Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In gara i più forti combinatisti e saltatori d'Italia

Il trampolino di Predazzo, che pare designato a diventare venue gara delle eventuali Olimpiadi del 2026, continua nel suo intenso autunno di impegni agonistici. Dopo l’Alpen Cup di qualche settimana fa, sabato 20 ottobre ospiterà i campionati italiani assoluti di salto speciale e combinata nordica maschili e femminili dal trampolino Hs104.
Un evento che si svolgerà in un’unica giornata e che vedrà un significativo connubio organizzativo fra Unione sportiva Dolomitica di Predazzo e Gs Monte Giner di Pellizzano, che quest’anno ha festeggiato i quarant’anni dalla fondazione.
In gara i più forti specialisti italiane delle due discipline, ma anche i giovani delle categorie junior e aspiranti. A partire da Alessandro Pittin che in combinata andrà a caccia del suo quinto titolo assoluto consecutivo. Nella stessa gara sono iscritti anche Aaron Kostner, Lukas Runggaldier, Luca Gianmoena e tutti i giovani d’I talia più interessanti. In campo femminile Veronica Gianmoena e la giovane Annika Sieff favorite per la vittoria.
Per quanto riguarda il salto speciale fra i favoriti il trentino Davide Bresadola, il friulano Sebastian Colloredo e l’altoatesino Alex Insam, ma per la zona medaglia non sono escluse sorprese con i vari Federico Cecon, Giovanni Bresadola, Gabriele Zambelli e gli altri junior.

Il programma prevede alle 9.30 le gare di salto speciale dal trampolino Hs104 di Predazzo, sia maschile sia femminile, quindi dalle 13.30 in zona Imana a Predazzo le competizioni di skiroll sulla distanza dei 10 km per le categorie maschili e 5 per quelle femminili.

galleria FOTO - Salto e Combinata Nordica

 

Il race director della FIS ha ispezionato la pista ed esaminato il progetto dell’evento

Gare sprint skating il 16 febbraio, gare 10 e 15 km in classico domenica 17

Il saluto della Regione Valle d’Aosta portato dall’assessore Claudio Restano

Ivo Charrere “capitano”, la sua squadra al lavoro con Albarello supervisore

 

 

Oggi il “race director” della Coppa del Mondo FIS Pierre Mignerey con lo staff di InFront, la società che detiene i diritti TV della Coppa del Mondo di sci, ha completato l’ultimo sopralluogo a Cogne, in Valle d’Aosta, in vista del ritorno il 16 e 17 febbraio della Coppa del Mondo di sci di fondo con due gare sprint in tecnica libera e due gare in tecnica classica, 10 km al femminile e 15 km al maschile.

È stata l’occasione anche per presentare alla FIS lo staff organizzativo con Ivo Charrere che, scherzando, ha detto che preferisce esser chiamato “capitano della squadra” piuttosto che presidente. C’era anche l’assessore regionale (turismo, sport, commercio e trasporti) Claudio Restano che ha portato il saluto della Valle d’Aosta alla FIS: “È con grande soddisfazione che ci accingiamo ad organizzare nuovamente un’edizione della Coppa del Mondo di Sci Nordico. Per la Valle d’Aosta è un momento importante perché noi vediamo in questi grandi eventi, se organizzati con continuità, una risorsa per il nostro territorio. L’obiettivo futuro è quello di riuscire ogni anno ad organizzare un importante evento invernale e per questo stiamo lavorando, per creare un ente strumentale della Regione che si occupi a 360 gradi della promozione del nostro territorio e anche di organizzare grandi eventi. Nel 2020 Cogne ospiterà il Mondiale Master, speriamo anche la Coppa del Mondo di discesa a La Thuile, e avremo probabilmente anche il ritorno del Giro d’Italia.”

Per il comune - assente e fuori regione il sindaco Franco Allera, - è toccato all’assessore sport e turismo Andrea Celesia dare il benvenuto ai dirigenti in sopralluogo: “La sottolineatura che noi vogliamo dare è quella di riuscire ad armonizzare l’evento con la vocazione turistica di Cogne, che è per un turismo green, per un turismo sostenibile. Con la sua presenza nelle Perle delle Alpi Cogne ha già fatto una grossa strada in questo senso, ma soprattutto con la partnership del Parco Nazionale”.

