Redazione

Redazione

Suspendisse at libero porttitor nisi aliquet vulputate vitae at velit. Aliquam eget arcu magna, vel congue dui. Nunc auctor mauris tempor leo aliquam vel porta ante sodales. Nulla facilisi. In accumsan mattis odio vel luctus.

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

47.a Marcialonga da Moena a Cavalese il 26 gennaio 2020

Premiata a Levi in Finlandia la passata edizione della storica ski-marathon

Secondo trionfo consecutivo e il presidente Corradini si dice pronto a puntare al terzo

Marcialonga Craft di ciclismo il 2 giugno e Marcialonga Coop di corsa il 1° settembre

 

E alla fine tra i lapponi la spuntarono nuovamente i trentini… No, non si tratta di una barzelletta o di una filastrocca perché a Levi, in Finlandia, la trentina Marcialonga di Fiemme e Fassa - andata in scena lo scorso mese di gennaio con la 46.a edizione - è stata eletta per la seconda annata consecutiva miglior ski-marathon del prestigioso Visma Ski Classics, challenge che racchiude le più importanti competizioni long-distance di sci di fondo del pianeta: “Siamo più che soddisfatti, ma vogliamo vincere anche l’anno prossimo! Quello è il traguardo. Tutti ci devono credere, questo il concetto da sviluppare”, afferma l’ambizioso presidente del comitato organizzatore, Angelo Corradini, soffermandosi su di un particolare interessante: “Arrivare davanti ad alcuni ‘mostri sacri’ con le condizioni che abbiamo avuto non è stato facile”. Già, perché se il titolo di miglior prova del circuito 2018 venne ottenuto nel bel mezzo di una splendida giornata fra sole e neve abbondante ad abbracciare il paesaggio di Fiemme e Fassa, l’ottenimento del titolo 2019 in un’edizione non proprio fortunata dal punto di vista delle precipitazioni nevose – ricordando anche i danni lungo il tracciato causati dal maltempo abbattutosi sul Trentino – rende ancor più significativo il verdetto.

Atleti, media, addetti ai lavori, hanno così incoronato Marcialonga, valutando anche criteri prettamente non sportivi, quali l’accoglienza, l’organizzazione, la logistica e molto altro ancora: “Riceverlo in questo modo assume un contorno ancor più particolare – prosegue Corradini - è come se i finlandesi venissero in Italia e ricevessero un premio calcistico!”. Seconda a sorpresa la ceca Jizerskà, finita davanti anche a prove più quotate come ad esempio le leggendarie Vasaloppet e Birkebeinerrennet. Una menzione speciale del presidente Corradini va come sempre a chi rende possibile tutto ciò, le forze volontarie che nei mesi che precedono la leggendaria sfida, nel giorno di gara e nei successivi, s’impegnano a presidiare tutto lo scenario affinché sia immacolato ed accolga turisti e fondisti nel migliore del modi: “Da soli non facciamo niente, si lavora tutti assieme e sempre più serve che tutti – dal più piccolo al più grande – dal Comune, alla Provincia, ai proprietari dei terreni, agli albergatori sino a tutti i volontari, siano in sintonia”.

La prossima edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa sarà la 47.a e si svilupperà il 26 gennaio 2020, mentre nel frattempo il C.O. è impegnato nell’allestire la sfida ciclistica Marcialonga Craft del 2 giugno e la podistica Marcialonga Coop del 1° settembre. La miglior gara al mondo di sci di fondo lunghe distanze – terreno di conquista dei vichinghi scandinavi – è così ancora una volta Marcialonga, eccellenza del Made in Italy da esportare nel mondo come esempio da seguire.

43° Granfondo Dobbiaco/Toblach – Cortina | 1 e 2 febbraio 2020

Sabato 20 aprile 2019 alle 12.00 apriranno le iscrizioni on-line.

La storica Granfondo – che in Italia è seconda solo alla Marcialonga per importanza, numero di iscritti e di edizioni - si presenta agli appassionati degli sci stretti con il tradizionale tracciato sulla vecchia ferrovia, immerso nei panorami mozzafiato delle Dolomiti - patrimonio UNESCO e propone delle novità, infatti la 42 km. in tecnica classica di sabato 1° febbraio e la prova in Skating di domenica 2 febbraio 2020 partiranno entrambe da Dobbiaco – Aeroporto Militare – per raggiungere il traguardo in centro a Cortina d’Ampezzo.

