Stampa questa pagina

Biathlon - Røiseland batte Eckhoff nella pursuit di Östersund; bene Stina Nilsson

20 Marzo 2021
(1 Vota)
Author :  

Inseguimento fortemente condizionato dal vento quello odierno di Östersund in campo femminile, ma ad avere la meglio sulle forti raffiche è Marte Olsbu Roeiseland: la norvegese, seconda nella classifica generale, è una delle poche atlete ad avere trovato lo zero a terra, portandosi al comando della competizione dopo il secondo poligono e tagliando per prima il traguardo nonostante i due errori commessi per serie in piedi, per un totale di quattro bersagli mancati. Roeiseland torna al successo in Coppa del Mondo, che mancava dall’inseguimento di Hochfilzen, facendo inoltre registrare il miglior tempo sugli sci.

Stava per completare l’ennesimo capolavoro della sua stagione la connazionale Tiril Eckhoff, che interrompe oggi la striscia positiva di successi iniziata a Nove Mesto. Un errore sull’ultimo bersaglio le ha infatti precluso la settima vittoria consecutiva, nonostante abbia condotto una grande rimonta dopo i tre errori commessi nelle serie in piedi: al traguardo accusa 29.3 secondi dalla coetanea. Secondo podio in coppa del mondo, dopo quello iridato nella sprint di Pokljuka, per la bielorussa Hanna Sola, abile a trovare il 9/10 nella serie a terra e limitare i danni nelle serie in piedi, dove ha comunque mancato la bellezza di 4 bersagli. Il passo sugli sci si conferma ottimo per Sola, attardata di 44 secondi da Roeiseland.

Chiudono appena fuori dal podio la francese Julia Simon e la sorpresa di giornata, la norvegese Emilie Kalkemberg, partite rispettivamente con il pettorale 22 e 21. Per Simon, che domani proverà a conquistare la coppa di specialità della mass start, ha pagato l’approccio aggressivo al poligono, nonostante i cinque errori commessi complessivamente. Kalkenberg è invece risultata l’atleta più precisa di giornata, mancando solamente due bersagli nei poligoni centrali, il secondo e il terzo.

Rimonta fino al sesto posto la tedesca Franziska Preuss, con i quattro errori al tiro della prova odierna: al netto degli scarti è ancora in gara per il terzo posto finale nella classifica generale, che cercherà di conquistare domani dovendo però lottare con Hanna Öberg (54ma oggi), Lisa Hauser (21ma) e Dorothea Wierer, 18esima nella prova odierna. L’azzurra non è riuscita ad esprimersi al meglio al poligono mancando complessivamente 7 bersagli e condizionata dalle raffiche di vento. Wierer, seconda nella sprint di ieri, ha provato a gestire il poligono rallentando l’esecuzione in funzione del vento.

26esima posizione per la seconda delle azzurre impegnate in gara: Lisa Vittozzi, partita con il pettorale numero 20 ha iniziato la sua prova in salita con i tre errori commessi nella prima serie a terra, riscattandosi nei poligoni successivi e rimontando fino alla 26ma posizione finale con 5 errori complessivi.