Tiril Eckhoff su Stina Nilsson: "Tanta pressione, non la invidio"

23 Giugno 2020
(0 Voti)
Author :  
Credit: SVT

Soprattutto in Scandinavia si continua a parlare moltissimo di Stina Nilsson. C’è grande curiosità di vederla all’opera nel Campionato Svedese che si disputerà il prossimo 28 agosto sugli skiroll. Sarà il suo debutto competitivo nel biathlon e molti vorranno finalmente vederla all’opera per capire come se la cava al tiro, dopo essersi allenata veramente tanto. Sicuramente quel giorno saranno molti a seguire l’evento svedese, che avrà grande interesse in Svezia ma anche all’estero.

«Potrebbe esserci grande interesse attorno all’evento – ha affermato Stina Nilsson a NRK – ma è fantastico per il biathlon svedese. In ogni caso non sono nervosa. Sono abituata a vivere nel presente e ad affrontare le situazioni quando si verificano».

Sempre a NRK ha parlato Tiril Eckhoff, che ha ammesso di non essere preoccupata della popolarità dell’ex fondista svedese, non ha paura di perdere attenzioni, ma teme di più la competitività di Nilsson. «Che si goda in pace la sua attenzione mediatica – ha affermato la norvegese, seconda classificata in Coppa del Mondo – io farò il mio solito lavoro. A volte è anche bello essere anonimi e non sempre una persona pubblica».

Eckhoff, in realtà, ha ammesso di non voler essere al posto della svedese, per via delle tante aspettative e pressioni che ci saranno. «Avrà tanta pressione addosso. Ora è piuttosto fresca, quindi non le importa molto, ma non la invidio».

La norvegese ha quindi aggiunto che teme Stina Nilsson possa subito essere competitiva: «Se provi a fare una cosa e vedi che ti viene bene, sei ancora più motivata. Quindi scommetto che ha un buon talento. Ci sono ottime possibilità che sia una delle mie concorrenti più pericolose nella prossima stagione».

Top