I tracciati delle due competizioni non saranno identici, ma entrambe le prove mantengono i punti di maggior fascino: i piani in zona di partenza a Dobbiaco, il romantico paesaggio vicino al lago di Dobbiaco, l’affascinante Val di Landro con il passaggio nel punto panoramico vista Tre Cime di Lavaredo, la salita da Carbonin - ai piedi del maestoso Monte Cristallo - verso il Passo Cimabanche a 1529 metri d’altitudine dove, accolti dalla spettacolare Croda Rossa, scollinare e procedere in discesa, con l’immancabile ed emozionante passaggio nei due tunnel illuminati, per raggiungere il centro della Regina delle Dolomiti dopo aver percorso qualche chilometro nel cuore della valle Ampezzana.

Le iscrizioni saranno aperte da sabato 20 aprile e fino alla mezzanotte del 5 maggio 2019 sarà possibile iscriversi con la tariffa Early Bird, che consiste in € 80,00 per la prova in tecnica classica, e € 55,00 per la nuova versione della gara in tecnica libera.

Le tariffe per la registrazione seguiranno poi i seguenti step:

  • dal 6 maggio al 30 settembre 2019 € 90,00 classico e € 60,00 skating;
  • dal 1° ottobre al 30 novembre 2019 € 95,00 classico e € 65,00 skating;
  • dal 1° dicembre 2019 al 29 gennaio 2020 € 100,00 classico e € 75,00 skating.

Per gli iscritti alla 42° edizione, che non si è purtroppo potuta svolgere a causa di forza maggiore, è prevista una tariffa speciale per l’iscrizione all’edizione 2020, di cui potranno usufruire dal 20 aprile al 19 maggio 2019 inclusi.

Le iscrizioni possono avvenire solo on-line, dal sito: www.dobbiacocortina.org e chiuderanno mercoledì 29 gennaio 2020 o prima, nel caso sia raggiunto il totale di 3.000 iscritti per entrambe le competizioni.

Le novità non sono finite qui, il Comitato Organizzatore è al lavoro per definire gli ultimi dettagli del programma che promette di insaporire sport, natura e divertimento con un pizzico di cultura e gastronomia, per conoscerle consulta il sito www.dobbiacocortina.org e segui su FB toblach.cortina, la pagina ufficiale.

 

Masterwax© rilancia per le prossime stagioni il rivoluzionario sistema di paraffinatura a freddo MasterPower©, il più innovativo della gamma.
L’instancabile ricerca verso il continuo miglioramento ha portato ogni anno a sviluppare nuovi prodotti a freddo MasterPower©, come la nuova linea GOLD, presentata nei mesi scorsi.


I test, effettuati dai più importanti skiman mondiali, stanno dando risultati di scorrevolezza sbalorditivi e l'azienda è convinta che i miglioramenti nelle future stagioni sposteranno sempre più gli equilibri verso la paraffinatura a freddo.
L’originalità del sistema e le continue evoluzioni apportate dai nostri tecnici, fanno parte del know-how dell’azienda che intende sempre di più valorizzare i propri prodotti.

L’attesa è finita: il grande fondo torna dopo 12 anni
 
 

Dalla Finlandia alla Valle d’Aosta. Dopo Lahti, la Coppa del Mondo di fondo arriva a Cogne per l’ultima tappa prima dei Campionati Mondiali di Seefeld. Sono dodici anni che il circuito degli sci stretti non si fermava nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. C’è grande fermento per vedere all’opera i grandi campioni che si sfideranno nella sprint in skating di sabato e nelle distance in classico (10 chilometri donne - 15 chilometri uomini) di domenica.

Sarà un autentico spettacolo orchestrato da Ivo Charrère che ha chiamato a raccolta tutta la comunità locale per organizzare la quattordicesima tappa stagionale della Coop Fis World Cup. In cabina di regia tanti volontari e professionisti pronti a dare il loro contributo. Tra questi anche Enzo Macor, uomo di grande esperienza e competition manager in Val di Fiemme, e Marco Albarello, campione olimpico e sport manager a Cogne.

