La combinata azzurra c'è a Lillehammer: 12° Costa 15° Pittin

30 Novembre 2018
(0 Voti)
Author :  
Fiemme Ski World Cup

Dopo un'annata olimpica saltata per un grave infortunio, il gardenese Samuel Costa torna a flirtare con le posizioni di vertice nella combinata nordica di Lillehammer (Norvegia) e Alessandro Pittin lo imita per una bella prestazione di squadra che vede entrambi gli azzurri (o i verdi visto il coloro della tuta) fra i primi 15. 

La vittoria è andata al 21enne di Oslo Jarl Magnus Riiber in volata davanti al tedesco Eric Frenzel, il più grande combinatista di sempre. Sebbene la tipologia di gara, un salto e soli 5km di fondo, abbia favorito il norvegese, alla seconda affermazione della carriera, i progressi messi in mostra nello sci di fondo sono consistenti (4° tempo di giornata). Ha salvato il podio l'austriaco vincitore del salto Franz-Josef Rehrl, egli sì, decisamente aiutato dal chilometraggio dimezzato.

Tornando agli azzurri, Costa, dopo un salto da 14° posto, ha tenuto un buon ritmo sugli sci e ha già dimostrato di non essere lontano dai suoi rendimenti migliori. Ci sarà ancora da migliorare nel salto, oggi però sul trampolino piccolo HS98 si è difeso bene anche Pittin (31° parziale). Il finanziere carnico, di stanza in Val di Fiemme, si è poi scatenato in una rimonta produttiva (3° tempo di giornata) nella breve prova di fondo che non gli ha permesso di esprimere completamente il suo potenziale. Buoni segnali in vista di domani, giorno del ritorno della mass start sui 10km dopo un decennio, nella quale il bronzo olimpico di Vancouver potrà puntare a vincere la parte di fondo. Domenica, invece, ritornerà la classica prova gundersen con un salto e 10km di sci di fondo. Lontano invece Raffaele Buzzi che non ha trovato un salto sufficiente da consentirgli di puntare alle prime 30 posizioni.

Classifica HS98/5km gundersen

Top