Thomas Bormolini: "Questo risultato mi rende fiducioso"

01 Dicembre 2019
(1 Vota)
Author :  

Non poteva iniziare in un modo migliore la stagione di Thomas Bormolini. Il livignasco ha ottenuto il 13° posto nella sprint di Östersund che ha aperto la Coppa del Mondo, conquistando così il suo miglior risultato in carriera. Prima di oggi, infatti, il ventottenne del Centro Sportivo Esercito, non era mai andato oltre il 19° posto, ottenuto in carriera due volte, sempre su quattro poligoni, nel 2014/15 nell’individuale di Östersund e nel 2018/19 nell’inseguimento di Anterselva.

Ci è riuscito grazie a un’ottima prestazione al tiro, non avendo commesso alcun errore e sparato anche con una discreta velocità, soprattutto a terra, mentre in piedi ha cercato soprattutto la precisione, cosa che gli è perfettamente riuscita. Ma a fare la differenza rispetto al passato è stata in particolare la performance sugli sci. Bormolini è riuscito a non avere la solita crisi dell’ultimo giro, quella che lo faceva spesso crollare in classifica nel corso della passata stagione. Segno che il lavoro svolto nella squadra Èlite sta già portando i suoi frutti.
«Sono molto soddisfatto della gara di oggi – ha affermato il livignasco contattato da Fondoitaliami sono ben comportato al tiro ed è andata abbastanza bene anche dal punto di vista fisico, visto che anche nell’ultimo giro non ho avuto difficoltà. È stata un’ottima prova. Personalmente è stato bello ottenere il mio miglior risultato in carriera già nella prima gara della stagione. Ciò mi rende fiducioso per il resto della stagione, perché ho capito che se faccio bene il mio lavoro al tiro, posso togliermi delle belle soddisfazioni. Avanti così».

Quali sono i margini di miglioramento partendo da questo risultato? Bormolini preferisce non andare troppo in là con il pensiero e concentrarsi soltanto sui fatti: «Oggi sono partito in quinta e non mi piace volare troppo con la fantasia, preferisco restare con i piedi per terra ed essere umile. Sicuramente quello che si è visto oggi è un bel segnale, mi dà lo stimolo e la fiducia per la stagione appena iniziata. Ma prima di tutto devo lavorare e restare concentrato con la consapevolezza che posso fare delle buonissime cose. Insomma devo restare umile ma cosciente del mio livello»

Top