La neve caduta in questo ultimo periodo ha sistemato i percorsi di gara - già ottimamente preparati con l’utilizzo dell’innevamento programmato - e reso invernale il panorama. La sprint si correrà sull’anello di 1,650 metri, le due Individuali invece su quello da 5 chilometri, come da regolamento internazionale. Saranno due tracciati non banali, servirà essere pronti fisicamente e mentalmente perché si gareggerà a un’altitudine elevata rispetto a molte altre tappe mondiali.

Venerdì pomeriggio scenderanno in pista i bambini per la Mini Coop World Cup, appuntamento che solo quattro località hanno deciso di organizzare. Oltre a Cogne anche Ulricehamn, Oslo e Falun. I giovani saranno impegnati dalle 15,30 con una gimkana, poco prima della cerimonia di inaugurazione e della presentazione delle tute da gara che gli azzurri indosseranno ai Mondiali di Seefeld.

La Coppa del Mondo torna a Cogne per la settima volta, al via ci saranno 300 atleti in rappresentanza di 26 nazioni. Quasi 200 i volontari impegnati nelle diverse aree, oltre a 60 alunni delle scuole valdostane.

I CONVOCATI ITALIANI
DONNE - Elisa Brocard, Greta Laurent, Ilaria Debertolis, Lucia Scardoni, Caterina Ganz, Anna Comarella, Sara Pellegrini, Francesca Franchi, Cristina Pittin, Alice Canclini, Francesca Franchi, Chiara De Zolt, Francesca Baudin.

UOMINI - Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Mirco Bertolina, Stefan Zelger, Claudio Muller, Maicol Rastelli, Dietmar Noeckler, Giandomenico Salvadori, Stefano Gardener, Enrico Nizzi, Michael Hellweger, Giacomo Gabrielli, Florian Cappello, François Viérin, Michael Abram, Daniele Serra, Mattia Armellini, Davide Graz, Stefano Dellagiacoma, Paolo Ventura, Martin Coradazzi, Paolo Fanton, Mikael Abram, Gilberto Panisi, Daniele Serra, Lorenzo Romano e Luca Del Fabbro.

A COGNE VIABILITÀ REGOLARE
STRADE APERTE AI TIFOSI

Sabato e domenica, in occasione della Coppa del Mondo, la viabilità a Cogne non subirà stravolgimenti. La strada regionale per Cogne rimarrà aperta al pubblico, per accedervi non servirà alcun tipo di pass o autorizzazione. L’organizzazione, oltre ai parcheggi riservati a team, media e Vip, ha predisposta anche aree di parcheggio per i tifosi che raggiungeranno Cogne con il proprio mezzo. Oltre 1.000 i posti auto a disposizione, con un servizio navetta Lillaz/Cogne dalle 8,30 di mattina fino a tardo pomeriggio. Servizio sospeso solo dalle 12 alle 13.

Cogne però sposa una Coppa del Mondo green e per l’occasione ha promosso tutta una serie di servizi per poter assistere alle gare sprint e distance di sabato e domenica. È stato potenziato il servizio navetta (Aosta-Cogne) che sarà gratuito e con orario continuato per tutto il giorno, inoltre è sono stati promossi il car-sharing e l’utilizzo delle auto elettriche.

IL PROGRAMMA AGONISTICO
Venerdì 15 febbraio - Mini World Cup Coop
15:30 Mini World Cup Coop
17:00 Cerimonia di apertura con gli atleti // premiazione Mini World Cup Coop
17:15 Presentazione tuta italiana Mondiali Seefeld

Sabato 16 febbraio - Sprint F/M (skating)
10:00 Qualifiche sprint / femminile e maschile skating
12:30 Finale sprint / femminile e maschile skating
A seguire cerimonia di premiazione

Domenica 17 febbraio - Individuale F/M (classica)
09:45 Gara individuale 10 chilometri femminile - tecnica classica
12:30 Gara individuale 15 chilometri maschile - tecnica classica
A seguire flower ceremony

 

