nostre di essere ancora in lizza per qualcosa di importante. La terza frazione, tuttavia, conferma tutte le difficoltà di Nicole Gontier allo sparo e stoppa definitivamente tutti i sogni di gloria. Saranno ben due i giri di penalità che vengono affrontati dalla biathleta dell'esercito nella serie a terra, mentre davanti, a parte la solida Francia, si mescolano le carte. Quarta ed ultima frazione con Alexia Runggaldier che perde ulteriori tre posizioni nonostante il 100% al tiro, portando cosi' il nostro team ad un deludente 11mo posto.

CLASSIFICA STAFFETTA FEMMINILE RUHPOLDING

Johannes Klaebo e Maiken Caspersen Falla trionfano d'autorità nella sprint in tecnica classica di Otepää. Per il biondo ventiduenne una prova dominata ed un successo netto davanti al russo Bolshunov, unico non norvegese a prender parte alla finale, ed al connazionale Golberg. Tra le donne, oltre a Falla, salgono sul podio Natalia Nepryaeva e Maja Dahlqvist.

Johannes Klaebo non si ferma più e riprende da dove aveva lasciato. Dopo un Tour de Ski da vero protagonista con l'incoronazione finale sull'Alpe Cermis, il fuoriclasse scandinavo coglie il successo anche sulle nevi estoni nella prova dedicata agli uomini jet. Sfruttando un duro tratto di salita prima della discesa finale che porta allo stadio, Klaebo è riuscito a staccare tutti gli avversari con la sua consueta "corsa" dalla rapidissima frequenza. Nulla ha potuto il rivale più accreditato, Alexander Bolshunov, che nonostante abbia cercato in tutti i modi di rendere la vita difficile ai norvegesi, si vede costretto ad accontentarsi del secondo posto dopo essere caduto senza conseguenze nella prima delle due semifinali ed aver rischiato addirittura l'esclusione dall'atto conclusivo, salvo poi rientrare in gioco grazie al ripescaggio come lucky looser. Terzo gradino del podio per Paal Golberg, capace di precedere al fotofinish l'amico rivale Eirik Brandsdal. 

Si ferma in semifinale la corsa di Federico Pellegrino. L'aostano, dopo aver ottenuto un modesto 13mo posto in qualifica, termina al 10mo posto la prova odierna che ci ha mostrato un Chicco meno reattivo del solito nei tratti di salita, anche se va comunque applaudito per una buona top 10 nella tecnica a lui meno adatta. Francesco De Fabiani è il secondo dei nostri in 14ma posizione dopo essersi classificato al terzo posto nel proprio quarto di finale. L'atleta dell'esercito è chiamato a confermare l'ottima condizione nella 15 chilometri di domani. Buone notizie, infine, per Maicol Rastelli, tornato dalla pausa di dicembre decisamente più competitivo. Il suo risultato finale è un 17mo posto che viene visto come un punto di partenza importante in vista dei prossimi appuntamenti.

La finale femminile si apre con un colpo di scena. Stina Nilsson, favorita della vigilia e autrice del miglior tempo in qualifica, non si presenta ai nastri di partenza dopo esser apparsa poco pimpante nella semifinale, nonostante un secondo posto che le aveva permesso di avanzare tra le migliori sei. Da chiarire le cause di questo forfait che lascia il dubbio sulla sua partecipazione alla distance di domani. Vittoria per un'ottima Falla, dunque, con Natalia Nepryaeva che non è riuscita a tenerle le code nel tratto duro del percorso lasciando cosi' il meritatissimo successo alla ritrovata norvegese. Per la russa un altro bel podio dopo le ottime performance del Tour de Ski. L'ultimo gradino del podio è affare svedese, con la giovane Sundling, vittima di una caduta, che spiana la strada alla compagna Dahlqvist.

CLASSIFICA MASCHILE SPRINT TC

CLASSIFICA FEMMINILE SPRINT TC

Tre azzurri su tre superano la qualificazione della sprint TC di Otepää. Federico Pellegrino fa segnare il 13mo tempo a 5" dal leader Klaebo, ancora una volta autore del miglior tempo, mentre Maicol Rastelli e Francesco De Fabiani passano il turno rispettivamento con il 18mo e 25mo crono. Unico atleta di rilievo a rimanere fuori dai migliori trenta è il russo Alexander Bessmertnykh, da diverso tempo più a suo agio nelle prove distance.

Qualificazione mancata per un soffio in campo femminile: Greta Laurent e Lucia Scardoni sono rispettivamente la seconda e la quarta delle escluse. Più attardata, invece, Caterina Ganz, che termina 47ma al rientro dopo le fatiche del Tour de Ski. 

Il miglior tempo è stato siglato dalla formidabile Stina Nilsson davanti alla norvegese Maiken Caspersen Falla ed alla compagna Ida Ingemarsdotter. Nessuna sorpresa tra il gentil sesso, con tutte le big che accedono agevolmente ai quarti di finale previsti alle ore 12.55.

QUALIFICAZIONE SPRINT TC FEMMINILE OTEPAA

QUALIFICAZIONE SPRINT TC MASCHILE OTEPAA

Pagina 1 di 26
Top