Comunicato stampa

Comunicato stampa

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Consiglio esecutivo IBU (EB) ha annunciato la cancellazione dei campionati mondiali di biathlon estivo 2020 e il rinvio del Congresso IBU dopo avere valutato l'impossibilità di organizzare gli eventi come previsto per motivi di sicurezza.

La decisione è stata presa durante una riunione durata due giorni dell'IBU EB, svoltasi in videoconferenza.

I Mondiali estivi erano stati programmati a Ruhpolding, Germania, dal 19 al 23 agosto. Tuttavia, in seguito alla decisione del governo tedesco di annullare tutti gli "eventi di massa" in Germania fino al 31 agosto 2020 e alla luce della natura dinamica della pandemia di COVID-19, la Federazione tedesca di sci e il Comitato organizzatore di Ruhpolding hanno deciso di ritirare la disponibilità ad ospitare l'evento e restituire i diritti all'IBU.

Dopo aver valutato le opzioni per riprogrammare le gare, l'IBU ha stabilito che, date l'emergenza COVID-19, le restrizioni in corso sui viaggi internazionali e la limitata finestra disponibile nel calendario del biathlon, fosse nel pieno interesse di tutti annullare l'evento.

Il Congresso IBU, previsto per il 10-13 settembre a Praga, è stato riprogrammato al 13 al 15 novembre 2020.

Dalla mezzanotte prende il via il tesseramento FISI per la stagione 2020/2021. La nuova tessera, infatti, avrà validità dal 1 giugno 2020 al 31 maggio 2021.

Occorre quindi ricordare come si può effettuare il tesseramento e cosa si ottiene con la tessera FISI.

Chiunque può tesserarsi alla FISI, non esistono limiti di età, ma per ottenere la tessera è necessario rivolgersi a uno dei circa 1.200 sci club disseminati sul territorio nazionale.

E' possibile cercare lo sci club più vicino a casa propria, semplicemente cliccando sulla seguente pagina web https://www.fisi.org/federazione/trova-la-fisi una pagina del sito federale www.fisi.org, nella quale sono raccolti tutti i club affiliati alla Federazione. Solo loro, infatti, sono titolati a rilasciare la nuova tessera.Le stesse società possono ovviamente affiliarsi o riaffiliarsi alla Federazione, mediante un semplicissimo sistema on line.

Fare la tessera FISI permette di entrare a far parte della grande famiglia degli Sport Invernali, avere la copertura assicurativa per tutta la durata del tesseramento e poter accedere a una serie di sconti e convenzioni, che saranno a breve pubblicati sul sito federale.

Tutte le informazioni relative alla tessera si ritrovano anche sulla app MYFISI, che nella sezione "Il mio profilo", contiene la versione virtuale di tutte le tessere di cui l'associato è in possesso, oltre naturalmente ad offrire l'accesso ad una serie di funzionalità molto interessanti riguardo ai calendari e alle classifiche di tutti i circuiti di gare.

La tessera FISI costa € 35 per gli adulti ed € 20 per i bambini sotto i 10 anni di età.

Il sub comitato Fis del salto con gli sci svoltosi nei giorni scorsi ha definito i calendari delle competizioni estive, che saranno comunque da confermare nelle prossime settimane in base alla situazione sanitaria legata al Covid-19.

La Continental Cup maschile avrà inizio sabato 29 e domenica 30 agosto ad Hakuba, in Giappone, seguita sabato 5 e domenica 6 settembre dal doppio appuntamento di Rasnov, in Romania. Qualche giorno di riposo e toccherà a Wisla, in Polonia, nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 settembre, mentre Stams (Austria) ospiterà le gare di sabato 19 e domenica 20 settembre. La conclusione è fissata a Klingenthal (Ger) sabato 29 e domenica 30 settembre.

A Stams è previsto un'unica data femminile il 19 e 20 settembre, in concomitanza con gli uomini.Abbastanza ristretto anche il programma di Fis Cup, che partirà da Rasnov da venerdì 4 a domencia 6 settembre, con tre gare femminili e due maschili. Seconda tappa riservata solo agli uomini in Corea del Sud, a PyeongChang, sabato 12 e domenica 13 settembre, chiusura a Villach (Aut) sabato 3 e domenica 4 ottobre sua per gli uomini che per le donne. 

