Riccardo Dallio

Riccardo Dallio

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Coppa del Mondo 2017/2018 di sci di fondo si chiude nel segno di Alexander Bolshunov. Il giovane russo classe 1996 vince per distacco il mini-tour di Falun davanti ad Alex Harvey e Dario Cologna.

Alexander Bolshunov: un ragazzo di cui ne sentiremo parlare a lungo. Le assenze di atleti del calibro di Sergey Ustiugov e Alexander Legkov non sembrano preoccupare l'ambiente in casa Russia. I ricambi ci sono e rappresentano già delle vere e proprie certezze. 

Partito con un margine abbastanza rassicurante, Bolshunov ha guadagnato secondi su secondi metro dopo metro complice anche un'interpretazione di gara abbastanza tattica da parte dei big Cologna, Sundby, Halfvarsson e Klaebo, che assieme ai nostri Pellegrino e De Fabiani si sono fatti raggiungere da un numeroso gruppo di inseguitori. La battaglia per la seconda e terza posizione ha visto prevalere Alex Harvey, partito con il pettorale numero 18, davanti a Dario Cologna, autore del forcing decisivo che ha messo in fila indiana tutti gli atleti negli ultimi due chilometri. Lo svizzero, grazie al risultato odierno, difende la piazza d'onore in classifica generale dall'attacco di Martin Johnsrud Sundby, che termina la propria prova al 4o posto davanti a Maxim Vylegzhanin.

Buona performance complessiva per la squadra italiana: Francesco De Fabiani termina 12mo dopo aver stretto i denti per provare a rimanere agganciato a coloro che si sarebbero giocati il podio, Federico Pellegrino 19mo e Giandomenico Salvadori 20mo in rimonta. Più attardati Maicol Rastelli (44mo) e Dietmar Noeckler (46mo).

1   BOLSHUNOV Alexander 35:03.3  
2   HARVEY Alex 35:50.4  
3   COLOGNA Dario 35:50.8  
4   SUNDBY Martin Johnsrud 35:52.0  
5   VYLEGZHANIN Maxim 35:53.6  
6   HOLUND Hans Christer 35:55.0  
7   HALFVARSSON Calle 35:57.4  
8   ROETHE Sjur 35:58.2  
9   DYRHAUG Niklas 36:07.4  
10   SPITSOV Denis 36:07.5  
11   LARKOV Andrey 36:07.6  
12   DE FABIANI Francesco 36:09.8  
13   HELLNER Marcus 36:10.9  
14   HAKOLA Ristomatti 36:12.1  
15   YOSHIDA Keishin 36:12.5  
16   TOENSETH Didrik 36:13.1  
17   RICKARDSSON Daniel 36:14.0  
18   SVENSSON Oskar 36:17.3  
19   PELLEGRINO Federico 36:17.8  
20   SALVADORI Giandomenico 36:18.2  
21   BESSMERTNYKH Alexander 36:18.4  
22   BELOV Evgeniy 36:21.7  
23   CHERVOTKIN Alexey 36:24.4  
24   KRUEGER Simen Hegstad 36:25.2  
25   KLAEBO Johannes Hoesflot 36:49.1  
26   MANIFICAT Maurice 37:15.2  
27   SKAR Sindre Bjoernestad 37:24.7  
28   KERSHAW Devon 37:25.2  
29   MUSGRAVE Andrew 37:26.5  
30   GAILLARD Jean Marc 37:30.1  
31   IVERSEN Emil 37:47.3  
32   BACKSCHEIDER Adrien 37:54.9  
33   BALDAUF Dominik 37:55.0  
34   PARISSE Clement 37:59.3  
35   BING Thomas 38:07.4  
36   BURMAN Jens 38:08.7  
37   LEHTONEN Lari 38:13.3  
38   BJORNSEN Erik 38:13.7  
39   NOTZ Florian 38:13.7  
40   DOBLER Jonas 38:13.9  
41   SANDSTROEM Bjoern 38:15.9  
42   THORN Viktor 38:31.5  
43   BAUMANN Jonas 38:35.0  
44   RASTELLI Maicol 38:43.7  
45   JAY Renaud 38:46.4  
46   NOECKLER Dietmar 39:02.3  
47   KNOP Petr 39:03.6  
48   BOEGL Lucas 39:10.2  
49   HAMILTON Simeon 39:11.1  
50   GROS Baptiste 39:17.3

