Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

60 atleti suddivisi in 15 nazioni a darsi battaglia sin da domani con le qualificazioni serali

Fra lo Stadio del Salto e il Centro del Fondo punti decisivi per la Coppa del Mondo

“Jump in the Breakfast” e “Winterfest” coroneranno gli eventi agonistici

 

Il guerriero dalla faccia d’angelo Eric Frenzel e il samurai Akito Watabe, assieme agli altri fuoriclasse della combinata nordica e ai sei azzurri Armin Bauer, Raffaele Buzzi, Samuel Costa, Manuel Maierhofer, Lukas e Mattia Runggaldier, si daranno battaglia in Val di Fiemme per la tappa di Coppa del Mondo sin da domani, “spiccando il volo” alle ore 19 con il salto di prova allo Stadio del Salto di Predazzo. Il risultato di questa prova potrebbe essere considerato “ufficiale” a tutti gli effetti nel caso si verificassero condizioni meteo non idonee a disputare una o più gare nei tre giorni successivi che caratterizzeranno gli eventi di Coppa del Mondo. 

Venerdì sarà la volta della Team Sprint dal Large Hill – HS134, con il salto a Predazzo alle 10.30 e la gara di fondo a squadre alle 14 a Lago di Tesero. Un nuovo salto dal trampolino maggiore alle 10 e lo sci di fondo alle ore 15 animeranno la giornata successiva, medesimo programma ed orario di domenica 28 febbraio.

Sarà un lungo weekend di “passioni” quello della Val di Fiemme, in un elettrizzante trittico di competizioni che impegnerà gli atleti nell’abilità tecnica e mentale del “volo” dal trampolino e nella resistenza e tenacia dello sci di fondo.

Quest’anno gli eventi fiemmesi non saranno gli ultimi della stagione, poiché ci sarà il recupero a Schonach, in terra germanica, riprendendo manifestazioni saltate in precedenza a causa delle elevate temperature e della mancanza di neve. La Val di Fiemme sarà la tappa di Coppa del Mondo con il numero maggiore di atleti e nazioni accreditate, rispettivamente sessanta e quindici, come Austria, Repubblica Ceca, Estonia, Korea, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Norvegia, Polonia, Russia, Slovenia, Svizzera, Stati Uniti ed Italia. Curiose ed allettanti iniziative coinvolgeranno inoltre tutti i presenti, come la colazione gratuita di sabato e domenica mattina “Jump in the Breakfast” e lo spettacolo della Winterfest a Predazzo il sabato sera. Gli appassionati potranno inoltre provare il “brivido” dei combinatisti, salendo nell’area pubblica dello Stadio del Salto di Predazzo, proprio a lato dei trampolini, ove gli atleti “voleranno” ad oltre 90 km/h.

Nell’ultimo appuntamento prima degli eventi fiemmesi, a Koupio in Finlandia, quindici anni dopo l’ultimo evento di Coppa del Mondo nella località finlandese, il tedesco Eric Frenzel è riuscito a mantenere la testa della classifica, ma alle proprie spalle “sbuffa minacciosamente” il giapponese Akito Watabe, ieri secondo e fenomenale al salto. La vittoria è andata al germanico Johannes Rydzek, con il connazionale Frenzel solo settimo. Miglior azzurro Samuel Costa, 26°.

In classifica generale il “samurai” Watabe ha solamente 143 punti di svantaggio dal “baby-faced warrior” Frenzel, prima del trittico fiemmese che potrebbe risultare decisivo nel determinare se il tedesco riuscirà ad eguagliare il record del finlandese Hannu Manninen agguantando per la quarta volta consecutiva la Coppa del Mondo. 

Info: www.fiemmeworldcup.com

Sfiora il podio l'ottima Anna Comarella nella 10 km femminile a tecnica libera dei Mondiali juniores di Rasnov che ha sostituito la skiathlon a causa delle alte temperature che hanno impedito algi organizzatori di preparare il tracciato di gara. La diciannovenne cortinese della Forestale, decima nella 5 km TC e 21sima nella sprint TL, si è piazzata al quarto posto, staccata di 52"9 dalla svedese Ebba Anderrsson che si è aggiudicata la medaglia d'oro davanti alla tedesca Katharina Hennig e alla norvegese Tiril Weng. Comarella h fallito il podio per meno di 30", più staccate le altre azzurre con Monica Tomasini trentunesima, Ilenia Defrancesco trentaduesima e Veronika Broll conquantesima. Nella 15 km maschile il successo è andato al russo Ivan Yalimushin sul norvegese Mattis Stenshagen e il russo Denis Spitsov, con Paolo Ventura ventiduesimo, Daniele Serra ventiquattresimo, Mikael Abram ventisettesimo e Simone Dapra quarantasettesimo.