Poi i tecnici, con Pierre Mignerey in testa, hanno effettuato il sopralluogo sulle piste interessate dalle competizioni, con i responsabili di InFront a decidere il posizionamento delle telecamere perché le quattro gare di Coppa saranno trasmesse “live” in tutto il mondo, davvero una bella vetrina per Cogne e la Valle d’Aosta.

Cogne non è nuova a gare di tale levatura, ha una lunga storia con già sette annate di Coppa in archivio, l’ultima l’ha ospitata nel 2006 con i successi di Virpi Kuitunen ed Eldar Roenning, ma questa è la prima volta che i due azzurri di punta della nazionale e valdostani D.O.C. si cimentano “in casa” in una gara di Coppa del Mondo: ovvio che stiamo parlando di Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani.

Non c’erano dubbi alla vigilia dell’esame della FIS, ma come tutte le prove occorre attendere il voto finale per “festeggiare” ed il team di Cogne ha superato il test a pieni voti. Ad accompagnare sul campo Mignerey ed i tecnici della TV c’era anche Marco Albarello, competition manager: il grande campione valdostano ha un’affezione particolare per Cogne: “Nello sci di fondo ho mosso i primi passi a Courmayeur e qui a Cogne. Qui ho disputato la mia prima gara di Coppa del Mondo. Era il 1984, non è stato un bell’esordio, il grande Gunde Svan mi ha preso dopo 1,5 km ed era partito 30” dopo di me… ma era una gara skating. E sempre qui a Cogne ho disputato anche la mia ultima gara, una MarciaGranParadiso che porto ancora nel cuore. Lasciando i ricordi, devo dire che col comitato stiamo lavorando molto bene, mancano quattro mesi, ma per noi è già… ieri. Devo dire che ho trovato un comitato capace, volenteroso e coeso, questo è molto importante perché io vedo Cogne in futuro nell’ambito dei grandi eventi valdostani per quanto riguarda lo sci di fondo. Questa di febbraio non dovrà essere una toccata e fuga”.

Insomma una giornata da incorniciare, anche dal punto di vista meteo, i prati di Sant’Orso che ospiteranno le gare del 16 e 17 febbraio alla vigilia dei Campionati del Mondo di Seefeld (AUT) oggi sembravano esser lì impazienti ad aspettare il grande spettacolo di Coppa, il Gran Paradiso col suo Parco sullo sfondo hanno fatto il resto.

La gara sprint si correrà sulla medesima distanza per uomini e donne, decisione di oggi, di 1653 m. con un dislivello positivo di 49 metri, pane per i denti di Pellegrino. Domenica 17 la 10 e la 15 km in classico si disputeranno sulla pista di 5 km (5.018 m. per correttezza) che al femminile sarà affrontata per due volte e tre al maschile. Il dislivello è di 178 metri a giro e dunque non sarà una pista durissima, e qui sicuramente ci sarà tutta la Valle d’Aosta con gli sportivi italiani ad incitare in particolare “Defa” oltre ai tanti azzurri in gara.

Positivo anche il giudizio del regista Luigi Catalfamo sulle immagini che InFront lancerà nell’etere, ed in Italia sarà in diretta sulle frequenze di RAI Sport e di Eurosport.

Prima di lasciare Cogne, Pierre Mignerey nel salutare il “capitano” Ivo Charrere e tutto il comitato, ha sottolineato: “è il secondo sopralluogo qui a Cogne, ora è tutto ok, abbiamo apportato alcune modifiche, aggiornato il finish, per i dettagli occorre attendere i giorni di gara. Ho trovato un bel team, tanta flessibilità, con questi panorami sarà sicuramente un grande evento”.

Ora l’arrivederci è per febbraio, quindici giorni prima dell’evento di Coppa Cogne propone un test event con i campionati italiani, con gli stessi format della Coppa del Mondo, e quindi la MarciaGranParadiso, rispettivamente l’1, 2 e 3 febbraio: d’obbligo segnarsi in agenda i due appuntamenti.

