Fondo: la skiathlon maschile è affare norvegese

11 Febbraio 2018
(3 Voti)
Author :  

Primo, secondo e terzo: è questo il bilancio per la Norvegia al termine della skiathlon maschile dei Giochi olimpici di PyeongChang. Contrariamente a quanto ci si aspettava alla vigilia, Johannes Klaebo deve lasciare i piazzamenti di prestigio ai compagni Simen Hegstad Krueger, oro, Martin Johnsrud Sundby, argento, e Christer Hans Holund, bronzo.

Spettacolo estremo all'Alpensia Centre con tuti gli atleti che oltre ad imbattersi nelle fatiche della gara hanno dovuto combattere anche contro le proibitive temperature coreane (-15 C). 

Prova dai due volti con il gruppo di testa scatenato nella parte in classico, sotto le spinte del finlandese Livo Niskanen, e molto piu cauto in tecnica libera dove diversi atleti si sono dati il cambio senza mai forzare il ritmo fino ai - 5 chilometri dall'arrivo, momento in cui il norvegese Krueger, caduto nelle fasi iniziali e capace di rientrare nelle posizioni di vertice solo al cambio sci, tenta la fuga con un attacco improvviso che coglie impreparati molti avversari. Da questo momento in poi si è assistito ad una gara ciclistica con i norvegesi a rompere i cambi alle spalle del connazionale, che nel frattempo guadagnava numerosi secondi su tutti i big. Mentre Krueger si è involato verso l' inaspettato successo, Sundby e Holund sono riusciti nelle fasi conclusive a staccare i vari Harvey, Cologna, Klaebo e Manificat portando il proprio paese a compiere un vero e proprio capolavoro.

Giornata deludente per gli azzurri; il solo Giandomenico Salvadori è stato capace di limitare i danni nello stile classico riuscendo a rimanere incollato al gruppo dei migliori salvo poi pagare considerevolmente il cambio di tecnica che lo ha visto sprofondare nelle retrovie (alla fine sarà 26mo con un ritardo di oltre 2'). Gara opposta per l'atteso Francesco De Fabiani, in crisi nella prima parte, ma apparso più a suo agio nello skating dove è riuscito a rimontare fino alla 20ma piazza. Dietmar Noeckler termina 37mo e Sergio Rigoni 48mo.

 RISULTATI SKIATHLON MASCHILE

Top