All’ombra dei grattacieli di Citylife si svolgeranno le prossime gare del Campionato Italiano di sci di fondo sprint. L’appuntamento con la prova individuale e a squadre è fissato per la seconda metà di gennaio 2021. Promosso dall’associazione Cancro Primo Aiuto attraverso il suo “braccio” sportivo “Oltre CPA”, sarà un evento unico che darà la possibilità anche ai milanesi di cimentarsi nei giorni successivi con gli sci da fondo. L’annuncio è stato dato mercoledì dai giardini di Citylife a Milano dove si sono ritrovati i protagonisti dell’iniziativa per fare il punto tecnico sul progetto. Oltre ai promotori c’erano i rappresentanti di Citylife, i tecnici della Federazione Italiana Sport Invernali e gli assessori allo Sport di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, e del Comune di Milano, Roberta Guaineri.

“Il prossimo gennaio organizzeremo i Campionati Italiani assoluti di sci di fondo sprint cittadini a Milano, nella splendida cornice di Citylife – ha assicurato Omar Galli, team manager di Oltre CPA – Una gara cittadina come avviene in altre importanti città europee. Da diversi mesi stiamo lavorando a questo progetto e oggi possiamo annunciare di aver ricevuto l’ok anche dalla Fisi. All’ombra dei grattacieli realizzeremo un anello di circa 350 metri completamente innevato, affiancato dalle tribune per gli spettatori. La pista, poi, sarà messa a disposizione di scolaresche e cittadini per potersi cimentare con gli sci, nei giorni successivi alla gara, finché durerà la neve”. E proprio a proposito di neve, “la sua produzione sarà senza l’utilizzo di alcun additivo chimico – ha assicurato GalliAbbiamo già opzionato le macchine con tecnologie avanzate che la produrranno in loco e non ci sarà, quindi, nemmeno l’inquinamento che si sarebbe determinato nel caso di trasporto della neve. L’impatto ambientale sarà davvero ridotto al minimo”. E nessuno ha nascosto che potrebbe essere il preludio ad ospitare una gara di Coppa del Mondo della stagione successiva, naturalmente su un percorso più ampio, e comunque una dimostrazione delle capacità lombarde in vista delle Olimpiadi 2026.

“Per Cancro Primo Aiuto sarà un’imperdibile occasione per dare visibilità alle tante iniziative che portiamo avanti a favore dei malati – ha spiegato Flavio Ferrari, amministratore delegato della Onlus – Abbinando sport e solidarietà riusciamo a parlare di questa problematica e nello stesso tempo a sostenere economicamente i nostri progetti”.

Chiaramente soddisfatti i vertici di Regione e Comune presenti. “Sono felice che finalmente si torni a parlare di grandi eventi per la Lombardia – ha detto l’assessore allo Sport di Regione Lombardia Martina CambiaghiC’è voglia di tornare in pista in tutti i sensi e saremo lieti di sostenere questa manifestazione. Prometto fin d’ora che sarò tra gli apripista della manifestazione”. Promessa accettata anche dalla sua collega del Comune di Milano, l’assessore allo Sport Roberta Guaineri: “Ringrazio gli organizzatori – ha sostenuto – e dico che Milano ha da sempre una vocazione per i grandi eventi come questo. Sarebbe un’ottima ripartenza per la città, proprio qui a Citylife, che sta diventando una parte di città vocata allo sport. Inoltre, mi piace sottolinearne come i singoli cittadini che lo desidereranno potranno beneficiare di questa iniziativa inforcando un paio di sci”.

Pubblichiamo il comunicato del presidente Flavio Roda, apparso sul sito della FISI, riguardante mutui e liquidità.

"Buongiorno,
con il Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23 “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali” (GU Serie Generale n.94 del 08-04-2020), il Governo ha creato e finanziato il Comparto Liquidità del Fondo di Garanzia e del Fondo Contributi Interessi in gestione all’Istituto per il Credito Sportivo (articolo 14 del summenzionato decreto), per consentire di erogare mutui – senza garanzie e a tasso 0 - destinati alla base del mondo sportivo, che in questo drammatico momento sta affrontando enormi difficoltà.
 
