Fondo: i risultati delle finali del Criterium Interappenninico 2015

23 Febbraio 2015
(0 Voti)
Author :  

Acqua a raffica, vento forte, addirittura grandine, non è mancato quasi nulla alle finali del Criterium Interappenninico 2015 che hanno visto impegnati sulle piste del Centro Fondo Carlomagno ben 16 squadre con centinaia di atleti al via, con un carico di emozioni e adrenalina da far accapponare la pelle. 

Il primo commento di tutti i partecipanti è stato un plauso e le congratulazioni più sincere a tutto lo staff dello Sci Club Montenero  che ha saputo gestire al meglio l'ennesima sfida, l'ennesima difficoltà meteo. Bagnati fradici ma soddisfatti sono stati tutti fieri di aver reso possibile uno spettacolo di sport che ha coinvolto il pubblico presente in pista e poi in sala durante le premiazioni. 

Il risultato sportivo fa evidenziare come le sfide nelle varie categorie ha reso ancora più entusiasmante la prova tenutasi sull'Altopiano della Sila, tante le classifiche, due le diverse premiazioni che hanno coinvolto quasi 150 atleti sfilati sui podi. 

Anche in questo imponente organizzazione e colpo d'occhio da grande spettacolo in una sala conferenze stracolma. Nella gara di Domenica si porta a casa il XXIII Trofeo Florense lo Sci Club Capracotta (Isernia) un pezzo di storia Italiano dello Sci di Fondo con ben 101 anni di esperienza, il secondo posto va allo Sci Club Montenero che ha messo in pista tutto quello che poteva per onorare la gara di casa, dietro di loro sul terzo gradino del podio lo squadrone abruzzese della Unione Sportiva Pescocostanzo che schierava tra le proprie fila atleti di caratura nazionale che già solo la settimana scorsa salivano alla ribalta nazionale portando a casa piazzamenti di spicco nei Camp. Italiani a Gromo (BG).

Un successo di prestazione per il Montenero che, piazzandosi in mezzo a due "mostri sacri" del Fondo Appenninico da contezza del lavoro e delle prestazioni dei ragazzi.

La premiazione finale del Criterium poi ha tenuto col fiato sospeso tutti i partecipanti perchè in molte categorie si gareggiava e ci si sfidava per pochi punti, per poche lunghezze. Alla fine la classifica finale per Società premia nuovamente il Capracotta che nel totale delle tre tappe mette in cassaforte il titolo di Campione Interappenninico 2015 mettendosi alle spalle rispettivamente la Unione Sportiva Pescocostanzo, il Winter Sport Club di Subiaco e quarto, con grande rammarico per il grande recupero effettuato grazie alla gara di Domenica che ha reso possibile di sfiorare il podio ma che si è fermato ad un soffio dal terzo gradino, proprio lo Sci Club Montenero. 

Una pagina di sport e di emozione è stata nuovamente scritta sulle piste di Carlomagno ed il saluto di tutti a fine gara per il 2016 è stato l'auspicio in un continuo crescente sviluppo di quello che ormai questo circuito è diventato: il più importante appuntamento per lo Sci di Fondo Appenninico Italiano !

Top