A Gardener e Roncari lo scettro di Coppa Italia gr Val Casies on tl anche a Confortola e Tanel.

18 Febbraio 2018
(2 Voti)
Author :  

Oggi 35.a Gran Fondo Val Casies (BZ) in tecnica libera

Trionfo di Stefano Gardener nella 42 Km sul compagno Paolo Fanton e su Fabio Pasini

Nella 30 Km Debora Roncari si è saputa imporre su Francesca Franchi e Martina Vignaroli

Applausi per Antonella Confortola nella 42 Km femminile, bravo anche Matteo Tanel

 

Carabinieri sul tetto di Coppa Italia! 35.a Gran Fondo Val Casies di Coppa Italia quest’oggi nella vallata altoatesina, di 42 km per i maschi e di 30 km per le femmine, ma anche gara open internazionale, con successi del trentino Stefano Gardener (1:47.57) sul compagno dei Carabinieri Paolo Fanton (1:48.04) e sull’atleta dell’Esercito Fabio Pasini (1:48.38). 5.a posizione per il campione olimpico Evgenj Dementiev. Nella sfida fra le donne di Coppa Italia ha invece trionfato la veronese Debora Roncari (1:22.18), brava ad imporsi su Francesca Franchi (1:25.56) e Martina Vignaroli (1:25.57). Nel percorso di 42 km femminile Antonella Confortola (2:04.29) ha “vendicato” il secondo posto di ieri in tecnica classica, primeggiando di pochi istanti su Chiara Caminada (2:04.39) e sull’ucraina Lada Nesterenko (2:05.35). Quarta la vincitrice di ieri in TC Franziska Müller (2:10.41). 30 km maschili appannaggio, infine, dell’altoatesino Matteo Tanel (1:17.45.5), sull’austriaco Urban Lentsch (1:17.45.8) e l’altro atleta “di casa” Julian Brunner (1:17.46).

Sfide spettacolari dopo la leggera spolverata di neve della notte e con una pista splendida: i primi ad arrivare a San Martino in Casies sono stati gli atleti maschi della distanza più breve, un’accesa volata che ha premiato Tanel, in difficoltà negli ultimi chilometri ma, facilitato da degli ottimi sci, è riuscito a soffiare la vittoria all’austriaco Lentsch, che lo scorso anno arrivò terzo proprio nel percorso di 30 km, e a Julian Brunner, sul gradino più basso del podio davvero di un soffio. Soddisfatto Tanel sul traguardo: “Sono contento per la vittoria in volata, è andata bene, ero sempre staccato l’ultimo chilometro per poi recuperare nel finale con degli sci velocissimi. Avevo già deciso di fare la 30 km”. Quella femminile era valevole anche per la Coppa Italia e la veronese Debora Roncari non ha avuto alcuna difficoltà ad accaparrarsela: “Stavo benissimo ed hanno contribuito anche gli sci, mi sono subito accorta che andavano forte. Risultato ottimo anche per l’umore. La pista mi piace moltissimo, qui ho vinto due volte su due”, già vincitrice due anni fa ed ora tornata a prendersi lo scettro della manifestazione, un en plein prestigioso in uno dei tracciati preferiti dalla veronese nel giro delle atlete di Coppa del Mondo. Circa tre minuti più tardi sono giunte Francesca Franchi e Martina Vignaroli, una volata che ha premiato la trentina sulla modenese.

Serpeggiava invece indecisione sull’esito della 42 km, con un folto pubblico ad assistere alle riprese di gara della diretta RAI e sul maxischermo allestito in zona d’arrivo. Il quartetto maschile di testa vedeva Paolo Fanton e Stefano Gardener dei Carabinieri alle prese con i due atleti dell’Esercito Fabio Pasini e Sergio Bonaldi. Ben presto i primi due si staccavano ed il rush finale proponeva Gardener contro Fanton, ma purtroppo (per lo spettacolo) i due non arrivano appaiati e Gardener passa Fanton aggiudicandosi la 35.a edizione della Gran Fondo Val Casies: “Abbiamo provato in cima a scappare, prima Paolo e poi io a staccare i due atleti dell’Esercito, nella discesa ho provato ad aumentare e mi è andata bene, sono riuscito ad andar via. Credo sia comunque un risultato soddisfacente per entrambi. Avevo quel qualcosa in più nel finale, forse di freschezza. Percorso bellissimo, complimenti a tutta la Val Casies che organizza sempre questa bellissima gara”. Soddisfatto anche Fanton nonostante la seconda posizione al traguardo, un risultato importante anche per la squadra: “è mancato quel guizzo in più sulla salita per restare un po’ con Stefano, mi è mancato quel momento di testa di tener duro per arrivare nel finale assieme, credo comunque di essere sempre in deficit con lui in volata, quindi magari non sarebbe cambiato molto. Gran bella gara, sempre fantastico correre qui in Val Casies”.