Nella categoria under 23 Sebastiano Pellegrin è stato scalzato dal podio proprio nell'ultimissima fase di gara dopo avero accarezzato per 14 dei 15 Km. in pattinaggio che sostituivano lo skiathlon. Partito subito molto forte, al 10° km era a pochi decimi di secondo dal forte norvegese Krueger che poi ha vinto sul francese Parisse e sull'altro transalpino Pouye. 17° posto per Manuel Perotti e 31° per Stefan Zelger. Nella gara femminile dodicesima Giulia Stuerz e quattordicesima Caterina Ganz al termine della 10 km femminile vinta dalla tedesca Victoria Carl davanti alla slovena Lea Einfalt e alla russa Anastasia Sedova.  

Ordine d'arrivo 10 km TL femminile Mondiali under 23 Rasnov (Rom):
 1 CARL Victoria      1995      GER       23:14.1             
 2 EINFALT Lea      1994      SLO       23:33.0      +18.9      
 3 SEDOVA Anastasia      1995      RUS       23:41.2      +27.1      
 4 THEODORSEN Silje      1994      NOR       23:47.3      +33.2      
 5 NOVAKOVA Petra      1993      CZE       23:58.6      +44.5      
 6 BELGER Julia      1994      GER       23:58.7      +44.6      
 7 NEPRYAEVA Natalia      1995      RUS       24:04.3      +50.2      
 8 KREHL Sofie      1995      GER       24:09.3      +55.2      
 9 GIMMLER Laura      1993      GER       24:15.3      +1:01.2      
 10 JEVNE Karianne      1993      NOR       24:20.4      +1:06.3      

 12 STUERZ Giulia      1993      ITA       24:29.2      +1:15.1      
 14 GANZ Caterina      1995      ITA       24:33.7      +1:19.6     

Ordine d'arrivo 15 km TL maschile Mondiali juniores Rasnov (Rom):
1 YAKIMUSHKIN Ivan      1996      RUS       31:19.1             
 2 STENSHAGEN Mattis      1996      NOR       31:31.3      +12.2      
 3 SPITSOV Denis      1996      RUS       31:48.3      +29.2      
 4 HEGDAL Vebjoern      1998      NOR       31:48.9      +29.8     
 5 KIM Magnus      1998      KOR       31:54.0      +34.9      48.45
 6 KIRILLOV Ivan      1996      RUS       31:57.9      +38.8      
 7 KLAEBO Johannes Hoesflot      1996      NOR       31:58.0      +38.9 
 8 BOLSHUNOV Alexander      1996      RUS       31:58.3      +39.2 
 9 BRUGGER Janosch      1997      GER       32:14.5      +55.4      
 10 COLLET Martin      1997      FRA       32:21.4      +1:02.3      

 22 VENTURA Paolo      1996      ITA       33:02.8      +1:43.7      
 24 SERRA Daniele      1996      ITA       33:11.1      +1:52.0      
 27 ABRAM Mikael      1996      ITA       33:22.8      +2:03.7      
 47 DAPRA Simone      1997      ITA       34:25.7      +3:06.6      
  
Oridne d'arrivo 10 km TL femminile Mondiali juniores Rasnov (Rom):
1 ANDERSSON Ebba      1997      SWE       23:29.8             
 2 HENNIG Katharina      1996      GER       23:58.8      +29.0      
 3 WENG Tiril Udnes      1996      NOR       24:02.0      +32.2      
 4 COMARELLA Anna      1997      ITA       24:22.7      +52.9      
 5 SAUERBREY Katherine      1997      GER       24:23.8      +54.0     
 6 JOHANSEN Marte Maehlum      1997      NOR       24:24.9      +55.1     
 7 RIBOM Emma      1997      SWE       24:28.5      +58.7      
 8 WENG Lotta Udnes      1996      NOR       24:33.1      +1:03.3      
 9 FRAEBEL Antonia      1997      GER       24:34.4      +1:04.6      
 10 MANDELJC Anja      1999      SLO       24:37.3      +1:07.5      