Ecco i nomi più prestigiosi che saranno al via della Granfondo altoatesian il prossimo weekend:

 

           
BIB   Gsiesertal Lauf SKATING - MEN
           
1   Dementiev Eugeny RUS 1983 Campione Olimpico Torino
          Vincitore Gsiesertal Lauf 2018    42 CT
           
3   Lehtonen Lari FIN 1987 Finnland Champion 2017  -  10 km FT
           
          Winner Gsiesertal Lauf 2018 -  30 km TL
4   Tanel Matteo ITA 1993 Team Trentino Robinson Trainer
           
           
5   Heikkinen Matti FIN 1983 Bronze Medal Lahti 2017 - 50 km FT
           
           
6   Bauer Klemen SLO 1986 Biathlon National Team
           
           
BIB    Gsiesertal Lauf SKATING - WOMEN
          Bronce Olympia Vancouver 2010
352   Roponen Riitta Liisa FIN 1978 3 x Oro Campionati d.Mondo  Sapporo 2007 
          + Liberec  2009
           
355   Jezersek Barbara AUS 1986 Vincitrice Gsiesertal Lauf 30 km TL 2015
          9° Pursuit - Olimpiadi Sochi 
           
356   Forstner Renate GER 1977 Vincitrice 2012 + 2015
          Gsiesertal Lauf TC 42 km
           
357   Mortagna Alba ITA 2000 Naz. C.d.M.  Sciroll
           
           
358   Uzick Liudmila RUS 1969 SK Rückenwind
           
           
BIB   Gsiesertal Lauf CLASSIC - MEN
           
3001   Dementiev Eugeny RUS 1983 Campione Olimpico Torino
          Vincitore Gsiesertal Lauf 2018    42 CT
           
3002   Hyvärinen  Perttu  FIN 1991 National Team Finland
           
          Vincitore Gsiesertal Lauf CT - 2017
3003   Brigadoi Mauro ITA 1992 Team  Trentino Robinson Trainer
           
           
3004   Ferrari Francesco ITA 1994 Team  Trentino Robinson Trainer
           
           
3010   Eriksson Robert SWE 1987 3°  Gsiesertal Lauf CT 42km 2017
           
           
BIB   Gsiesertal Lauf CLASSIC - WOMEN
          Vincitrice Gsiesertal Lauf  Classic
3401   Müller Franziska GER 1995 2017 +  2018
          Team Forever Nordic
           
3402   Simeoni Federica ITA 1972 Winner Gsiesertal Lauf 2018  - 30 CT
           
           
3403   Caminada Chiara ITA 1985 Team  Trentino Robinson Trainer
           
          2 Gold Olympia  Vancouver + Sochi
3404   Kowalczyk Justyna POL 1983 2 Gold Campionati d. Mondo Liberec
          4 x Winner World Cup
          4 x Winner Tour de Ski
           
           
           
           
           
           
           
           

Iscritti Brigadoi, Ferrari, Busin, Tanel, Forstner, Roponen, Heikkinen e molti altri

Ancora neve in Val Casies e (ad oggi) 25% di donne ai nastri di partenza

36.a edizione su RAI Sport per oltre due ore e iscrizioni aperte

 

Il bollettino parla di 40 centimetri di neve naturale, con 42 km di pista di fondo pronta grazie anche ad un primo solido strato di neve programmata. Lo scorso weekend in Alto Adige la neve è scesa un po’ ovunque e i fiocchi hanno baciato anche la Val Casies, impegnata nell’allestire la storica Gran Fondo del 16 e 17 febbraio.

44 nazioni da ogni continente, e anche località non proprio affini allo sci di fondo quali Uganda, Sudan, Messico, Cile, Indonesia, Giappone e Australia, con concorrenti iscritti già dalla scorsa estate. Europa, Africa, America, Asia e Oceania, la Gran Fondo Val Casies è veramente la manifestazione “di tutti i continenti” (in attesa di qualche… pinguino dell’Antartide).