Combattutissima la prova femminile di 42 km, con Antonella Confortola e Chiara Caminada ad andare a prendere l’ucraina Nesterenko dopo che questa aveva un discreto margine prima dell’impegnativa erta di Santa Maddalena, una “rivincita” per la sempre competitiva trentina dopo il secondo posto della giornata di ieri: “Non parlerei di vendetta, perché lo sport non è fatto di vendette, lo skating è un po’ la mia tecnica perché nel classico sono scarsa di spinte. Sono davvero felice per oggi, ad un certo punto pensavo di arrivare seconda o terza e invece sulla salita l’ho vista davanti, e la salita è il mio terreno. La Caminada è rimasta con me quando siamo andate a riprendere l’ucraina (in testa fino a prima di scollinare - ndr) per poi staccare lei a sua volta sulla discesa”. Soddisfatta anche Chiara Caminada, accolta poco più tardi dall’abbraccio del padre Roberto, colui che ha trasmesso alla figlia la passione per lo sci di fondo: “Quando mi hanno detto che mia figlia è arrivata seconda dietro la Confortola non ci credevo, è il sogno di ogni padre, lo auguro a tutti”.

Più che soddisfatto il presidente del comitato organizzatore Walter Felderer al termine di due splendide giornate: “Siamo molto contenti, anche per quanto riguarda la trasmissione in diretta, stanotte ha nevicato e tutti sono rimasti entusiasti del percorso. Per organizzare consecutivamente da 35 anni una gara del genere ci vuole prima di tutto collaborazione e sintonia, da domani mattina penseremo alla prossima edizione”. Per info: www.valcasies.com

 

Download immagini TV www.broadcaster.it

 

 

42 Km FT Men

1. Gardener Stefano ITA 1:47.57,0; 2. Fanton Paolo ITA 1:48.04,4; 3. Pasini Fabio ITA 1:48.38,0; 4. Dellagiacoma Tommaso ITA 1:48.53,4; 5. Dementiev Eugeny RUS 1:49.23,6; 6. Bonaldi Sergio ITA 1:49.26,9; 7. Nizzi Enrico ITA 1:49.44,5; 8. Dutto Pietro ITA 1:49.45,2; 9. Müller Claudio ITA 1:49.47,8; 10. Budzilovich Dmitri BLR 1:50.17,0

 

42 Km FT Ladies

1. Confortola Antonella ITA 2:04.29,8; 2. Caminada Chiara ITA 2:04.39,9; 3. Nesterenko Lada UKR 2:05.35,5; 4. Müller Franziska GER 2:10.41,3; 5. Uzick Liudmila RUS 2:19.05,8; 6. Restagno Laura ITA 2:20.46,5; 7. Häsch Barbara GER 2:21.36,2; 8. Rosa Deborah ITA 2:21.56,6; 9. Forstner Renate GER 2:24.56,6; 10. Brunner Helene ITA 2:27.54,4

 

30 Km FT Men

1. Tanel Matteo ITA 1:17.45,5; 2. Lentsch Urban AUT 1:17.45,8; 3. Brunner Julian ITA 1:17.46,4; 4. Steinmair Alexander ITA 1:17.55,3; 5. Völz Christian GER 1:17.55,7; 6. Amhof Manuel ITA 1:17.56,8; 7. Klettenhammer Patrick ITA 1:19.15,5; 8. Campara Pietro ITA 1:19.52,9; 9. Holub Yuri BLR 1:20.13,3; 10. Busin Lorenzo ITA 1:21.11,7

 

30 Km FT Ladies

1. Roncari Debora ITA 1:22.18,0; 2. Franchi Francesca ITA 1:25.56,3; 3. Vignaroli Martina ITA 1:25.57,1; 4. Unger Sina GER 1:28.17,3; 5. Schwingshackl Thea ITA 1:31.42,8; 6. Kuen Julia ITA 1:35.54,1; 7. Demetz Lea ITA 1:37.41,9; 8. Zana Cristina ITA 1:40.43,9; 9. Stoll Brigitte ITA 1:41.22,8; 10. Rees Lay GBR 1:42.00,4

Top