“Vivi i colori del Gran Paradiso” è lo slogan di Cogne, decisamente azzeccato.

 

Tour de Ski il 5 e 6 gennaio nella trentina Val di Fiemme
Dall’11 al 13 gennaio Coppa del Mondo di combinata nordica e salto speciale
Centro del Fondo di Lago di Tesero, Stadio del Salto di Predazzo e Alpe Cermis le sedi
Sabato 20 ottobre Campionati Italiani Assoluti di salto speciale e combinata nordica

 

La Val di Fiemme si riconferma “culla dello sci nordico” con un gennaio infuocato tra i consueti appuntamenti con Tour de Ski (5 e 6 gennaio) tra il Centro del Fondo di Lago di Tesero e l’Alpe Cermis, e Coppa del Mondo di combinata nordica (dall’11 al 13 gennaio), sfide prestigiose alle quali si aggiungerà anche il salto speciale, disciplina di ritorno in terra trentina dopo l’annata iridata del 2013, ricordando i Campionati Italiani Assoluti di salto speciale e combinata nordica che si terranno sabato 20 ottobre proprio al Centro del Salto di Predazzo.
La tappa trentina è l’unica da sempre all’interno del Tour de Ski e lo sarà ancora almeno fino al 2023, “saggiata” anche dagli skirollisti in occasione della Fiemme Rollerski Cup arricchita dalle presenze di atleti fenomenali, quali il plurivincitore della Marcialonga Tord Asle Gjerdalen (2015, 2016, 2017) e la quattro volte campionessa del Tour de Ski (2010, 2011, 2012 e 2013) Justina Kowalczyk, a chiudere i circuiti Guide World Classic Tour, Coppa del Mondo di skiroll e Mini Tour Rollerski Trentino.
Le televisioni di tutto il mondo si accendono sin dalla prima edizione 2007, e la tredicesima proporrà ancora una volta le Mass Start nella giornata di sabato (10 km donne e 15 km uomini TC) e la pursuit della domenica con gli ultimi 9 km tra lo Stadio del Fondo e l'Alpe Cermis.
Il Tour de Ski scatta il 29 dicembre, passando anche dalla svizzera Val Müstair e dalla tedesca Oberstdorf prima di chiudersi sulle Dolomiti Trentine. Heidi Weng e Dario Cologna sono i campioni in carica, ma anche gli amatori si potranno divertire grazie alla “Rampa con i Campioni”, mentre gli appassionati potranno concedersi una sosta culinaria alle postazioni del Tour del Gusto.
Parentesi significative verranno dedicate anche ai bambini grazie alla nuova gimkana “Mini World Cup Coop” di sabato 5 gennaio, mentre domenica 6 gennaio ecco la seconda edizione della “Junior Final Climb”.
Una “due giorni” che precederà una “tre giorni” sensazionale con ben cinque sfide di Coppa del Mondo. La FIS ha affidato al comitato trentino Fiemme Ski World Cup anche la doppia prova di Coppa del Mondo di salto speciale, in concomitanza con la Coppa del Mondo di combinata nordica. L’evento è stato assegnato all’Italia su un impianto, quello di Predazzo, da sempre sede di allenamento degli atleti internazionali più quotati e celebre per aver ospitato, oltre ad una miriade di Coppe del Mondo, ben tre Campionati del Mondo (1991-2003-2013), Universiadi (2013) e Campionati del Mondo Junior (2014). Un impianto in costante evoluzione anche grazie alla costruzione del trampolino K60, progettato per completare l’offerta verso i giovani atleti. Un weekend decisamente esaltante sul trampolino HS135, con le due gare di Coppa del Mondo di salto a svilupparsi in notturna.