La percentuale delle donne è notevole, ad oggi siamo al 25%, per la gioia del presidente del comitato Walter Felderer, così come la Just For Fun che vanta sempre più concorrenti, senza dimenticare la MINI Val Casies quasi totalmente rinnovata a promettere spettacolo per tutti gli apprendisti dello sci di fondo. Iniziano a pervenire anche le prime iscrizioni significative di atleti candidati alla vittoria, come quella di Matteo Tanel, vincitore della 30 km in tecnica libera della Gran Fondo Val Casies 2018, portacolori del Team Trentino Robinson Trainer, a competere ancora una volta nella prova in skating. Assieme all’altoatesino saranno presenti anche il finlandese Matti Heikkinen, quasi omonimo del Mika che correva in Formula 1, bronzo a Lahti nel 2017 nella 50 km. Argento mondiale invece per il biatleta Klemen Bauer, completando provvisoriamente il parterre skating con gli azzurri Christian Lorenzi e Marco Mosconi. La compagine femminile non sarà da meno con il bronzo olimpico a Vancouver 2010 della finnica Liisa Riitta Roponen, l’austriaca Barbara Jezersek, vincitrice della Gran Fondo Val Casies di 30 km in tecnica libera nel 2015. L’esperta Renate Forstner è invece un ‘aficionada’ della manifestazione, campionessa nel 2012 e 2015 nella 42 km in tecnica classica. Presenti la skirollista Alba Mortagna, la russa Liudmila Uzick e Barbara Felderer, vincitrice della 30 km per ben tre volte, sostenuta come sempre dal pubblico “di casa”.

In classico non si faranno attendere Mauro Brigadoi e Francesco Ferrari, i migliori interpreti italiani delle lunghe distanze Visma Ski Classics, così come i compagni di squadra Lorenzo Busin e Simone Varesco, da prendere in considerazione come bravi outsider. Lo svedese Robert Eriksson giunse invece 3° nel 2017 nella 42 km in tecnica classica, attenzione anche ai vari Christian Lorenzi, Thomas Steurer (1° Val Casies Classic 2009) e Tiziano Conti. Si è iscritto ufficialmente anche il russo Sergey Ustiugov, ma con grande correttezza ha fatto sapere che la sua presenza dipenderà dalle scelte della nazionale russa in merito al suo schieramento ai Mondiali di Seefeld. Lo  conferma anche Bernardo Trabalzini del Team Futura, con i cui colori il russo gareggia in Italia.

Completando il quadro con le donne della tecnica classica, si segnalano Federica Simeoni – vincitrice nel 2018 nella 30 km TC – Chiara Caminada, prima arrivata fra le donne italiane alla Marcialonga, ancora Renate Forstner e Barbara Felderer, sino alla giovane Arianna Lorenzini.

Uno dei contest più amati dello sci di fondo si avvicina e regalerà oltre due ore di immagini sui canali di Rai Sport, dalle ore 8.30 alle 9.45 e dalle 13 alle 14.15 di domenica, mettendo in risalto tutto ciò che la bella vallata altoatesina è in grado di offrire.

La possibilità di partecipare è ancora aperta, a 65 euro per la tecnica classica, 66 euro per la libera, 102 euro per entrambe, 55 euro per la non competitiva Just for Fun e 85 euro per entrambe le prove Just for Fun, ricordando il 50% di sconto per i giovani nati tra il 18.02.2001 e il 17.02.2003 e la possibilità (non comune) di scegliere la distanza di 30 o 42 km anche nel corso della gara, sia per quella in classico che per quella in skating.

Tanta neve, sport e prelibatezze culinarie

36.a edizione su RAI Sport per oltre due ore

 

La Val Casies è un’isola felice dello sci di fondo, dove la neve di certo non manca e il manto imbiancato che attenderà gli sportivi della Gran Fondo Val Casies il 16 e 17 febbraio è perfetto per lo svolgimento della celebre manifestazione altoatesina sugli sci stretti.

“La neve artificiale era già stata battuta – afferma il direttore di gara Michel Rainer – e quella naturale ha fatto il resto, ora è tutto perfetto grazie all’aiuto dal cielo e al freddo”.

Il comitato presieduto da Walter Felderer è prontissimo, elettrizzato dalle novità, chi invece dovesse ancora ‘timbrare il biglietto’ potrà farlo sfruttando le tariffe di iscrizione proposte fino al 31 gennaio (scadenza imminente) di 58 euro per la tecnica classica, 59 euro per la libera, 95 euro per entrambe, 47 euro per la Just for Fun e 76 euro per entrambe le prove Just for Fun.