Assolo di Marit Bjoergen nell’ultima tappa del mini-tour di Falun nonché prova conclusiva della stagione per quel che riguarda la Coppa del Mondo di sci di fondo femminile. La fuoriclasse norvegese ha amministrato saggiamente il vantaggio acquisito nelle due giornate precedenti tenendo sotto controllo la rimonta di una super Jessica Diggins, oggi nettamente la miglior sciatrice in pista. Completa il podio l’altra americana Sadie Bjornsen, ottima al 3° posto grazie ad uno sprint lunghissimo nella quale è riuscita a precedere Ragnhild Haga (4a dopo aver recuperato 13 posizioni) e Astrid Jacobsen.

Fuga solitaria di Bjoergen, come detto, con un terzetto ad un quarantina di secondi composto da Parmakoski, Oestberg e Diggins a provare a ricucire lo svantaggio accumulato nella sprint di venerdi e nella 15 km di ieri. A metà gara la bionda del minnesota prende l'iniziativa in prima persona alzando notevolmente il ritmo, troppo per le compagne di viaggio, che vengono addirittura raggiunte da altre cinque atlete. I chilometri finali, con le prime due piazze già assegnate, vedono l'entusiasmante sfida per il terzo gradino del podio tra Parmakoski, Oestberg, Haga, Jacobsen, Kalla e Bjornsen. A spuntarla è proprio quest'ultima, la meno quotata delle ragazze appena citate, che si toglie il lusso di battere sciatrici dal ricco palmares.  

A circa 2' e 30" dalla leader termina un'ottima Elisa Brocard, in recupero in quella che si può considerare la sua gara. Per l'aostana dell'esercito una stagione più che positiva che l'ha vista entrare con costanza in zona punti confermandosi la numero uno della nostra nazionale.

1   BJOERGEN Marit 24:18.9  
2   DIGGINS Jessica 24:35.6  
3   BJORNSEN Sadie 25:30.4  
4   HAGA Ragnhild 25:30.9  
5   JACOBSEN Astrid Uhrenholdt 25:31.7  
6   PARMAKOSKI Krista 25:35.1  
7   KALLA Charlotte 25:36.8  
8   OESTBERG Ingvild Flugstad 25:37.9  
9   SUNDLING Jonna 25:49.4  
10   ANDERSSON Ebba 26:03.6  
11   NISKANEN Kerttu 26:10.5  
12   WENG Tiril Udnes 26:11.0  
13   HARSEM Kathrine Rolsted 26:16.9  
14   STADLOBER Teresa 26:17.6  
15   FALLA Maiken Caspersen 26:33.1  
16   CARL Victoria 26:34.8  
17   ISHIDA Masako 26:36.6  
18   WENG Heidi 26:43.5  
19   SLIND Silje Oeyre 26:44.1  
20   BROCARD Elisa 26:51.9  
21   INGEMARSDOTTER Ida 27:03.5  
22   SEDOVA Anastasia 27:07.0  
23   SAARINEN Aino-Kaisa 27:10.9  
24   DYVIK Anna 27:17.2  
25   FALK Hanna 27:20.4  
26   LAMPIC Anamarija 27:27.1  
27   HENNIG Katharina 27:30.6  
28   FAEHNDRICH Nadine 27:34.2  
29   BELORUKOVA Yulia 27:36.7  
30   MATINTALO Johanna 27:37.6  