Sono sette i convocati del gruppo A di biathlon per il raduno nell'impianto al coperto di Oberhof (Ger) che si terrà da venerdì 19 a domenica 28 ottobre. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato Nicole Gontier, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Thierry Chenal, Giuseppe Montello, Thomas Bormolini e Saverio Zini con gli allenatori Klaus Hollrigl e Nicola Pozzi. In Germania saranno presenti anche i ragazzi della squadra B con Patrick Braunhofer, Michael Durand, Daniele Cappellari, Mattia Nicase, Paolo Rodigari, Irene Lardschneider, Michela Carrara ed Eleonora Fauner con i tcnici Alexander Inderst e Samantha Plafoni, che precederanno il viaggio da una presenza il 19 e 20 ottobre a Rovereto al CeRism per alcuni test funzionali. Infine la squadra juniroes/giovani girerà a Forni Avoltri (Ud) dal 19 al 26 ottobre con Peter Tumler, Kevin Gontel, Cedric Christille, Tommaso Giacomel, Didier Bionaz, David Zingerle, Iacopo Leonesio, Samuela Comola, Breatrice Trabucchi, Sara Cesco Fabbro e Rebecca Passler con il tecnico Mirco Romanin.

 

Nel “Piccolo Tibet” Hall of Fame dei campioni di nuoto e sci di fondo
A Livigno anche i fondisti Northug e Noeckler, e i nuotatori Paltrinieri, Detti, Dotto, Quadarella e Panziera
30 novembre e 2 dicembre Visma Ski Classics a Livigno, 1° dicembre “Sgambeda”
Miglior risultato azzurro di sempre all’Ironman Hawaii da parte di Giulio Molinari del Team Livigno


Federico Pellegrino e Federica Pellegrini hanno ora in comune qualcos’altro oltre all’assonanza dei propri nomi. Le stelle dello sport si stanno radunando a Livigno, confermando il “Piccolo Tibet” come meta straordinaria e prediletta di ogni sportivo. Nella località in provincia di Sondrio ci si allena affiancando alla preparazione il concetto di “altitude training”, la pratica sportiva preferita dagli atleti, i quali allenandosi in quota sopperiscono alla mancanza di ossigeno alterando il proprio metabolismo muscolare ed ottenendo un vantaggio competitivo. 

La nazionale di nuoto si presenta con la “divina” Federica Pellegrini, oro olimpico e mondiale specialista nei 200 e 400 stile libero, decisa a proseguire la propria straordinaria carriera fino alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il campione olimpico e mondiale in carica dei 1500 metri stile libero Gregorio Paltrinieri, il mezzofondista campione mondiale in carica degli 800 metri stile libero Gabriele Detti, lo specialista delle brevi distanze Luca Dotto, i dorsisti Carlotta Zofkova e Simone Sabbioni, il veronese Luca Pizzini, Carlotta Toni, Piero Codia, Aglaia Pezzato, e le protagoniste agli scorsi Campionati Europei di Glasgow 2018 Simona Quadarella e Margherita Panziera, atleti impegnati principalmente al centro sportivo Aquagranda Active You che dalla prossima estate offrirà anche la nuova pista d’atletica, a completamento dell’offerta sportiva di Livigno. 

Dal nuoto allo sci di fondo con la stella norvegese Petter Northug, due ori olimpici e tredici ori mondiali, uno dei fuoriclasse più amati ma allo stesso tempo tra i più chiacchierati del panorama fondistico, “accompagnato” dai velocisti Sindre Bjørnestad Skar e Pål Golberg. Chi invece non ha perso tempo è il fondista finlandese Iivo Niskanen, campione olimpico nella 50 km di Pyeongchang, ad anticipare di qualche giorno l’arrivo della nazionale azzurra (dal 19 al 28 ottobre) capitanata dalla punta di diamante Federico Pellegrino, campione del mondo nella sprint a Lahti 2017, vincitore di una Coppa del Mondo sprint e di una medaglia d'argento olimpica. Assieme a “Chicco” il compagno di mille battaglie Dietmar Noeckler, il valdostano Francesco De Fabiani, Maicol Rastelli, Mirco Bertolina, Elisa Brocard, Ilaria Debertolis, Lucia Scardoni, Greta Laurent, Giandomenico Salvadori, Stefan Zelger, Caterina Ganz, Anna Comarella e Sara Pellegrini. 

La nazionale spagnola di fondo arriverà nelle medesime date, mentre gli specialisti delle lunghe distanze quali l’esperto Anders Aukland e il bravo Andreas Nygaard sono in terra livignasca già da parecchi giorni a preparare lo start della stagione Visma Ski Classics, che si aprirà proprio a Livigno venerdì 30 novembre e domenica 2 dicembre, competizioni intervallate dalla “Sgambeda” di sabato 1 dicembre in tecnica libera dedicata agli amatori. 