A questo proposito Vi informo che la banca ha attivato immediatamente tutte le procedure necessarie per offrire il servizio, collaborando con l’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio, con il comune obiettivo di rendere accessibile l’opportunità ai soggetti interessati nel più breve tempo possibile.
 
L’Istituto pertanto, ha previsto in favore delle Associazioni Sportive Dilettantistiche e delle Società Sportive Dilettantistiche iscritte al registro CONI o alla Sezione parallela CIP da almeno un anno - ai sensi del decreto - la concessione di finanziamenti, destinati a far fronte alle esigenze di liquidità correlate all’emergenza COVID-19, con le seguenti caratteristiche:
 
importo: da un minimo di 3.000 Euro a un massimo di 25.000 Euro, nella misura massima consentita del 25% del fatturato dell’ultimo bilancio o delle entrate dell’ultimo rendiconto (in entrambe i casi, almeno 2018), regolarmente approvati dalla società o dalla associazione;
durata: 6 anni, dei quali 2 di preammortamento e 4 di ammortamento;
pagamento prima rata: dopo i 2 anni di preammortamento;
tasso d’interesse: totale abbattimento degli interessi per l’intera durata del finanziamento, da parte del Fondo Contributi Interessi - Comparto Liquidità;
garanzia: 100 % del finanziamento da parte del Fondo di Garanzia - Comparto Liquidità.
 
Il prodotto, unitamente a tutte le specifiche e alla documentazione necessaria, sarà reso disponibile non appena concluso l’iter formale del Decreto Ministeriale, già sottoscritto dal Ministro Spadafora, che definisce i criteri di funzionamento del Fondo di Garanzia – Comparto Liquidità, ai sensi dell’art.14 del Decreto Liquidità.
 
Nei prossimi giorni quindi le Ssd e le Asd potranno accedere alla richiesta di finanziamento direttamente dall’homepage del nostro sito www.creditosportivo.it nella sezione dedicata alle misure di sostegno collegate all'emergenza epidemiologica Covid-19, compilando il modulo online.
Tra i documenti che dovranno essere allegati, è prevista una lettera di attestazione da parte della Federazione Sportiva Nazionale di riferimento che l’Ssd o Asd è affiliata da almeno 1 anno ed è in regola con i pagamenti degli impegni associativi.
 
A breve sarà attivo un numero verde 800 608 398 e la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. appositamente dedicati all’iniziativa, per fornire le necessarie informazioni e gli adeguati supporti ai soggetti interessati.
 
Certi che l’iniziativa possa essere di sostegno e di supporto alle Vostre realtà, si inviano cordiali saluti.
 
f.to Flavio Roda
IL PRESIDENTE"

L’Associazione Valdostana Maestri Sci piange Flavio Collomb, deceduto sabato 16 maggio, all’età di 81 anni. 

Collomb è stato uno dei soci fondatori della scuola di sci del Rutor; nell’estate 1967 insieme ad altri maestri di sci cercò di sfruttare il ghiacciaio estivo per completare l’offerta turistica della località. Iniziò a sciare solo a vent’anni, prima decise di fare il battipista a Courmayeur e poi a Val d’Isère. Solo in seguito scelse di partecipare al corso maestri e di sostenere gli esami per diventare professionista. Ha insegnato per oltre 50 anni alla scuola di sci di La Thuile, entrando tutti i giorni nella struttura che costruì con le sue mani insieme a tanti altri maestri di sci della zona. 

Beppe Cuc (presidente Avms) e Ferruccio Baudin (direttore scuola sci La Thuile): «Una figura storica per tutta l’Associazione e in modo particolare per la comunità di La Thuile. I maestri di sci della Valle d’Aosta si stringono intorno alla famiglia in questo momento di grande dolore». 

I funerali si svolgeranno domani, lunedì 18 maggio, alle ore 15, nella chiesa di La Thuile.

E’ stata per anni la punta di diamante della nazionale femminile di salto con gli sci. A lei l’Italia deve la conquista della prima medaglia iridata femminile nella storia del settore (argento a Oslo 2011), grazie alle sue imprese, in quasi 18 anni di carriera agonistica, la disciplina ha visto nel nostro Paese un’esponenziale crescita di interesse, anche mediatico. Ha vinto, ha trascinato altre atlete verso i livelli più alti, oggi ha deciso di dire basta.

