Biathlon: Fourcade domina l'inseguimento. 10° Hofer

12 Febbraio 2018
(0 Voti)
Author :  
Nordic Focus

Martin Fourcade replica il titolo nell'inseguimento di Sochi 2014 ed eguaglia il leggendario Jean Claude Killy, che vinse tre ori a Grenoble '68, entrando così ancora di più nella leggenda di tutto lo sport. Oggi il francese, vittoria numero 70 della carriera, ha controllato perfettamente la gara e al terzo poligono ha salutato la concorrenza con uno zero al tiro. Da quel momento anche gli avversari hanno cominciato a controllarsi per le due medaglie rimaste disponibili, Fourcade invece ha continuato ad aumentare il vantaggio e con un poligono perfetto ha chiuso la serie festeggiando. Il giro finale è stato una passerella trionfale.

Spettacolare invece il duello per l'argento. Lo svedese Sebastian Samuelsson, ventenne dall'enorme potenziale e mai meglio che tredicesimo, ha letteralmente distrutto un biatleta di altissimo livello come Benedikt Doll. L'atleta più giovane in gara ha mancato un solo bersaglio (come Fourcade e Doll) ottenendo un risultato inatteso. Era dai primi successi di Johannes Boe che non si vedeva un giovane ottenere questi risultati.

Benedikt Doll dove meno te lo aspetti. Il campione del mondo in carica della sprint ha sfruttato al meglio la sua posizione di partenza ma ha soprattutto sparato meglio dei suoi standard al poligono, ottenendo la quarta medaglia tedesca in quattro gare.

Lontanissimi gli altri atleti che si sono giocati la medaglia all'ultimo poligono con troppi errori. Tarjei Boe, 4°, ha regolato in volata nell'ordine Simon Schempp, Benjamin Weger e Simon Desthieux, tutti con tre giri di penalità sulle gambe tranne l'elvetico. 8° posto per il vincitore della sprint Arnd Peiffer, bravo a gestire la prima parte di gara ma poi incappato nei soliti problemi col tiro in piedi, 9° il norvegese Erlend Bjoentegaard, 10° Lukas Hofer.

L'azzurro non è mai riuscito a rientrare nella lotta per il podio a causa di tempi troppo lunghi al poligono, ma è stato bravo a limitare gli errori a tre. Nel giro finale è riuscito a scatenarsi confermando la posizione di partenza. Dominik Windisch non è apparso minimamente appagato dal bronzo della sprint e dopo una partenza difficile, con due giri di penalità al primo poligono, è rientrato in lotta per il podio con un doppio zero. All'ultimo poligono ha mancato tre bersagli senza grande rimpianto visto che Doll e Samuelsson erano già scappati via. Buonissima la prestazione di Giuseppe Montello che rimonta fino alla 39^ posizione con tre errori. Il risultato poteva essere decisamente migliore senza una rottura del bastoncino nel finale. 48° Thomas Bormolini, condizionato da troppi errori.

Sanguinosa gara per la Norvegia che dopo quattro gare è senza medaglia. Johannes Thingnes Boe è affondato nuovamente con sei errori dopo una promettente partenza chiudendo 21° dietro ad Emil Hegle Svendsen. L'individuale potrebbe essere la sua riscossa dopo due gare letteralmente disastrose. Ora si riparte da zero con le gare più classiche e antiche del biathlon. Sono previste ancora grandi sorprese.

Classifica 12,5km pursuit uomini

1 8 FOURCADE Martin FRA FRANCE 1+0+0+0 1 32:51.7
2 14 SAMUELSSON Sebastian SWE SWEDEN 0+0+1+0 1 +12.0
3 6 DOLL Benedikt GER GERMANY 0+1+0+0 1 +15.1
4 13 BOE Tarjei NOR NORWAY 0+0+1+2 3 +1:02.6
5 7 SCHEMPP Simon GER GERMANY 0+0+1+2 3 +1:02.7
6 15 WEGER Benjamin SUI SWITZERLAND 1+0+0+1 2 +1:03.1
7 12 DESTHIEUX Simon FRA FRANCE 1+0+1+1 3 +1:03.7
8 1 PEIFFER Arnd GER GERMANY 0+0+1+2 3 +1:14.1
9 5 BJOENTEGAARD Erlend NOR NORWAY 1+0+0+3 4 +1:26.3
10 10 HOFER Lukas ITA ITALY 1+1+1+0 3 +1:32.7
11 11 LESSER Erik GER GERMANY 0+0+1+1 2 +1:35.9
12 24 RASTORGUJEVS Andrejs LAT LATVIA 1+0+1+2 4 +1:37.6
13 17 KAUKENAS Tomas LTU LITHUANIA 0+0+1+1 2 +1:40.1
14 28 EDER Simon AUT AUSTRIA 0+0+0+2 2 +1:41.4
15 4 EBERHARD Julian AUT AUSTRIA 0+1+3+2 6 +1:45.2
16 3 WINDISCH Dominik ITA ITALY 2+0+0+3 5 +2:06.2
17 47 BURKE Tim USA USA 0+1+1+0 2 +2:19.6
18 30 NELIN Jesper SWE SWEDEN 0+1+1+2 4 +2:23.8
19 27 GUIGONNAT Antonin FRA FRANCE 2+1+0+2 5 +2:36.2
20 18 SVENDSEN Emil Hegle NOR NORWAY 0+2+2+1 5 +2:41.5
21 31 BOE Johannes Thingnes NOR NORWAY 0+2+4+0 6 +2:51.0
22 16 LAPSHIN Timofei KOR KOREA REPUBLIC 1+0+2+1 4 +2:59.0
23 38 ROESCH Michael BEL BELGIUM 0+0+0+1 1 +3:03.4
24 26 BAUER Klemen SLO SLOVENIA 2+0+2+2 6 +3:04.2
25 20 SEPPALA Tero FIN FINLAND 1+1+3+0 5 +3:18.2
26 25 LANDERTINGER Dominik AUT AUSTRIA 0+0+1+4 5 +3:30.5
27 52 OTCENAS Martin SVK SLOVAKIA 0+0+3+0 3 +3:30.8
28 9 WIESTNER Serafin SUI SWITZERLAND 0+1+3+2 6 +3:45.3
29 39 LINDSTROEM Fredrik SWE SWEDEN 0+2+2+1 5 +3:49.8
30 2 KRCMAR Michal CZE CZECH REPUBLIC 2+0+3+2 7 +3:49.9
39 50 MONTELLO Giuseppe ITA ITALY 0+0+2+1 3 +4:30.0
48 51 BORMOLINI Thomas ITA ITALY 1+0+4+1 6 +5:19.0
Top