I percorsi di 30 e 42 km sono pronti, ci sarà la novità in partenza con la salita verso Santa Maddalena, mentre è confermato il format che prevede sabato la tecnica classica e domenica la tecnica libera. In sintesi: “L’area di partenza sarà spostata di circa 400 metri in direzione del traguardo di San Martino. Questa nuova posizione risponde al desiderio, espresso ormai più volte dai partecipanti, di partire su un terreno pianeggiante. Dallo start, il percorso prosegue in direzione di S. Maddalena, per virare dopo 1 km e mezzo verso Monguelfo. Questi 3 km aggiuntivi vengono compensati dall’eliminazione dell’anello nell’area sportiva Colle”, afferma il C.O. Il tutto calibrato al centimetro permettendo che le distanze di gara rimangano immutate.

Buona l’affluenza: “Riuscire ogni anno a confermare il gran numero di iscritti che abbiamo è già un successo, mantenere sempre questo livello è un ottimo risultato”, prosegue Michel Rainer. Un ottimo riscontro proviene dalle iscrizioni femminili, e anche per questo le fondiste ‘rosa’ partiranno subito dopo gli élite e il primo gruppo, col C.O. a premiare così l’affezione e l’importanza che un evento come questo venga abbracciato dalle donne. I contest Just for Fun faranno il resto, permettendo a tutti di godere della manifestazione, anche in maniera rilassata, apprezzando il paesaggio circostante. Novità anche alla Mini Val Casies del sabato pomeriggio – giunta alla ventiseiesima edizione – proposta insieme alla società 5V Loipe e valida per il circuito "Volksbank Banca Popolare" – con partenza e arrivo in centro a San Martino.

Piatto ricchissimo per l’evento nato nel 1984 e mai interrotto, confermando anche il menù a cinque stelle preparato da un eccellente team di cuochi della Val Casies e sempre molto apprezzato dai partecipanti.

La 36.a edizione della Gran Fondo Val Casies sarà trasmessa sui canali di RAI Sport per oltre due ore, dalle ore 8.30 alle 9.45 e dalle 13 alle 14.15 di domenica, mettendo in risalto la bella vallata altoatesina e i partecipanti da oltre 30 nazioni.

 

leggi il comunicato

website

 

download foto1

download comunicati

facebook

press

 

download foto2

download immagini

 
 
Venerdì e sabato gli Italiani Assoluti
Domenica la 20 chilometri aperta a tutti gli over 20
 
 

Quattro titoli italiani in palio e i migliori interpreti della disciplina in pista. Cogne è pronta a ospitare il primo grande blocco di gare, in attesa della Coppa del Mondo del 16 e 17 febbraio. Ultime riunioni e ultimi dettagli da curare, poi tutti in pista per i Campionati Italiani Assoluti e la Coppa Italia di sci di fondo.

Tre giorni, dall’1 al 3 febbraio, che consentiranno agli atleti della nazionale italiana di testare l’anello di 5 chilometri teatro due settimane dopo delle prove di Coppa del Mondo. Tre giorni utili anche per il Comitato Organizzatore diretto da Ivo Charrère che dovrà affinare tutti i meccanismi.

Venerdì e sabato, nelle due giornate tricolori, ci saranno tutti i grandi protagonisti di questo inizio di stagione. Nella sprint gli occhi saranno puntati su Federico Pellegrino che proverà poi a dare battaglia al compagno di squadra Francesco De Fabiani, atteso nell’Individuale. I due azzurri sono reduci da un periodo di allenamento a Seefeld, sulle piste dei Campionati Mondiali che inizieranno subito dopo la tappa di Cogne. Tra le donne, sfida incrociata tra Caterina Ganz e Lucia Scardoni e le due valdostane Greta Laurent ed Elisa Brocard, al rientro dopo una lunga influenza. In gara ci saranno molti altri atleti che dovranno ben figurare per conquistare un pass proprio per la Coppa del Mondo di Cogne.

