SUL MANTO DELLA FIEMME ROLLERSKI CUP. MAURO BRIGADOI SFIDA I CAMPIONI

11 Settembre 2018
(1 Vota)
Author :  

Fiemme Rollerski Cup sabato 15 e domenica 16 settembre

Domenica percorsi long distance di 50K e short distance di 20K

Intervista al trentino Mauro Brigadoi

Iscrizioni aperte anche per amatori ed appassionati

 

 

Val di Fiemme (TN) pronta ad ospitare – oltre agli specialisti di Coppa del Mondo per il gran finale – amatori e fuoriclasse del Guide World Classic Tour, completando così la seconda edizione della Fiemme Rollerski Cup prevista per sabato 15 e domenica 16 settembre tra Ziano di Fiemme e l’Alpe Cermis di Cavalese.

Un bel tracciato quello che impegnerà gli atleti nella giornata di domenica, analizzato dal maggior candidato italiano ad ottenere una posizione di prestigio, Mauro Brigadoi “Il percorso di gara è molto particolare, perché si arriva con quasi 47 km praticamente piatti in double poling, per poi giungere al Cermis dove ci sono 3 km in cui il double poling è impensabile con gli skiroll, e sull’erta sarà una gara a sé. Il mio obiettivo è quello di arrivare in salita con i primi e poi raccogliere i frutti del lavoro proprio sulla salita”.

Il percorso Long Distance misura infatti 50 km con un dislivello di 780 metri, e il partner ufficiale IDT Sports fornirà i medesimi skiroll a tutti i concorrenti élite, rendendo la gara più equilibrata ed avvincente possibile. Dopo la partenza a Ziano ci si dirigerà lungo la statale delle Dolomiti fino a Predazzo, da qui s’imboccherà il tracciato della Marcialonga lungo la ciclabile di Fiemme e Fassa, con lo Stadio del Fondo di Lago di Tesero meta successiva, prima di raggiungere Molina di Fiemme, proseguendo poi fino a Castello di Fiemme e quindi lungo la SS48 delle Dolomiti attraversando i paesi di Cavalese, Tesero e Panchià. E via verso la mitica Final Climb. Il percorso Short Distance di 20 km seguirà il Long Distance, ma una volta raggiunta la zona industriale di Masi di Cavalese gli atleti gireranno a sinistra per proiettarsi direttamente sulla Final Climb dell’Alpe Cermis.

Mauro Brigadoi – fiemmese, spazzacamino di professione, fondista per passione - negli ultimi anni è stato spesso fra i migliori italiani della Marcialonga, prova Visma Ski Classics, dove certamente anche il prossimo inverno sarà protagonista. Come sono le condizioni fisiche del bravo fondista prima dell’appuntamento clou del weekend? Brigadoi ci ha risposto giusto al termine di un allenamento di ben 100 km: “Il mio rapporto con gli skiroll è più per l’allenamento, solitamente partecipo ad una o massimo due gare all’anno, e quest’anno proverò a cimentarmi con la Fiemme Rollerski Cup. Arriverò in buona condizione, magari non ottimale come in inverno dove la stagione è preparata a puntino”. Tra Fiemme Rollerski Cup e Marcialonga il finale in salita è comune anche se non paragonabile: “Sarà un bel test, le salite sono diverse perché alla Marcialonga si va in double poling, mentre alla Fiemme Rollerski Cup c’è il ‘problema’ degli skiroll dove non c’è sciolina e si andrà tutti in classico, mi alleno anche in questa tecnica ma non saprei proprio cosa aspettarmi”, conclude il fiemmese che dovrà vedersela – tra gli altri - con i vari Gjerdalen, Aukland, Dementiev, ma quantomeno giocherà in casa e potrà contare sul sostegno di tutto il suo pubblico.

La Fiemme Rollerski Cup è rivolta in primis agli amatori della gara popular: anch’essi potranno divertirsi lungo l’itinerario di gara che abbina parte del percorso della Marcialonga al gran finale del Tour de Ski. I giochi verranno aperti ufficialmente dalle Mass Start di Coppa del Mondo della giornata di sabato, con la manifestazione fiemmese a chiudere anche il Mini Tour Rollerski Trentino. Per info ed iscrizioni: www.fiemmerollerskicup.it.

Top