La “Fiamma Gialla” Elena Runggaldier, 29enne della Val Gardena (BZ), annuncia oggi il ritiro dall’attività agonistica. “Sento che è arrivato il momento di smettere. Poter fare della mia passione un lavoro è stato per me un grande privilegio. Sono fiera di aver gareggiato nella famiglia delle Fiamme Gialle, senza di loro non sarebbe stato possibile arrivare ad alti livelli e vivere un bellissimo periodo, che rimarrà per sempre scolpito nel mio cuore. Lo sport è stato per me una grande scuola di vita! Desidero ringraziare la mia famiglia, la Federazione, lo Sci Club Gardena, il mio team di allenatori e tutti gli sponsor che mi hanno accompagnato in questo splendido cammino”.

Le Fiamme Gialle ringraziano Elena per l’impegno profuso in tutti questi anni di onorata carriera agonistica, nei quali ha sempre dimostrato massimo impegno e passione nell’affrontare una disciplina che, in Italia, è cresciuta anche grazie a lei.

Il profilo di Elena Runggaldier:

Nata a Bolzano il 10 luglio 1990. Residente a Santa Cristina – Val Gardena (BZ).

E’ stata fra le prime atlete italiane a praticare il salto con gli sci, disciplina verso la quale si è avvicinata nel 2002, anno nel quale il gardenese Romed Moroder iniziò a costruire le basi del primo gruppo femminile della storia. Nel 2003 ha fatto il suo primo ingresso nella squadra nazionale. Ha partecipato a due edizioni dei Giochi Olimpici Invernali (Sochi 2014 e PyeongChang 2018), a sei edizioni dei Campionati del Mondo assoluti e a quattro edizioni dei Mondiali juniores. E’ entrata nelle Fiamme Gialle nel febbraio 2009, proveniente dallo Sci Club Gardena, società nella quale è cresciuta praticando anche lo sci di fondo, sua grande passione insieme all’arrampicata, lo sci alpino e il trekking in montagna.

Il suo palmarès sportivo:

CAMPIONATI MONDIALI

Medaglia d’argento trampolino HS 106 – Oslo (NOR) 2011

COPPA DEL MONDO

3° posto gara a squadre mista HS 100  Lillehammer (NOR) 2012

CAMPIONATI MONDIALI JUNIORES

Medaglia d’oro trampolino HS 106 – Hinterzarten (GER) 2010

Medaglia d’argento trampolino HS 94 - Zakopane (POL) 2008

Medaglia di bronzo trampolino HS 100 - Kranj (SLO) 2006 

UNIVERSIADI INVERNALI

Medaglia d’oro trampolino HS 109 – Erzurum (TUR) 2011

Stagione terminata in anticipo ma con tante soddisfazioni per il G.S.MONTE GINER di Massimino Bezzi: tutti i ragazzi hanno ottenuto ottimi risultati.

GIULIO BEZZI squadra Nazionale  -B- combinata nordica ha esordito in Coppa del Mondo di combinata a Predazzo partecipando al circuito di Coppa Intercontinentale.

DOMENICO MARIOTTI squadra Nazionale –B- Juniores combinata nordica, ha vinto una gara il ALPEN CUP di combinata  a Oberhof-Ger e conquistto due secondi posti a Planica classificandosi al 3° posto nella generale del circuito; ha partecipato anche ai Campionati Mondiali Juiniores

GIOVANNI BRESADOLA squadra Nazionale –B-Juniores  salto speciale ha vinto i Campionati Italiani Assoluti 2020 precedendo i Gruppi sportivi militari. Da 60 anni un civile non vinceva questo titolo ha partecipato a gare di Coppa del Mondo e Intercontinentale. Ha partecipato ai Campionati Mondiali Juniores

STEFANO RADOVAN squadra Nazionale –B Juniores combinata nordica ha conquistato una medaglia di bronzo ai GIOCHI OLIMPICI GIOVANILI a Losanna nella spettacolare stafetta mista. Ha partecipato ai Mondiali Juniores conquistando un ottimo 10°postonella 10 km e un 5° posto in staffetta.