31 TOMASINI Monica      1996      ITA       25:37.9      +2:08.1      
 32 DEFRANCESCO Ilenia      1996      ITA       25:42.2      +2:12.4 
 50 BROLL Veronika      1997      ITA       26:52.9      +3:23.1     

 

Ordine d'arrivo 15 km TL maschile Mondiali Under 23 Rasnov (Rom): 
 1 KRUEGER Simen Hegstad 1993      NOR       31:13.3     
 2 PARISSE Clement      1993      FRA       31:26.6      +13.3      
3 POUYE Alexandre      1993      FRA       31:46.1      +32.8     
 4 PELLEGRIN Sebastiano 1994      ITA       31:51.9      +38.6     
 5 CHERVOTKIN Alexey      1995      RUS       31:54.9      +41.6      
 6 TARASOV Roman      1993      RUS       31:56.1      +42.8      
 7 KINDSCHI Linard      1993      SUI       32:04.7      +51.4      
 8 ROSTOVTSEV Dmitriy      1993      RUS       32:07.5      +54.2      
 9 RUEESCH Jason      1994      SUI       32:21.5      +1:08.2     
 10 AUGDAL Eirik Sverdrup  1995 NOR       32:23.1      +1:09.8     
 
17 PEROTTI Manuel      1994      ITA       32:40.6      +1:27.3      
31 ZELGER Stefan      1995      ITA       33:22.6      +2:09.3

Domenica 28 febbraio, alle ore 9,00 a Passo Coe di Folgaria, si disputa il 20 trofeo euganeo che quest'anno è anche campionato italiano cittadini master tecnica libera sulle distanze 15/10 Km con partenza mas start.
A seguire, dopo la conclusione del campionato italiano, partenza per i concorrenti Baby, cuccioli, ragazzi e allievi su vari percorsi a tecnica libera sempre con partenza mas start.
Una giornata di festa del fondo come ogni anni con premiazioni di tutte le categorie oltre quelle dei campioni italiani master e cittadini.
Alla fine una premiazione delle società sommando i punti ottenuti nel trofeo del Barba che si tiene il giorno 27.02 con quelli ottenuti nel campionato italiano.
Alla fine, ricco ristoro e estrazione a sorte di quattro paia di sci.
Per informazioni per le iscrizioni vedere il sito
www.scinordicoterneeuganee.it
Paolo Merlini
presidente sci nordico terme euganee
Vi aspettiamo tutti.

Kaisa Mäkäräinen e Martin Fourcade, vincitori delle sfere di cristallo, vincono anche la classifica dei guadagni. Se la finlandese supera di poco le avversaria, il biathleta Catalano intascato quasi il doppio rispetto al secondo classificato Emil Svendsen ...

Anche in questo caso le cifre si riferiscono unicamente ai guadagni derivanti dai premi gara, ai quali vanno sommati molti altri introiti.Martin Fourcade, con 179.600 € di guadagno, ai quali possono essere aggiunti tranquillamenti altri 200.000 € è il più pagato, anche se la stima degli introiti del "Re" del biathlon Ole Einar Bjorndahlen si spinge su valori impensabili per tutti gli altri. La sola Magdalena Neuner, malgrado si sia ritirata la scorsa stagione, può avvicinare in guadagni per spot pubblicitari soprattutto il quarantenne norvegese.

Kaisa Mäkäräinen ha portato a casa la somma di € 137.800. Anche in questo casao i guadagni complessivi superano i 300.000 Euro..

Darya Domracheva con i 150.000 Euro guadagnati con le 3 medaglie di Sochi e le varie sponsorizzazioni è probabilmente la biathleta in attività con la maggior resa finanziaria.

Una nota curiosa: i biathleti russi che hanno vinto la staffetta maschile, hanno ricevuto da Putin una grossa somma (non ufficiale) accompagnata da un bellissimo regalo: una Mercedes GL.

articolo tratto da: http://www.ski-nordique.net

Il Consiglio federale, riunito oggi a Milano, ha preso atto delle delibere del Presidente ratificando così la nomina dei Direttori Sportivi di Sci Alpino, Sci Nordico e Snowboard-Freestyle. Sono stati altresì definiti gli organici delle squadre 2014-2015 per le stesse discipline, con l'eccezione del settore Freestyle, che sarà varato prossimamente.

