PyeongChang 2018: 17 federazioni chiedono l'esclusione della Russia alle Olimpiadi del 2018

16 Settembre 2017
(2 Voti)
Author :  

A seguito delle recenti testimonianze e rivelazioni scritte sul New York Times riguardo al progetto doping organizzato dall Russia, molte agenzie anti-doping nazionali chiedono una sanzione pesante per la Russia.

Due giorni dopo la pubblicazione dell'articolo (vedi qui), le agenzie anti-doping di diverse nazioni si sono radunate a Denver in Colorado.

 

Dopo svariati incontri è stata presa una scelta collettiva. Chidere alla Commissione Olimpica Internazionale (IOC) una totale esclusione della Russia alle Oimpiadi 2018 a PyeongChang.

Sono in tutto 17 le federazioni nazionali favorevoli a questa scelta: 

USA, Norvegia, Germania, Francia, Austria, Canada, Australia, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Singapore, Svezia e Gran Bretagna.

 

L'approvazione di questa richiesta non è affatto semplice. L'Agenzia Mondiale Anti-doping (WADA) non ha prove sufficienti per punire gli atleti russi, d'altra parte ci sono le federazioni che chiedono l'esclusione dell'intera nazione.

 

Top