Tutto confermato il programma degli Assoluti. Venerdì le due sprint in tecnica libera con qualifiche a partire dalle 10 e batterie finali dalle 12,30. Sabato 2 febbraio le gare Individuali, la 10 chilometri femminile e la 15 chilometri maschile in tecnica classica. Inizio alle ore 9,30.

Domenica 3 febbraio, nonostante l’annullamento della MarciaGranParadiso, a Cogne si gareggerà comunque. Si corre una 20 chilometri in tecnica classica, ma non chiamatela Mezza Marcia per la sua distanza dimezzata.

È una prova che strizza l’occhio agli agonisti e a tutti i fondisti che dovranno fare a meno della Marcia. La 20 chilometri varrà per la Coppa Italia Sportful e la Coppa Italia Rossignol Master e Cittadini, ma al via si potranno presentare tutti gli sciatori dagli under 20 in su. Le iscrizioni degli atleti Fisi dovranno passare attraverso il portale federale, mentre per tutti gli altri vi sarà la possibilità di iscriversi in loco, all’ufficio gare, aperto da giovedì 31 gennaio fino a sabato 2 febbraio (ore 19). È obbligatorio il certificato medico agonistico, quota di iscrizione di 10 euro.

SABATO PROTAGONISTI I BAMBINI
Sabato pomeriggio, dopo l’assegnazione dei titoli italiani, spazio ai più piccoli con due eventi divertenti. Alle 12,30 partirà la MiniMarciaGranParadiso aperta alle categorie Baby Sprint, Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi. A seguire il Vitalini Speed Contest con la presenza di Stefania Belmondo e di Marco Albarello. Una giornata di festa e di divertimento, dedicata ai giovani che amano gli sci stretti.

COGNE ALLA FIERA DI SANT’ORSO
Oggi e domani (30-31 gennaio) in occasione della Fiera di Sant’Orso, Cogne Events sarà ospite nel padiglione enogastronomico nel cuore della città per presentare la Coppa del Mondo e i suoi eventi collaterali. Sarà possibile ricevere informazioni e acquistare i biglietti per assistere alle gare e aiutare i bambini malati.

Cogne Events ha infatti deciso di introdurre un biglietto di ingresso per la due giorni di Coppa del Mondo. Gli adulti pagheranno un ticket di 5 euro per ogni giornata, un prezzo simbolico che aiuterà a sostenere le spese, con l’occhio rivolto anche alla beneficienza: 1 euro per ogni biglietto verrà devoluto all’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma Onlus. Acquistando il ticket dunque si darà un piccolo sostegno all’organizzazione, ma soprattutto si contribuirà ad aiutare chi è più sfortunato e lotta contro il male.

ALTRI PARTNER AFFIANCANO COGNE
A fianco di Cogne Events ci saranno molti partner locali: Banca Credito Cooperativo Valdostana, Cassa di Credito Cooperativo, Sitrasb Spa (tunnel Gran San Bernardo), Lardo Bertolin, Suez Depuratori, Sitmb (tunnel Monte Bianco), Consorzio produttori e tutela D.O.P Fontina, Avda, Fleure Folle di Aosta, Contoz Petroli, ipermercato Gros Cidac, Saint-Roch Distillati, Fratelli Bisson, Cave Mont Blanc, Poésie cioccolato di Jean Mapelli, Acqua Sorgenti Monte Bianco, Cva Trading, Copro e Les Bières du Grand St. Bernard. I trasporti ufficiali sono affidati a Savda, Inva curerà gli accrediti di tutti gli addetti ai lavori e Netweek sarà il media partner. Fondamentali i ruoli della Pila Spa, società che gestisce gli impianti e le piste di Cogne, Pila e Crévacol, così com’è importante il Forte di Bard che consegnerà a tutti i visitatori un biglietto omaggio per le gare di Coppa del Mondo.


A livello nazionale e internazionale: Vibram, Alpigas del gruppo Autogas, Saitel Comunicazioni, Energiapura, Antica Drogheria del Castello, Rigo, Elle Erre, Eolo, Heart Ful Ness, Lavazza, Enel X ed Enervit, main sponsor che brandizzerà i pettorali delle gare.

 
 
Pagina 1 di 523
Top