Granfondo - Mauro Brigadoi grande protagonista al Kaiser Maximilian Lauf

13 Gennaio 2020
(1 Vota)
Author :  

Mauro Brigadoi, dopo Livigno e La Venosta, si conferma ancora una volta il più forte fondista italiano delle lunghe distanze. A Seefeld in Austria nella Kaiser Maximilian Lauf, prima prova del 2020 del Pro Tour Visma Ski Classics, al termine di 60 tiratissimi e durissimi chilometri in tecnica classica, l’alfiere del SottoZero Gold Team Zorzi Max Orsaiec, ha chiuso in 14a posizione a soli 8 secondi dal vincitore, lo svedese Emil Persson (Lager 157) che ha bissato così il successo di Livigno grazie ad uno sprint tiratissimo, nel quale ha superato di pochi centimetri sul traguardo il campione norvegese Andreas Nygaard (Team Ragde Eiendom) e l’altro svedese del Lager Team 157, Marcus Johansson.

Una gara, quella di Brigadoi, condotta sempre nelle primissime posizioni; nella parte alta del gruppo dei migliori. Eccellenti materiali ed una condizione in crescendo, hanno portato il “Golden Boy” fiemmese a giocarsi sino all’ultimo le sue chance in una Pro Tour Visma che lo ha visto concludere, non solo come miglior italiano, ma anche come primo dei “terrestri”. Tra i professionisti scandinavi e russi, il predazzano Brigadoi ha confermato il suo ruolo nell’elìte mondiale delle lunghe distanze. Decisamente soddisfatto a fine gara ha dichiarato: «Oggi tutto è andato per il verso giusto. La condizione c’è e sta migliorando gara, dopo gara. Anche gli sci erano davvero performanti e per questo devo ringraziare i miei tecnici Mirko Filippi e Stefano Vuerich e tutto il gruppo SottoZero che ci sta mettendo nelle migliori condizioni possibili per poter gareggiare al meglio. Peccato solo per lo sprint finale che non è propriamente la mia specialità, ma arrivare nei quindici in una “Visma” come la Kaiser, è davvero motivo di grande soddisfazione. Ora avanti con le prossime, con la mente già proiettata verso la “gara” : la Marcialonga di Fiemme e Fassa».

Molto positiva anche la prova dell’altro portacolori del SottoZero Gold Team Zorzi Max Orsaiec, Francesco Ferrari che ha chiuso in 37a posizione non lontano dai primissimi.

Per il SottoZero Gold Team Zorzi Max Orsaiec, un sabato di gare particolarmente positivo anche grazie al podio conquistato da Simone Varesco nella rinnovata Pustertaler Classic di 60 chilometri vinta dal russo campione olimpico Alexander Legkov che, in una volta mozzafiato, ha superato l’altoatesino Manuel Amhof e appunto il fiemmese Varesco. Da segnalare anche il quinto posto del catalano “Made in SottoZero” Sadurni Betriu Boix.

Top