Per la classifica di tappa clicca QUI

Johannes Klaebo trionfa nell’ultima sprint della stagione per quel che riguarda la Coppa del Mondo di sci di fondo. Alle sue spalle un ottimo Federico Pellegrino, che compie un vero e proprio capolavoro rimontando nel tratto finale due posizioni. Per il nostro campione la vittoria quest’oggi sembrava fuori portata e cosi è riuscito, come spesso accade, a raggiungere il miglior risultato possibile. Terza piazza per il francese Lucas Chanavat, sopravanzato proprio negli ultimi metri dal campione del mondo in carica di questo format. 

Una gara gestita tatticamente non nel migliore dei modi da Federico, che si vede scappar via Klaebo a metà percorso quando lui si trovava nelle retrovie. Un'interpretazione che già nella prima delle due semifinali lo aveva visto giungere al terzo posto rischiando qualcosina in termini di passaggio del turno. La stagione è al termine e può essere che Chicco ne abbia risentito in stanchezza e lucidità. Va comunque dato atto che si trova davanti uno dei mostri sacri di questo sport, vero e proprio dominatore della stagione e uomo dai record vista l'età. Un secondo posto da cui ripartire per provare a riportare a casa nel 2019 la coppa di specialità già conquistata lo scorso anno.

Per i colori azzurri ottime notizie arrivano anche da Francesco De Fabiani, che centra un bellissimo 7mo posto che lo proietta in ottima posizione prima delle due distance previste domani e dopodomani.

Il gentil sesso vede il dominio di Hanna Falk in formato super; la svedese, dopo aver dominato qualifiche, quarti e semifinali, si aggiudica la prova con apparente facilità davanti alla sorprendente connazionale Jonna Sundling, brava a precedere nella battute conclusive la favoritissima per la vittoria finale del minitour Marit Bjoergen, all’ennesimo podio della carriera. Quarto posto per la vera rivelazione di questa stagione, Anna Dyvik, che supera nell’ordine Silje Slind e Sophie Caldwell.

Nessuna gloria per Elisa Brocard, fuori nelle prime batterie e 29ma assoluta, ma comunque in lizza per un bel risultato nella classifica generale che verrà stravolta dopo la distance di domani. 30ma Gaia Vuerich.

RISULTATI SPRINT TL FEMMINILE FALUN

RISULTATI SPRINT TL MASCHILE FALUN

L'ultima sprint della stagione si corre quest'oggi sulle nevi di Falun (Svezia) dove è di scena il minitour conclusivo della Coppa del Mondo 2017/2018 di sci di fondo. Nelle qualificazioni della mattinata il miglior crono è stato fatto registrare dal russo Alexander Bolshunov davanti a Johannes Klaebo e Baptiste Gros con Federico Pellegrino subito in agguato in 4a piazza. Per il portacolori delle fiamme oro una consueta solida prova che fa ben sperare per le finali delle ore 12.15. A strappare il biglietto per i quarti ci riesce anche l'altro valdostano, Francesco De Fabiani, uomo di punta della nazionale per la classifica generale, che inizia il proprio weekend con un 21mo posto nella prova contro il tempo che precede le batterie. Più attardati Maicol Rastelli (42mo), Giandomenico Salvadori (68mo) e Dietmar Noeckler (71mo), attesi al riscatto nella 15 km a tecnica classica di domani, gara a loro assai più congeniale.

Hanna Falk segna il miglior tempo tra le donne davanti a Jessica Diggins e Natalia Nepryaeva. Ottima anche la prova di Marit Bjoergen, favorita numero uno per la vittoria finale del minitour, che termina 5a a poco meno di 4" dalla svedese. Unica italiana a passare il turno di qualifica è una discreta Elisa Brocard, 29ma. Subito out, invece, le specialiste Gaia Vuerich (31ma per appena 8 millesimi) e Greta Laurent (51ma). Da segnalare anche delle vittime illustri del calibro di Ragnhild Haga (34ma), Krista Parmakoski (44ma), Teresa Stadlober (53ma) e Nathalie Von Siebenthal (60ma).