Più di ogni altro anno passato Livigno si presenta dunque come meta prediletta degli sportivi, che sia acqua o neve il “Piccolo Tibet” riserva le condizioni migliori per poter preparare la propria stagione e, a riconferma di ciò, vi è il miglior risultato italiano all’Ironman delle Hawaii, ottenuto proprio lo scorso weekend da un atleta del Livigno Team, Giulio Molinari, capace di fermare il cronometro a 8h21'52" nella gara di campionato del mondo, conquistando così il miglior riscontro cronometrico di sempre per un atleta azzurro in gara alle Hawaii.
 

Riprende da Livigno la preparazione sulla neve della squadra di Coppa del mondo di sci di fondo, impegnata da venerdì 19 a domenica 28 ottobre. Il direttore tecnico Marco Selle ha convocato Francesco De Fabiani, Dietmar Noeckler, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli, Giandomenico Salvadori, Mirco Bertolina, Elisa Brocard, Greta Laurent, Lucia Scardoni, Ilaria Debertolis, Caterina Ganz e Sara Pellegrini, con i tecnici Paolo Riva, Stefano saracco e Simone Paredi.   

Allenamento a secco a Moena invece per la squadra under 20 da giovedì 18 a mercoledì 24 ottobre, al quale prenderanno parte Laura Colombo, Augusto Celon, Stefano Dellagiacoma, Michele Gasperi, Alessandro Longo, Didier Dario Chanoine, Noemi Glarey, Emilie Jeantet, Nicole Monsorno, Luca Del Fabbro, Davide Graz, Rebecca Bergagnin, Alessia De Zolt Ponte, Martina Di Centa, con il coordinatore Pietro Piller Cottrer, l'allenatore responsabile Francesco Semenzato e il tecnico Paolo Rivero.

Venerdì sopralluogo FIS e InFront per le ultime verifiche

Il nuovo comitato Cogne Events al lavoro per allestire una gara indimenticabile

Marco Albarello direttore organizzativo, Ivo Charrere presidente

Il 16 e 17 febbraio Coppa del Mondo sprint e distance 10 e 15 km in classico

 

“Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano, amori indivisibili, indissolubili, inseparabili” racconta la canzone del 1991 e tutt’ora attuale cantata da Antonello Venditti.

E l’amore per il fondo Cogne non l’ha mai perso, neppure la speranza dopo l’ultima gara di Coppa del Mondo del 2006.

Il prossimo febbraio, il 16 e 17, la Coppa del Mondo fa tappa nuovamente in Valle d’Aosta col comitato “Cogne Events”.

Forse ai più giovani questi nomi diranno poco, agli aficionados del fondo dicono sicuramente molto:

Gunde Svan (1986), Stefania Belmondo (1992-1993), Bjoern Daehlie (1992), Bente Skari (2001-2002), Anders Aukland (2001), Caterina Neumannova (2001), Cristian Zorzi (2001), Frode Estil (2002), Tor Arne Hetland (2002), Virpi Kuitunen (2006) ed Eldar Roenning. Sono i nomi che nella lunga storia della Coppa del Mondo di sci di fondo a Cogne sono saliti sul gradino più alto del podio. Ci sarebbe da scrivere un lungo romanzo su questi campioni e sui tanti che la vittoria l’hanno sfiorata Come Torgny Mogren, Elena Vaelbe, Per Elofsson, la compianta Vibeke Skoferud, Kristina Smigun,  Marit Bjorgen o Petra Majdic.

Questo per dire che le piste di Cogne hanno scritto la storia mondiale dello sci di fondo, nevi mitiche che non perdonano.

Ed il prossimo anno Cogne lancia una nuova sfida. Una pista rinnovata, un comitato organizzatore tutto nuovo (Cogne Events) e particolarmente motivato per una attesissima sprint, che consentirà per la prima volta a Federico Chicco” Pellegrino di gareggiare per la prima volta in Coppa nella sua Valle d’Aosta e con lui anche Greta Laurent e Elisa Brocard e pure una 10 e 15 km in tecnica classica in cui l’Italia e soprattutto la Valle d’Aosta puntano su Francesco Defabiani e c’è sempre il sogno nel cassetto di vedere magari con un buon inizio di stagione i cognensi Mikael Abram, un under 23 pepato, e Noemi Glarey, giovanissima ma già sulla buona strada.