Per ogni squadra è stato definito il budget e sono stati predisposti i contratti per i tecnici, che avranno la durata di 2 anni, rinnovabili per altri 2.

E' importante chiarire che ai soli atleti inseriti negli organici è garantito lo status di "atleta di interesse nazionale".

Il lavoro proseguirà nei prossimi giorni con la definizione anche degli organigrammi delle restanti discipline, comprese quelle non olimpiche, e degli appartententi alle squadre giovanili.

I Consiglieri Tecnici Gianfranco Martin e Gabriella Paruzzi sono stati incaricati di organizzare due Commissioni Giovani, rispettivamente per Sci Alpino e Sci Nordico per avviare un confronto con il territorio ed arrivare così in maniera condivisa alla definizione delle squadre giovanili.

Squadra A COPPA DEL MONDO

ATLETI
1. HOFER LUKAS                 30/09/1989               C.S. CARABINIERI SEZ. SCI
2. WINDISCH DOMINIK       06/11/1989               C.S. ESERCITO
ATLETE
1. GONTIER NICOLE           17/11/1991               C.S. ESERCITO
2. OBERHOFER KARIN       03/11/1985               C.S. ESERCITO
3. WIERER DOROTHEA      03/04/1990               GR. SCIATORI FIAMME GIALLE

TECNICI
Direttore Sportivo                                                      PERTILE SANDRO         
Direttore Tecnico                                                      CURTAZ FABRIZIO           
Responsabile settore Giovanile                           da definire 
Allenatore Responsabile Sq.A  M.F.                     OBEREGGER PATRICK  
Allenatore                                                                  ZINGERLE ANDREAS      
Allenatore                                                                  FAVRE PATRICK      

Una delle migliori biathlete della storia, ha deciso, un po' a sorpresa, di lasciare il biathlon dopo aver vinto moltissimo dal 2003 al 2014.

Lavoratrice instancabile, carente nella tecnica soprattutto in discesa, ma fortissima al poligono, ha riposto sci e carabina a soli 33 anni dopo aver vinto tutto: Olimpiadi, Mondiali, coppa del Mondo!

Ispirata dal fratello maggiore Lars, diverso in tutto, sia nella tecnica che al poligono di tiro (qui in negativo..), ha lasciato un'importante segno nella storia dello sport norvegese conquistando la 100^ medaglia d'oro pochi mesi fa a Sochi.

Primo raduno collegiale della nuova stagione per il gruppo di Coppa del mondo di biathlon, che si ritrova a Seefeld (Aut) da venerdì 30 maggio a sabato 7 giugno. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato cinque atleti: Dominik Windisch, Nicole Gontier, Dorothea Wierer, Karin Oberhofer e Lukas Hofer, che saranno seguiti dagli allenatori Patrick Oberegger, Andreas Zingerle e Patrick Favre. E' la prima volta che il gruppo di Coppa del mondo si allena nella località austriaca, dove è disponibile un poligono di tiro (in cui i ragazzi spareranno da fermo) e una pista da skiroll. Il programma prevede anche una serie di uscite in mountain bike, i componenti della squadra si presenteranno con circa un mese di attività fisica individuale alle spalle. 
 
fonte: www.fisi.org

Primo raduno della nuova stagione per i gruppi under 26, B e under 26 aggregati, che si ritrovano a Valdidentro (So) fino a sabato 21 giugno. Il direttore tecnico Fabrizio Curtaz ha convocato i seguenti atleti: Thomas Bormolini, Thierry Chenal, Maicol Demetz, Pietro Dutto, Benjamin Plaickner, Alexia Runggaldier, Federica Sanfilippo, Nicolò Maule, Denis Oreiller e Andreas Plaickner. A seguirli i tecnici Alexander Inderst, Renè Laurent Vuillermoz, David Wieser e Michela Ponza, che esordisce nel nuovo ruolo di tecnico dopo avere appeso sci stretti e carabina al chiodo al termine della passata stagione. La finanziera di Santa Cristina (Bz) festeggerà l'addio alle competizioni nel corso del Biathlon Summer Festival che si disputa a Frassinoro (Mo) da venerdì 27 a domenica 29 giugno insieme ad altri protagonisti del circuito di Coppa del mondo.

Top