RISULTATI QUALIFICAZIONE FEMMINILE

RISULTATI QUALIFICAZIONE MASCHILE

Henrik L’Abee-Lund trionfa a sorpresa nella sprint di Oslo-Holmenkollen. Per il norvegese classe 1986 si tratta del primo successo in Coppa del Mondo ed a regalargli questa gioia immensa è stato un ultimo giro strepitoso nel quale è riuscito a staccare il compagno Johannes Boe e Martin Fourcade, capace di entrare in zona podio in tutte le gare individuali della stagione. Al leader della classifica generale è bastato uno zero al poligono per rimediare alla condizione non eccezionale delle ultime settimane ed un po' di fortuna visto lo scarto con cui è riuscito a precedere Julian Eberhard, 4° al traguardo con un errore al pari di Boe. Per l’austriaco si tratta della seconda beffa in poco tempo: all’Olimpiade di PyeongChang 0.7 decimi di secondo lo hanno costretto alla medaglia di legno a vantaggio del nostro Dominik Windisch (bronzo), mentre nella sprint odierna soli 0.2 decimi hanno premiato il transalpino.

Fantastica la prova del nostro Lukas Hofer, che grazie al secondo tempo sugli sci riesce a conquistare un ottimo 5° posto. Per il carabiniere di San Lorenzo è stato fatale un errore in apertura nella serie da terra che gli ha impedito di salire sul podio privandolo addirittura di una possibile vittoria. La condizione dell’altoatesino è ottima ed il risultato odierno lascia ben sperare in vista dell’inseguimento, dove Hofer partirà ad appena 16” dalla vetta. Giornata non cosi brillante per Dominik Windisch, 31mo ad 1’ 16” penalizzato da due errori nella serie in piedi, mentre Thomas Bormolini, il terzo azzurro in gara quest’oggi, termina 59mo a 2’ 15“nonostante un solo bersaglio mancato. Per il livignasco una prova sottotono che lo vede alla partenza dell’inseguimento, previsto nel pomeriggio di sabato alle ore 15.15, in penultima posizione.