Non è stato facile per il comitato organizzatore, presieduto da un ritrovato Ivo Charrere, mettere a punto il progetto Coppa del Mondo. le risorse economiche sono sempre risicate, ma l’insostituibile partnership con la Regione Valle d’Aosta, con l’assessore allo sport e turismo Claudio Restano in prima fila, ed il Comune di Cogne hanno smussato i problemi.

Il comitato organizzatore può contare su due motivati vicepresidenti, Filippo Gerard e Jean Pierre Fusinaz, su Marco Albarello direttore organizzativo e sul fiemmese Enzo Macor direttore tecnico.

Del team organizzativo fanno parte tra gli altri Manuel Tovagliari (Direttore di pista), Ruben Montagnoli, Massimo Borretaz, Davide Dallago, Silvano Truc, Masssimo Stella, Mauro Danna, Livio Rey, Laurent Guichardaz, Vittoria Daghetto, Stefano Jeantet, Raffella Carlin, Stefania Travasa, Sandro Durand a cui si aggiungono il Sindaco di Cogne  Franco Allera e l’Assessore allo Sport Andrea Celesia.

Venerdì primo vero atto ufficiale con il sopralluogo a Cogne della FIS e della produzione televisiva di InFront per approfondire il progetto dell’evento e soprattutto verificare le piste interessate.

Ma il nuovo comitato non si ferma qui, proprio per preparare al meglio l’evento ecco un “test event” di lusso, una tre giorni che servirà a testare piste e comitato organizzatore. Il campionato italiano sprint, il campionato italiano distance 10 e 15 km in classico e infine Coppa Italia lunghe distanze abbinata alla MarciaGranparadiso.

Un febbraio di fuoco per i “ragazzi” di Cogne intenzionati a regalare a sportivi ed appassionati gare emozionanti e che con la Coppa del Mondo continuino a scrivere la storia dello sci di fondo. Federico Pellegrino ha già la penna in mano!

 

 
Da Sabato 13 ottobre è infatti possibile sciare sui primi km di pista per lo sci nordico.
La squadra nazionale capeggiata da Federico Pellegrino, ha già deciso di approfittarne e dal 20 ottobre sarà presente nel piccolo Tibet per gli allenamenti in altura.

Per garantire ampia libertà a tutti i fondisti, professionisti ed amatori, si è previsto, di delimitare gli orari della mattinata con pista accessibile dalle ore 8 alle ore 10.30 agli atleti professionisti, dalle ore 10.30 alle ore 12.30 alle squadre di 2° livello e dalle ore 12.30 in poi al pubblico.
Non ci sono quindi più scuse per rinviare la preparazione in vista della prima sfida della stagione, La Sgambeda in tecnica libera di sabato 01 dicembre 2018.

Numerosi sono i premi che attendono tutti i partecipanti tra cui: 
  • Primi 10 uomini
  • Prime 10 donne
  • Miglior Valtellinese (Memorial Fiorelli)
  • Pionieri (atleti che hanno partecipato a tutte le edizioni)
  • Miglior pioniere (Trofeo Paolo Donadoni)
  • 1° maschile e femminile over 50 (Trofeo Enzo Savio)
  • Meno giovani maschile e femminile
  • 100 premi segreti
È pronto infine il pacchetto soggiorno dedicato a tutti gli atleti, valido nel periodo dal 24 novembre al 2 dicembre 2018, che comprende  l’alloggio in hotel o in appartamento, l’iscrizione alla gara e l'ingresso all’area “Wellness&Relax” di Aquagranda Active You. Clicca qui per scoprire di più!
Ulteriori informazioni relative alla Sgambeda 2018, vale a dire programma, percorso e regolamento sono disponibili al  sito: www.lasgambeda.it
Facebook
Twitter
Link
Google Plus
Website
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
Pagina 1 di 516
Top