GIADA  TOMASELLI  squadra Nazionale –B salto speciale femminile dopo la partecipazione ai Mondiali Assoluti a Seefeld (Aut) nel 2019, reduce da una stagione che l'ha vista ferma per infortunio è riuscita ai GIOCHI OLIMPICI GIOVANILI a Losanna a centrare un buon 11° posto . Ha partecipato ai Campionati Mondiali Juinores.

LISA MORESCHINI squadra Nazionale sci alpinismo dopo le vittorie in Coppa Italia e aver vinto il titolo tricolore juniores il 6 genaio 2020, a febbraio a Barchstgaden-Ger vince la sua prima gara di COPPA DEL MONDO di sci alpinismo nel fuori pista, con un 2° nella sprint e un 3° nella vertical.

"Un grazie va alla Polizia di Stato per la collaborazione del tecnico Andrea Bezzi per questi i risultati dei ragazzi che fanno parte delle squadre Nazionali e che partecipano alle varie  tappe dei massimi circuiti a livello Mondiale, ma anche ai ragazzi che gravitano per gli allenamenti settimanali  sia nel periodo estivo che invernale hanno  ottenuto dei lusinghieri risultati."

E’ stato un anno da incorniciare, con il rinnovamento dello staff tecnico e la consolidata collaborazione, come allenatore, dell’olimpionico Davide Bresadola dell'Esercitocoadiuvato dagli allenatori Gabriele Zambelli e Giulio Bezzi per il salto, Cristina Delpero e Pier Ettore Gabrielli per il fondo e lo skiroll, Andrea Bezzi per i materiali, Angelo, Roberto  Tomaselli e Francesco Rosatti per tutta l’impiantistica. Siamo riusciti a predisporre gli impianti e portare a termine tutti gli allenamenti programmati anche in questa stagione invernale, con una partecipazione precisa e totale dei ragazzi del Centro, infatti i risultati non si sono fatti attendere: 

La società saluta con orgoglio la vittoria, ancora una volta, della COPPA ITALIA, classifica massimo circuito Nazionale.

Daniel  Dell’Eva COPPA ITALIA 2020  U.10: 1°salto speciale, 3°combinata nordica 

Daniel Taraboi  COPPA ITALIA 2020  U.10: 2°salto speciale, 1° combinata nordica

Nicolas Pedergnana COPPA ITALIA 2020 U.10: 3°salto speciale, 2° combinata nordica

Domenico Pedergnana Medaglia d’argento ai CAMPIONATI Italiani U.13 nel salto speciale e in combinata e 2° in Coppa Italia salto speciale, 3° in combinata nordica.

Da ricordare i tre ragazzi U.16 Davide Moreschini,Emanuele Zambelli,Jacopo Bigoni impegnati al College di Pozza di Fassa che si sono ritagliati delle ottime soddisfazioni partecipando a gare a livello Internazionale.

E ancora tutti gli atleti giovanissimi che hanno partecipato con grande spirito sportivo, traendo grande soddisfazioni e insegnamenti per la vita dal salto con gli sci e dallo sci da fondo.

IL PRESIDENTE MASSIMINO BEZZI  - Ringraziamenti e preoccupazioni

Ancora, per l’ennesima volta, una vittoria di squadra che conferma l’ottima qualità del lavoro svolto metodicamente per tutto l’arco dell’anno portato avanti dai tecnici, ma anche dai tanti volontari che di volta in volta vengono interessati e che sono sempre disponibili a dare una mano, le Amministrazioni, gli Sponsor, la Federazione, il nostro Comitato Trentino FISI , la scuola e non per ultime le famiglie vicine al nostro movimento che mettono in condizione i tecnici di poter lavorare tutti in sintonia per poter portare sempre più in alto questo movimento sportivo che ha dato tanto e darà sempre più soddisfazioni ai nostri ragazzi, sicuramente anche l’impiantistica sarà un volano importante.

Da queste righe anche delle preoccupazioni per il momento che l’Italia sta attraversando, un pensiero va a tutte le famiglie che sono state toccate da questo virus, penso che anche lo sport, parlo dello sport al nostro livello, a livello giovanile dilettantistico e volontaristico, non sarà come prima, ma sicuramente questo sport potrà essere una delle medicine per poter alzare la testa e continuare una vita sociale/ sportiva per la nostra Italia a favore dei nostri ragazzi.

Pagina 1 di 8
Top