Classifica 10 km sprint maschile Oslo-Holmenkollen

             
1 34 L'ABEE-LUND Henrik NOR NORWAY 0+0 0 26:10.3
2 54 BOE Johannes Thingnes NOR NORWAY 0+1 1 +6.1
3 17 FOURCADE Martin FRA FRANCE 0+0 0 +6.9
4 28 EBERHARD Julian AUT AUSTRIA 0+1 1 +7.1
5 8 HOFER Lukas ITA ITALY 1+0 1 +15.5
6 23 PEIFFER Arnd GER GERMANY 1+0 1 +16.8
7 7 GARANICHEV Evgeniy RUS RUSSIA 0+0 0 +23.3
8 19 FILLON MAILLET Quentin FRA FRANCE 0+0 0 +28.8
9 18 DOLL Benedikt GER GERMANY 0+1 1 +35.2
10 6 BIRKELAND Lars Helge NOR NORWAY 0+0 0 +41.2
11 81 LINDSTROEM Fredrik SWE SWEDEN 0+0 0 +42.9
12 10 WEGER Benjamin SUI SWITZERLAND 0+0 0 +43.0
13 68 REES Roman GER GERMANY 0+0 0 +43.5
14 53 DOHERTY Sean USA USA 0+0 0 +47.1
15 51 RASTORGUJEVS Andrejs LAT LATVIA 1+0 1 +47.6
16 73 MALYSHKO Dmitry RUS RUSSIA 1+0 1 +52.3
17 24 BAUER Klemen SLO SLOVENIA 0+1 1 +55.8
18 15 SHIPULIN Anton RUS RUSSIA 0+0 0 +56.5
19 20 EDER Simon AUT AUSTRIA 0+1 1 +59.8
20 13 LANDERTINGER Dominik AUT AUSTRIA 0+0 0 +1:00.0
21 5 PIDRUCHNYI Dmytro UKR UKRAINE 0+1 1 +1:02.3
22 57 YEREMIN Roman KAZ KAZAKHSTAN 1+1 2 +1:08.1
23 1 BJOENTEGAARD Erlend NOR NORWAY 0+0 0 +1:08.6
24 12 DOLDER Mario SUI SWITZERLAND 0+1 1 +1:09.3
25 22 ANEV Krasimir BUL BULGARIA 0+0 0 +1:11.2
26 49 BOE Tarjei NOR NORWAY 1+1 2 +1:11.4
27 46 NELIN Jesper SWE SWEDEN 1+1 2 +1:11.8
27 55 TSVETKOV Maxim RUS RUSSIA 1+0 1 +1:11.8
29 43 MORAVEC Ondrej CZE CZECH REPUBLIC 0+0 0 +1:13.6
30 31 DESTHIEUX Simon FRA FRANCE 1+2 3 +1:16.1
31 27 WINDISCH Dominik ITA ITALY 0+2 2 +1:16.7
32 32 FAK Jakov SLO SLOVENIA 1+1 2 +1:19.2
33 30 PRYMA Artem UKR UKRAINE 0+1 1 +1:20.0
34 39 GUIGONNAT Antonin FRA FRANCE 1+0 1 +1:20.5
35 11 SAMUELSSON Sebastian SWE SWEDEN 0+1 1 +1:21.3
36 35 LESSER Erik GER GERMANY 1+1 2 +1:25.2
37 41 KRCMAR Michal CZE CZECH REPUBLIC 0+1 1 +1:32.5
38 29 BOCHARNIKOV Sergey BLR BELARUS 1+1 2 +1:33.0
39 40 FINELLO Jeremy SUI SWITZERLAND 0+0 0 +1:33.1
40 65 HIIDENSALO Olli FIN FINLAND 0+1 1 +1:39.0
41 36 DOVZAN Miha SLO SLOVENIA 1+0 1 +1:40.4
42 25 BAILEY Lowell USA USA 0+2 2 +1:41.1
43 66 NORDGREN Leif USA USA 0+1 1 +1:43.3
44 48 YALIOTNAU Raman BLR BELARUS 1+1 2 +1:46.7
45 71 ZAHKNA Rene EST ESTONIA 0+0 0 +1:48.5
46 38 SEPPALA Tero FIN FINLAND 1+1 2 +1:50.8
47 62 STROLIA Vytautas LTU LITHUANIA 0+0 0 +1:54.1
48 14 GRONMAN Tuomas FIN FINLAND 0+1 1 +2:01.0
49 50 GOW Scott CAN CANADA 0+1 1 +2:02.1
50 21 ROESCH Michael BEL BELGIUM 2+0 2 +2:03.2
51 77 LEITNER Felix AUT AUSTRIA 2+0 2 +2:05.7
52 42 BABIKOV Anton RUS RUSSIA 1+1 2 +2:10.1
53 4 SCHEMPP Simon GER GERMANY 2+2 4 +2:10.7
53 59 SMOLSKI Anton BLR BELARUS 1+1 2 +2:10.7
55 104 FEMLING Peppe SWE SWEDEN 0+2 2 +2:11.4
56 2 GOW Christian CAN CANADA 0+0 0 +2:12.3
57 33 BURKE Tim USA USA 2+2 4 +2:12.8
57 47 ILIEV Vladimir BUL BULGARIA 2+1 3 +2:12.8
59 56 BORMOLINI Thomas ITA ITALY 1+0 1 +2:14.9
60 95 MESOTITSCH Daniel AUT AUSTRIA 0+1 1 +2:19.2
             
             
             
             
             
             
             

 

Le nazionali scandinave di Norvegia e Svezia si presenteranno ai nastri di partenza del minitour conclusivo di Falun con tutti i migliori atleti a disposizione per ben figurare sia nella prova veloce di venerdi, sia in quelle distance di sabato e domenica. Marit Bjoergen, Martin Johnsrud Sundby e Charlotte Kalla entrano di diritto nel lotto dei favoriti visti anche gli ultimi risultati tra olimpiadi e Coppa del Mondo sulle nevi di Oslo.

NORVEGIA

Donne:

Marit Bjoergen (Rognes) 
Astrid Uhrenholdt Jacobsen (Heming) 
Ragnhild Haga (Hill) 
ingvild flugstad østberg (Gjøvik Skiklubb) 
Kari Oyré Slinde (Oppdal) 
Heidi Weng (BUL) 
Maiken Caspersen Falla (Gjerdrum) 
Tiril Udnes Weng (Nes Ski) 
Anne Kjersti Kalva (Lundamo) 
Kathrine Harsem (Varden Meråker)

Uomini:

Martin Johnsrud Sundby (ROA) 
signor Didrik Tønseth (Byåsen) 
Niklas Dyrhaug (Tydal) 
Hans Christer Holunder (Lyn) 
Emil Iversen (Varden Meråker) 
Simen Hegstad Krüger (Lyn) 
John Høsflot Klæbo (Byåsen) 
Sjur Rothe (Voss) 
Eirik Brandsdal (Kjelsås) 
Sindre Bjørnestad Skar (Bærum Works e Hauger)

SVEZIA

Donne:

Ebba Andersson, Sollefteå skidor IF,
Maja Dahlqvist, Falun-Borlänge SK,
Anna Dyvik, IFK Mora SK,
Hanna Falk, Ulricehamns IF,
Anna Haag, Anna&Emil sportklubb,
Ida Ingemarsdotter, Åsarna IK,
Charlotte Kalla, Piteå elit,
Stina Nilsson, IFK Mora SK,
Maria Nordström, Ulricehamns IF,
Jonna Sundling, IFK Umeå.

Uomini:

Jens Burman, Åsarna IK,
Calle Halfvarsson, Sågmyra SK,
Marcus Hellner, Gellivare skidallians,
Emil Jönsson, Anna&Emil sportklubb,
Teodor Peterson, IFK Umeå,
Daniel Rickardsson, Hudiksvalls IF,
Oskar Svensson, Falun-Borlänge SK,
Viktor Thorn, Ulricehamns IF,
Karl-Johan Westberg, Borås SK,
Björn Sandström, Piteå elit.

 

Diverse voci negli ultimi giorni avevano annunciato un possibile rientro alla gare di Therese Johaug già a partire dal minitour di Falun che andrà in scena il prossimo weekend. A smentire il tutto ci ha pensato Jørn Ernst, manager della nazionale norvegese, il quale ha affermato che Johaug tornarà ad allenarsi con le compagne nel mese di maggio e che farà il suo debutto nella prossima stagione sulle nevi di Beitostølen a novembre.

Sarà la località svedese di Falun ad ospitare il minitour conclusivo della stagione 2017-2018 per quel che riguarda la Coppa del Mondo di sci di fondo. Di seguito il programma completo delle gare che andranno in scena da venerdi 16 a domenica 18. 

Venerdì 16 marzo

09:45 - Qualificazioni sprint tecnica libera maschile e femminile 
12:15 - Finali sprint tecnica libera maschile e femminile

Sabato 17 marzo

11:30 - 10 km tecnica classica femminile con partenza di massa
14:30 - 15 km tecnica classica maschile con partenza di massa

Domenica 18 marzo

11:30 - 10 km tecnica libera femminile ad inseguimento 
14:15 - 15 km tecnica libera maschile ad inseguimento 

 

Pagina 1 di 21
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…